Primo via libera alla riduzione del numero dei parlamentari italiani. La Commissione Affari Costituzionali ha approvato il primo pezzo della riforma istituzionale che prevede la riduzione dei deputati da 630 a 508 e dei senatori elettivi da 315 a 254.

Per quanto riguarda la Camera, gli eletti all’estero scendono da 12 a 8, mentre per il Senato, gli eletti all’estro passano da 6 a 4.


CONDIVIDI
Articolo precedenteCassazione, è razzismo inviare lettere discriminatorie, anche se private
Articolo successivoQuando è lo Stato a non pagare: il rimborso anomalo Iva

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here