Tribunale di Roma, 11 luglio 2011

Parti: Yahoo Italia S.r.l. c. P.F.A. Film S.r.l. + 2

FATTO

Si tratta della decisione emanata a seguito del reclamo proposto dalla Yahoo Italia S.r.l. nei confronti della P.F.A. Film S.r.l. avverso l’ordinanza cautelare del 20 marzo 2011 con cui il Tribunale di Roma aveva inibito alla Yahoo Italia S.r.l. la prosecuzione della violazione dei diritti di sfruttamento economico detenuti da P.F.A. Film S.r.l. sull’opera cinematografica “About Elly”.


La vicenda trae origine dalle contestazioni mosse dalla P.F.A. Film S.r.l. nei confronti di Yahoo in relazione alle presunte violazioni dei diritti di sfruttamento sull’opera cinematografica “About Elly” realizzate dagli utenti della rete attraverso le attività di downloading e/o di streaming.

In particolare, Yahoo, nella sua qualità di fornitore di servizi di motore di ricerca, avrebbe agevolato – secondo le tesi difensive della P.F.A. Film S.r.l. –  le menzionate violazioni attraverso l’indicizzazione di quei siti web che consentivano la riproduzione dell’opera cinematografica senza l’autorizzazione della società titolare dei diritti, omettendo di intervenire per la repressione delle citate violazioni in seguito alla diffida stragiudiziale inoltrata dalla P.F.A. Film S.r.l..

DECISIONE

Il Tribunale di Roma ha ritenuto di accogliere il reclamo proposto dalla Yahoo sul presupposto del mancato assolvimento da parte della P.F.A. Film S.r.l. al proprio onere della prova con particolare riferimento alle violazioni lamentate: la P.F.A Film S.r.l. si è limitata, del tutto genericamente, a denunciare l’immissione in rete dei contenuti da parte di terzi soggetti, omettendo di individuare i singoli URL dei siti web dai quali era possibile accedere alla visione dell’opera cinematografica.

Tale mancanza ha, dunque, impedito ai giudici del reclamo di verificare l’entità e la sussistenza delle violazioni lamentate alla luce della disciplina in materia di responsabilità del provider, di cui agli artt. 14, 15 e 16 del D.lgs. 70/2003.

Il testo integrale della decisione è disponibile qui

BIBLIOGRAFIA ONLINE

su LeggiOggi

su Wired


CONDIVIDI
Articolo precedenteAncora sull’effettiva conoscenza del carattere illecito di un contenuto da parte dell’ISP
Articolo successivoVietato ordinare all’ISP di inibire agli utenti l’accesso alle risorse online

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here