Tribunale di Milano, 20 marzo 2010

Parti: Sky Italia S.r.l. c. www.tvgratis.net + 1

FATTO

La fattispecie sottoposta al vaglio del Tribunale di Milano ha ad oggetto lo sfruttamento dei diritti di ripresa delle partite di calcio e di produzione dei relativi filmati, acquistati da Sky Italia S.p.a. durante il campionato 2005/2006.


Sky Italia S.p.a. ha convenuto in giudizio il gestore del sito www.tvgratis.net, attraverso il quale era possibile accedere ad un elenco di links a siti web cinesi che riproducevano abusivamente i filmati delle partite di calcio ed offrivano la possibilità di installare i software necessari per visualizzare detti filmati. Il sito gestito dal convenuto forniva, inoltre, all’utente tutte le istruzioni necessarie per sincronizzare le immagini delle partite prescelte ad un commento audio in lingua italiana.

DECISIONE

Il Tribunale di Milano ha ritenuto tutelabili i diritti patrimoniali di Sky Italia S.p.a. connessi alla sua qualità di produttore dell’opera audiovisiva, consistente, nel caso di specie, nei filmati delle singole partite di calcio, in quanto dotati dei caratteri di originalità e creatività propri dell’opera dell’ingegno.

Sulla base di tali premesse, la diffusione attraverso i siti web cinesi dei filmati delle partite di calcio è stata giudicata attività illecita, non avendo parte attrice mai concesso a soggetti terzi alcuna licenza per la diffusione a mezzo Internet di tali contenuti. La condotta del convenuto a sua volta è stata, quindi, ritenuta agevolatrice dell’illecita diffusione di materiale protetto dal diritto d’autore, stante il fatto che attraverso il sito web www.tvgratis.net all’utente italiano veniva offerta la possibilità, senza versare al titolare dei diritti alcun corrispettivo, di accedere ai filmati delle partite e di visionarli con il commento in lingua italiana.

Il testo integrale della decisione è disponibile qui


CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Tribunale di Roma “conia” per Google la definizione di “hosting attivo”
Articolo successivoNon basta una diffida generica all’ISP per ottenere la rimozione di un contenuto

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here