Il Governo Monti sarebbe pronto a riscrivere il nuovo Titolo V della Costituzione, e dare un volto nuovo all’assetto federale dello Stato. La bozza del disegno di legge costituzionale sarebbe già sul tavolo del Consiglio dei Ministri, ancora in corso a Palazzo Chigi.

Secondo fonti autorevoli e vicine al Governo, il ddl prevede un “intervento riformatore” che “si incentra sul principio dell’unità giuridica ed economica della Repubblica come valore fondamentale dell’ordinamento, prevedendo che la sua garanzia, assieme a quella dei diritti costituzionali, costituisce compito primario della legge dello Stato, anche a prescindere dal riparto delle materie fra legge statale e legge regionale“.

Qui vi proponiamo in esclusiva lo schema della bozza di ddl costituzionale entrato questo pomeriggio in Consiglio dei Ministri .


CONDIVIDI
Articolo precedenteLegge di Stabilità, il testo all’esame del Governo
Articolo successivoLegge di stabilità e nuova spending review: la scheda del Governo

2 COMMENTI

  1. […] la cronaca e che appaiono inarrestabili, tanto da farla apparire come una norma d’emergenza, la proposta del Governo mina in profondità il sistema delle autonomie, addirittura contraddicendo nella sostanza il […]

  2. […] il nuovo ddl, insomma, vengono riscritte ossia quelle disposizioni che, in piena temperie leghista, avevano […]

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here