Avrebbe dovuto tenersi oggi a Palazzo della Consulta l’udienza per  decidere sui ricorsi proposti dalle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Campania, Molise, Valle d’Aosta e Sardegna contro il riordino delle Province previsto dal decreto legge “Salva Italia” del 6 dicembre 2011, n. 201.

Sul sito della Corte costituzionale è invece apparso il seguente avviso:

“Il sig. Presidente, con decreto del 5 novembre 2012, ha disposto il rinvio a nuovo ruolo delle cause iscritte ai nn. da 1 a 9 del ruolo dell’udienza pubblica del 6 novembre 2012 (ric. 18, 24, 29, 32, 38, 44, 46, 47 e 50/2012, rel. Silvestri)”.


Le cause iscritte ai nn. da 1 e 9 del ruolo, sono proprio quelle che riguardano i ricorsi delle regioni.

Non è stata ancora resa nota la data del rinvio.

 


CONDIVIDI
Articolo precedentePubblica Amministrazione: il Merito, stella polare
Articolo successivoLa Consulta si pronuncia per i limiti all’agriturismo

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here