E’ legge la nuova disciplina sulle nuove funzionalità del Corpo dei Vigili del Fuoco e sull’ordinamento del Fondo nazionale per il Servizio civile volontario. Questi i punti centrali di un provvedimento variegato, il decreto 79/2012, che la Camera ha convertito ieri, recante “misure urgenti per  garantire la sicurezza dei cittadini, per assicurare la funzionalità del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e di altre strutture dell’Amministrazione dell’interno,nonché in materia di Fondo nazionale per il Servizio civile.” I voti favorevoli sono stati 432, 17 i contrari (deputati dell’Italia dei Valori) e 9 gli astenuti.

Per il Corpo dei Vigili del Fuoco, il protocollo segnato introduce anche un principio per la regolarizzazione dei tanti discontinui che prestano servizio nel territorio. L’impegno preso dal governo Monti prevede che il personale iscritto al 31 dicembre 2011 negli appositi elenchi da non meno di tre anni, con un minimo di 120 giorni all’attivo di servizio possa avviarsi verso la regolarizzazione a tempo indeterminato. Accolto anche l’ordine del giorno per prolungare di un anno le graduatorie degli idonei. Nuove specifiche anche per accedere al ruolo di caposquadra.

Sul versante operativo degli interventi di soccorso, rientra nel decreto la conferma della flotta antincendio, coordinata proprio dai pompieri su tutto il territorio nazionale. Ai Vigili del Fuoco, infatti, spetta il compito di organizzare e distribuire sul territorio i mezzi per spegnere incendi di vaste proporzioni che sovente colpiscono il Belpaese nei mesi più caldi dell’anno. A questo proposito, attribuita anche in capo al corpo dei Vigili del Fuoco la responsabilità di efficacia operativa degli interventi su suoli boschivi.


Buone notizie per il Servizio civile, dopo i tagli pesanti degli ultimi tempi: sono in arrivo per il Fondo nazionale di questo istituto di volontariato 30 milioni, assegnati dal  Fondo di rotazione per la solidarietà alle vittime dei reati di tipo mafioso, delle richieste estorsive e dell’usura. La redistribuzione dei fondi, negli scopi del governo, dovrebbe scongiurare la scomparsa del Servizio civile dalle abitudini nazionali, per quella che è diventata, con la crisi occupazionale degli ultimi anni, un’utile finestra di esperienza e di presa di contatto con situazioni di disagio sociale, per tanti giovani in cerca di occupazione.

Altri provvedimenti inclusi nel decreto convertito in legge sono la semplificazione di svolgimento per alcuni concorsi, l’abbreviazione dei corsi di formazione e la trasformazione della Fondazione Gaslini in ente di diritto privato. Si vede la luce in fondo al tunnel anche per quei Comuni sotto gestione commissariale ormai al termine di mandato, in seguito allo scioglimento dei loro Consigli per infiltrazioni mafios: stabilita, infatti, l’esclusività delle norme riguardo il giorno delle elezioni amministrative.

A seguire, viene sostituito l’articolo 2 della legge sulla classificazione delle armi con la seguente specifica: “Ai sensi e per gli effetti della presente legge, sono armi sportive le armi comuni da sparo somiglianti ad un’arma da fuoco automatica, ovvero le armi demilitarizzate”. Infine, la differente procedura per la comunicazione della registrazione dei contratti di locazione e dei contratti di comodato di fabbricati, che può essere assolto anche mediante l’invio di un modello informatico all’autorità locale di pubblica sicurezza.


CONDIVIDI
Articolo precedentePatto di Stabilità: sanzionati 119 comuni. Ecco il testo del decreto
Articolo successivoScandalo Tfa: la parola ai sindacati

12 COMMENTI

  1. salve avvocato,
    sono un discontinuo che ha prestato servizio militare nei vigili del fuoco, adesso da discontinuo, con un decreto da 11 anni ,ho piu’ di 120 giorni di discontinuo ma nn rientro in queste assunzioni, mi dicono in caserma che stanno chiamando solo gli idonei del concorso a 814 posti e quelli della stabilizzazione tenutasi nel 2005 , io ho letto il decreto divenuto legge che parla solo di avere 120 giorni ed iscritto nei quadri dei discontinui da almeno 3 anni……allora ? datemi una mano a capire perche’ io nn rientro nelle assunzioni avendo questi requisiti? a chi mi devo rivolgere per avere chiarimenti?

  2. Mi scusi avvocato, ma la parte sopra citata “L’impegno preso dal governo Monti prevede che il personale iscritto al 31 dicembre 2011 negli appositi elenchi da non meno di tre anni, con un minimo di 120 giorni all’attivo di servizio possa avviarsi verso la regolarizzazione a tempo indeterminato.” vorrebbe dire che stanno già facendo una nuova stabilizzazione o che è solo un’altra delle tante promesse del governo Monti? Se posso chiedere, dove è stata trovata questa fonte? cordiali saluti. VVF discontinuo

  3. salve avvocato..ma qua ci stanno prendendo tutti per i fondelli… parlano di stabilizzazzione per noi sara’ solo un sogno perche,ci sono discontinui con 1000 giorni piu’ di 15anni..e sentono dire ancora ste barzellette!!!!ci tengono in graduatoria per fare 20 giorni all’anno,mi dica lei se non è una vergogna mi viene da ridere!!!!!

  4. Per il Corpo dei Vigili del Fuoco, il protocollo segnato introduce anche un principio per la regolarizzazione dei tanti discontinui che prestano servizio nel territorio. L’impegno preso dal governo Monti prevede che il personale iscritto al 31 dicembre 2011 negli appositi elenchi da non meno di tre anni, con un minimo di 120 giorni all’attivo di servizio possa avviarsi verso la regolarizzazione a tempo indeterminato

    non ho trovato nulla in merito nnelle gazzette ufficiali!

    si possono avere delucidazioni in merito a quanto pubblicato?
    dove si puo’ trovare il testo di quanto scritto sopra?
    saluti

  5. salve avvocato, sicuramente questa legge è una boccata d^ossigeno per tanti, però ci sono tanti discontinui che avendo fatto domanda con visite più di 3 anni fa, hanno ricevuto il decreto da poco e a causa dei pochi fondi stanziati dallo stato hanno effettuato pochi richiami ( in 2 anni 2011 2012 anche solo 4 richiami) quindi per questi ultimi discontinui non sono stati effettuati nemmeno i 120 giorni di servizio richiesti…ora mi rivolgo a lei avvocato ed anche al ministro dell^interno e al governo monti, perchè lasciare questi giovani discontinui fuori dalla stabilizzazione togliendogli un futuro? perchè non fermare una volta per tutte questo immenso precariato (statale) stabilizzando tutti i discontinui iscritti negli elenchi fino ad oggi ( 2012) anche con meno di 120 giorni di servizio? …basta con il precariato, DAL 2013 BASTA VVF DISCONTINUI, non esistono nei carabinieri, polizia o finanza i DISCONTINUI…..siamo sempre in prima linea sempre al servizio del cittadino, ora anche noi abbiamo bisogno di aiuto e certezze…COLLEGHI PRECARI non dormiamo ma in maniera civile facciamoci sentire, è in gioco il nostro futuro…sono sicuro che il governo ITALIANO ci aiuterà…cordiali saluti a tutti

  6. salve avvocato siamo un gruppo di vigili discontinui di palermo,chiedavamo notizie piu certe riquardo….il decreto monti….nel ringraziarla anticipatamente vigilidiscontinui palermo…….

  7. Per il Corpo dei Vigili del Fuoco, il protocollo segnato introduce anche un principio per la regolarizzazione dei tanti discontinui che prestano servizio nel territorio. L’impegno preso dal governo Monti prevede che il personale iscritto al 31 dicembre 2011 negli appositi elenchi da non meno di tre anni, con un minimo di 120 giorni all’attivo di servizio possa avviarsi verso la regolarizzazione a tempo indeterminato

    si possono avere delucidazioni in merito a quanto pubblicato?
    dove si puo’ trovare il testo di quanto scritto sopra?
    saluti

  8. Mi scusi avvocato, ma la parte sopra citata “L’impegno preso dal governo Monti prevede che il personale iscritto al 31 dicembre 2011 negli appositi elenchi da non meno di tre anni, con un minimo di 120 giorni all’attivo di servizio possa avviarsi verso la regolarizzazione a tempo indeterminato.” vorrebbe dire che stanno già facendo una nuova stabilizzazione o che è solo un’altra delle tante promesse del governo Monti? Se posso chiedere, dove è stata trovata questa fonte? cordiali saluti. VVF discontinuo

  9. Per il Corpo dei Vigili del Fuoco, il protocollo segnato introduce anche un principio per la regolarizzazione dei tanti discontinui che prestano servizio nel territorio. L’impegno preso dal governo Monti prevede che il personale iscritto al 31 dicembre 2011 negli appositi elenchi da non meno di tre anni, con un minimo di 120 giorni all’attivo di servizio possa avviarsi verso la regolarizzazione a tempo indeterminato

    si possono avere delucidazioni in merito a quanto pubblicato?
    dove si puo’ trovare il testo di quanto scritto sopra?
    saluti

  10. […] spending review passata lunedì scorso a Palazzo Madama o altri decreti urgenti, come quello sulla riforma dei Vigili del Fuoco e del Fondo nazionale per il Servizio Civile, convertito in legge sempre nelle ultime […]

  11. […] spending review passata lunedì scorso a Palazzo Madama o altri decreti urgenti, come quello sulla riforma dei Vigili del Fuoco e del Fondo nazionale per il Servizio Civile, convertito in legge sempre nelle ultime […]

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here