Speciale riforma PA

Civile 22 maggio 2012, 08:03

Tabelle di liquidazione del danno biologico 2012

Continua il braccio di ferro tra Milano e Roma


Ci eravamo illusi (o perlomeno, parlo per me: mi ero illuso) che dopo le sentenze della Terza Sezione n.12408 del 07-06-2011 e n. 14402 del 30-06-2011, vale a dire quelle in cui gli Ermellini definivano le tabelle di Milano “le più idonee ad essere assunte quale criterio generale di valutazione” e pertanto ne caldeggiavano l’adozione su tutto il territorio nazionale, il discorso fosse oramai chiuso e per l’appunto, i giudici di merito dalle Alpi alla Sicilia utilizzassero, nei casi in cui evidentemente occorre, le tabelle predisposte a Milano.

Come è noto, o dovrebbe, vi è infatti una differenza di metodo, che poi si riflette anche sui freddi numeri risarcitori, tra le tabelle appunto cd. di Milano e quelle cd. di Roma (per sintesi espositiva rimando a questo mio precedente intervento dell’epoca).

Ebbene no.

Nel giro di pochi mesi infatti è giunta prima la sentenza del Trib. Roma 9/01/12, in cui per l’appunto è stata difesa con vigore, nonostante il già citato uno-due della Cassazione, la validità delle “proprie” tabelle, e poi, in questi giorni, è arrivato l’aggiornamento delle stesse, contenente qualche elemento di novità.

Non costituiscono novità (evidentemente) gli aggiornamenti secondo l’indice ISTAT dei valori relativi alla inabilità temporanea (il valore base, pari al 100%, è adesso pari a € 103,30) nonchè all’invalidità permanente.

La vera novità invece è l’introduzione di “Criteri per la liquidazione del danno biologico in caso di decesso intervenuto nel corso del giudizio o prima di esso per causa diversa dalle lesioni oggetto del risarcimento”: per questo caso il Tribunale di Roma, sul presupposto che il danno non si acquisisca giorno per giorno a frazioni, ma “in parti” (ovvero immediatamente una parte, nella misura dei postumi stabilizzati, e successivamente l’altra, ovvero quella parte correlata con i progressivi pregiudizi fisici e psichici che il soggetto incontra nel tempo) ha conseguentemente previsto una risarcibilità secondo il tempo di sopravvivenza (si vedano le pag. 33-35).

A questo punto non resta che vedere se la Cassazione rimarrà schierata dalla parte delle tabelle di Milano, ovvero cambierà idea (che, poi, non sarebbe la prima volta).

Qui le tabelle romane del danno biologico 2012 e le note esplicative del Tribunale di Roma


Pubblicato da il 22 maggio 2012 alle 08:05 in Civile
Tags: , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Renato Savoia

avvocato civilista e videoblogger

Rss Feed Facebook LinkedIn Twitter


Articoli dello stesso autore

Avvocati 27 marzo 2014, 08:40

Quali novità per i nuovi parametri forensi

Il giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entreranno in vigore i nuovi parametri. Vediamo in breve le principali novità.

Avvocati 3 gennaio 2014, 09:12

Dagli all’avvocato! Ovvero: della responsabilità solidale con il cliente e altre sciocchezze.

Avvocati: le novità del disegno di legge delega sulla giustizia civile varato il 17 dicembre

Civile 5 novembre 2013, 09:00

Il danno morale resta autonomo e autonomamente risarcibile

La terza Sezione della Cassazione torna sulla risarcibilità del danno morale

Avvocati 29 ottobre 2013, 08:30

Contestato il servizio legale alla Coop: difesa della professione o paura del cambiamento?

Il presidente dell’Associazione provinciale forense di Bergamo ha inviata una lettera alla Coop a proposito dell’annuncio del servizio di “orientamento legale” offerto

Avvocati 10 ottobre 2013, 09:02

“Gli avvocati in negozio”: se fosse un’opportunità per tutti?

Recentemente si è tornato a parlare dei “negozi legali” o “negozi del diritto”. Siamo sicuri siano necessariamente uno svilimento della professione?


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su