Nel 100° giorno da salvatore della Patria, il presidente del consiglio Mario Monti pubblica sul sito del governo un dossier in cui tira le somme del proprio mandato.

Il dossier, di 34 pagine, è diviso in due parti. La prima descrive e analizza le tre direttrici, rigore, equità e crescita, che hanno ispirato l’azione dell’esecutivo, il rapporto con l’Europa e con i cittadini. La seconda parte è invece incentrata sulle politiche di settore, e riporta i provvedimenti adottati per il Mezzogiorno, di quelli di politica estera e difesa, sicurezza e giustizia, agenda digitale, scuola, impresa e servizi pubblici locali.

Ampio spazio è riservato al risparmio ottenuto da Palazzo Chigi in virtù dei tagli al personale, ai trasporti aerei e agli automezzi. “Sono state conseguite diverse riduzioni dei costi” si legge nel documento: “4 milioni di euro per i dipendenti nelle strutture generali stabili (blocco del turnover, congelamento dei contratti, pensionamenti); 12,2 milioni di euro per gli uffici di diretta collaborazione relativi al presidente, ai ministri senza portafoglio e ai sottosegretari presso la presidenza del Consiglio. In questi uffici si registra una riduzione di 241 unità in termini di personale addetto; 2,3 milioni di euro per le strutture di missione, con una riduzione di 51 unità di personale; 750mila euro per esperti e consulenti, il cui numero complessivo è diminuito di 99 unità”. In più, “per quanto riguarda i trasporti aerei di Stato, c’è stata una contrazione significativa dei voli pari al 92%, con un risparmio complessivo di 23,5 milioni. Infine, nel servizio automezzi il risparmio ammonta a circa 270mila euro, su base annua“.


Poi, la sommatoria dei provvedimenti adottati dall’esecutivo: 8 decreti legge (di cui 5 approvati definitivamente dal Parlamento), 2 disegni di legge, 8 ddl di ratifica, 7 decreti legislativi.

Qui il testo integrale del dossier del Consiglio dei Ministri


CONDIVIDI
Articolo precedenteTutto pronto per il divorzio breve
Articolo successivoGoverno, approvato il decreto legge sulla semplificazione fiscale

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here