Il Tar del Molise ha annullato le elezioni regionali del 2011, con le quali il presidente uscente Michele Iorio era stato riconfermato governatore.

Leggero’ attentamente il dispositivo del Tar. In ogni caso, sono certo di aver vinto le elezioni in maniera onesta e trasparente – afferma il presidente della Regione Molise annunciando il ricorso al Consiglio di Stato -. Le liste a me collegate sono state ammesse alla competizione elettorale dai Tribunali di Campobasso ed Isernia e dalla Corte d’Appello“. “I cittadini molisani si sono quindi espressi liberamente e legittimamente – ha proseguito Iorio – assegnando, in maggioranza, il compito di governarli a me e al centrodestra. Le questioni sollevate dal Tar mi sembrano aspetti formali di scarso rilievo rispetto al voto popolare e, in ogni caso, ci rivolgeremo al Consiglio di Stato perche’ venga restituita a questa regione la possibilita’ di avere un governo stabile per i prossimi anni“.

Non si fanno attendere le reazioni. “Con la sua decisione il Tar ha certificato che il voto delle regionali del Molise del 2011 era irregolare come, peraltro, avevamo subito denunciato. Si tratta di un importante pronunciamento che ripristina la legalita’, restituendo ai cittadini i diritti loro sottratti” afferma Davide Zoggia, responsabile enti locali del Pd.


CONDIVIDI
Articolo precedenteNomina Commissario spending review: un po’ di trasparenza, no?!
Articolo successivoContributo Unificato, il Ministero della Giustizia dirama circolare interpretativa

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here