Da questa parte dell’Atlantico la giornata e’ iniziata con un pareggio. La cittadina di Dixville Notch nel New Hampshire, che da tradizione apre i suoi seggi a mezzanotte in punto, ha dato un primo segnale di quanto questa corsa alla presidenza americana sara’ serrata. Dei dieci abitanti del paese aventi diritto al voto, 5 hanno scelto Obama e altri 5 Romney.

Un altro minuscolo paese dell’area, Hart’s Location, ha segnato un primo punto a favore per Obama, che ha avuto 23 preferenze contro le 9 di Romney. A sorpresa, un elettore ha votato per Johnson. Nel mio articolo uscito ieri per LeggiOggi vi avevo raccontato che il candidato libertario potrebbe creare qualche serio problema ai due contendenti mainstream se le tendenze riscontrate in New Hampshire si manifestassero in versione amplificata in stati piu’ grandi e piu’ contesi, proprio come la Virginia di cui Johnson e’ stato rappresentante al Congresso per ben 12 anni.

La contea in cui Dixville Notch e Hart’s Location si trovano e’ tendenzialmente repubblicana: nel 2008 Obama e’ stato il primo Democratico a farcela in questa piccola circoscrizione/cartina di tornasole dopo 40 anni di fedelta’ al partito dell’elefante.


Durante la notte scorsa Romney era proprio in giro per il New Hampshire, in uno sforzo di continuazione della campagna elettorale finche’ i seggi non saranno chiusi. Il candidato repubblicano, che ha votato questa mattina a Belmont, Massachusetts, e’ gia’ in viaggio verso Ohio e Pennsylvania, quest’ultima pericolosamente scivolata nella lista degli stati toss up stando alle ultime rilevazioni e alla pioggia di dollari spesi in pubblicita’ dell’ultim’ora proprio in questo stato nei giorni scorsi.

Anche il suo vice Ryan ha votato questa mattina a Janesville, Wisconsin. Dopo aver votato, Ryan ha detto ai giornalisti di essere positivo riguardo l’esito dell’elezione: “Ho buone sensazioni, penso che vinceremo”. Ryan si e’ poi messo in viaggio alla volta della Virginia e dell’Ohio.

Proprio l’Ohio e’ stato il primo pensiero per Romney dopo il voto. All’uscita del seggio, l’ex governatore del Massachusetts ha dichiarato: “I feel great about Ohio!” La speranza di Mitt e’ che l’Ohio ricambi. Non c’e’ candidato repubblicano che sia mai arrivato alla Casa Bianca senza aggiudicarsi questo stato.

Obama, invece, aveva gia’ espresso il suo voto il 25 ottobre scorso. Il sistema del voto anticipato ha riscontrato un successo significativo in questa elezione, e il conteggio dei voti gia’ espressi dagli elettori americani nei giorni scorsi sara’ un elemento fondamentale per le proiezioni dei sondaggisti circa l’esito conclusivo della giornata.

Anche dal punto di vista della campagna elettorale, il presidente ha messo un punto ieri sera con un rally a Des Moines in Iowa che l’ha visto addirittura commuoversi davanti a 20.000 sostenitori. Oggi Obama ha dichiarato di volersi rilassare giocando a basket e in mattinata si e’ recato presso il quartier generale della sua campagna elettorale a Chicago, sorprendendo i volontari al lavoro e ringraziando telefonicamente alcuni tra quelli attivi sul territorio negli altri stati.


CONDIVIDI
Articolo precedenteTagli di spesa nelle PA: via ai decreti che eliminano 6 mila statali
Articolo successivoElezioni Usa 2012, gli ultimi sondaggi dicono Obama

1 COOMENTO

  1. […] Leggetemi! Share this:Like this:LikeBe the first to like this. This entry was posted in alien thoughts, L'itAliena in italiano, news, politics, World and tagged aggiornamenti elezioni USA, Barack Obama, elezioni USA 2012, Elezioni USA live, francesca giuliani, LeggiOggi, Mitt Romney, primi risultati elezioni USA, proiezioni elettorali, theitalien by theitalien. Bookmark the permalink. […]

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here