E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 2-11-2012, il Decreto del Mef 24 settembre 2012 di modifica del decreto 22 maggio 2012, recante “Modalita’ di certificazione del credito, anche in forma telematica, di somme dovute per somministrazione, forniture e appalti da parte delle amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici nazionali.”

Il Decreto ministeriale modifica i tempi entro cui l’amministrazione deve certificare che il credito è certo liquido ed esigibile o rilevarne l’insussistenza. Il termine, dunque, passa da 60 a 30 giorni dalla ricezione dell’istanza. Superato tale periodo il creditore potrà presentare istanza di nomina di un commissario ad acta per il rilascio della certificazione da concedere nei successivi 50 giorni.

Qui il testo del decreto


CONDIVIDI
Articolo precedenteElezioni Usa 2012, ecco come verrà eletto il nuovo presidente
Articolo successivoApprendistato: ecco la circolare dell’Inps

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here