Speciale riforma PA

Amministrativo 18 febbraio 2013, 15:34

Elezioni politiche 2013, ecco le schede elettorali per Camera e Senato

Colori, ordine simboli e processo di gestazione della scheda


Le elezioni politiche 2013 sono ormai prossime e, finalmente, sono disponibili le schede che, questo fine settimana, saranno trasportare in tutti i seggi d’Italia.

Quella di pubblicazione delle schede è l’ultima, grande opera preparatoria svolta dalla macchina statale, che è partita dai primi di gennaio con la consegna dei simboli.

Proprio la messa a deposito dei contrassegni è l’atto preparatorio per eccellenza per scoprire quali siano i marchi accolti o meno. Come noto, la cernita è tutt’altro che semplice, basti pensare che quest’anno al ministero ne sono arrivati 215 in prima battuta.

Una volta portata a termine l’analisi sui simboli, compresi rigetti e ricusazioni, scatta l’ora delle liste di candidati relative ai singoli loghi, affinché a ciascuno di essi venga riconosciuta la patente di legittimità a correre alle elezioni.

Naturalmente, ogni regione presenta dei simboli differenti, poiché non tutte le forze politiche si sono presentate in ciascuna porzione territoriale. Certamente, però, in tutti i seggi saranno presenti quelle che andranno per la maggiore e che raccoglieranno la stragrande maggioranza delle preferenze dalla Val d’Aosta a Lampedusa.

A produrre materialmente le schede, sono l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e alcune aziende selezionate dallo stesso ente statale e dalle singole Prefetture. 

Come al solito, le schede del Senato saranno di colore giallo, mentre quelle della Camera presenteranno il colore rosa. L’ordine in cui i simboli sono raffigurati, deriva dal sorteggio svolto tra l’accoglimento definitivo dei simboli e la stampa finale.

Ogni scheda è suddivisa in 4 sezioni principali, partendo dall’alto, che vengono usate per la stampa dei singoli marchi di lista, ordinati da sinistra a destra – anche qui, decisivo l’esito di singoli sorteggi, sia tra le singole coalizioni che tra le singole liste apparentate. In ogni caso, è facile distinguere le liste tra loro collegate, in quanto i simboli delle stesse sono affiancati entro un medesimo riquadro, in linea orizzontale, all’interno di un riquadro più ampio.

Il numero massimo di loghi presenti su ciascuna riga non può mai superare le dieci unità, a meno che una singola coalizione non presenti tra i propri alleati una serie di oltre 10 simboli. Laddove la proliferazione dei simboli lo renda necessario, è presente anche la quinta colonna.

Presentiamo, dunque, le schede elettorali che saranno consegnate agli elettori dell’Emilia-Romagna, che raccolgono un buon numero di simboli (23 solo alla Camera) sicuramente rappresentativo di quelli che figureranno in tutte le schede d’Italia.

Scorrendo la scheda della Camera (rosa) da sinistra verso destra dell’elettore, vediamo come la posizione più in alto sia occupata dal simbolo Fiamma Tricolore, mentre la seconda riga è appannaggio della sola coalizione berlusconiana con i suoi 7 simboli, che in alcune aree del Paese arrivano addirittura a 13.

Quindi, nella terza linea, troviamo alcuni simboli non apparentati, come “Io amo l’Italia”, Forza nuova, Rivoluzione civile, Fare per fermare il declino, il Partito Comunista dei Lavoratori e la coalizione di centrosinistra Centro democratico, Pd, Sel. Quindi, seguono il Movimento 5 Stelle e i Radicali, entrambi non coalizzati.

Infine, la scheda si chiude con il simbolo di Casa Pound, che precede il Partito repubblicano e, ultima, la coalizione montiana con Scelta civica, Udc e Fli.

Passando, invece alla scheda del Senato (gialla), l’ordine è quasi totalmente invertito e le righe sono soltanto tre. In vetta, appare Forza Nuova, seguita da Scelta civica, Fare e dalla coalizione di Bersani.

Nella fila di mezzo, anche qui, appare la sola coalizione di centrodestra (La Destra, lega Nord, Fratelli d’Italia, Pdl, Mir). Quindi, nella parte bassa della scheda, seguono Pri, Magdi Allam, MoVimento 5 Stelle, Fiamma Tricolore, PCDL, Radicali e Rivoluzione civile.

Guarda la scheda elettorale della Camera alle elezioni politiche 2013

Guarda la scheda elettorale del Senato alle elezioni politiche 2013


Pubblicato da il 18 febbraio 2013 alle 15:02 in Amministrativo
Tags: , , , , ,


2 Commenti per Elezioni politiche 2013, ecco le schede elettorali per Camera e Senato

  1. Gabriella

    e certo caro Giuseppe son mica scemi, loro devono mangiare a sbaffo nostro come hanno sempre fatto. Promesse che sono solo cavalli di troia fanno, poi quando son la mangiano e rubano come sempre, e chi ci rimette siamo noi. In ginocchio cè il popolo italiano certo non loro. Che provassero a prendere 1000 euro al mese e pagarne 600 di affitto, con figli, gli aiuti economici dicono che ci sono, ma col piffero. Sono stanca di questi politici, e poi troppi , ma troppi partiti, trappa gente che mangia. Solo due dovrebbero esserci.
    Non voglio essere volgare, ma oggi come oggi ho solo voglia di mandarli a quel paese.

  2. giuseppe

    cari amici in questa campagna elettorale si parla di tutto cio’ che al popolo non serve.
    al primo punto bisogna fare una legge che da’ al popolo la facolta’ di decidere gli emolumenti da dare agli onorevoli. basta provincia basta regioni ,enti inutili,che sono il mangime di troppi mangiapane a tradimento capito……

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Giustizia 29 agosto 2014, 19:34

Consiglio dei ministri, sì a sblocca Italia e riforma giustizia. I punti

Approvati i testi arrivati in Cdm. Le novità principali nei provvedimenti

Civile 29 agosto 2014, 15:27

Adozione a coppie gay, per la prima volta sì anche in Italia

Accolto il ricorso di una coppia omosessuale: sì del Tribunale all’adozione

Giustizia 29 agosto 2014, 14:39

Riforma giustizia 2014 formato spezzatino: sette testi in Cdm

Sei disegni di legge – tra cui almeno tre deleghe – e un decreto nella riforma

Scuola 29 agosto 2014, 11:59

Riforma della scuola, abbiamo scherzato. Rinvio a data da destinarsi

Niente pacchetto scuola nel in Cdm: congelate le assunzioni dei precari

Welfare 29 agosto 2014, 10:09

Quota 96 in piazza per la pensione. Nessun contributo pro esodati

Oggi la manifestazione Quota 96. Poletti smentisce le voci sul prelievo


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su