Renato Savoia
Renato Savoia
Nato e cresciuto a Verona, vi esercito la professione di avvocato, scappando appena posso ma tornando sempre alla base. Da sempre mi occupo solo di diritto civile (penale vade retro!).
Collaboro con la rivista “Il Civilista” (ed. Giuffrè), per la quale scrivo soprattutto in tema di responsabilità civile.
Inoltre da qualche anno, sul mio sito (www.renatosavoia.com), pubblico oltre che interventi scritti, video e podcast. Quando mi chiamano, vado a parlare a convegni di formazione per avvocati.
Sono convinto, da sempre, che ci sia una profonda distinzione tra essere serio e essere serioso, e che ci siano in giro troppe persone seriose e troppo poche serie: perciò cerco di comportarmi al contrario.
Fino a qualche anno fa correvo tutti i giorni e ho corso qualche maratona, adesso d’inverno appena posso scappo sulle piste da sci, e d’estate nuoto o vado a correre. Certo, a meno che non prenda un aereo e mi rifugi a Londra, a guardare un musical o a rimpinguare la mia collezione di dischi in vinile.
Lavoro quasi sempre ad alto volume, in tal modo facendo guadagnare punti-paradiso ai colleghi di studio che pazientemente sopportano.
Articoli dell’autore

Quali novità per i nuovi parametri forensi

Premesso che per il momento non risulta ancora stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il Regolamento del Ministro di Giustizia, e che quindi al momento sono in vigore i parametri del D. M. 140/2012…

Dagli all’avvocato! Ovvero: della responsabilità solidale con il cliente e altre sciocchezze.

L'ineffabile governo alfetta (sì, quello che va a raccontare in giro di non aver alzato le tasse, per capirsi) ne sta combinando un'altra delle memorabili sue. Non contento del disastro generale finor…

Il danno morale resta autonomo e autonomamente risarcibile

A distanza di 5 anni (era l'undici novembre 2008, infatti, quando le Sezioni Unite Unite pubblicavano "le quattro sentenze di San Martino", ovvero la numero 26972 e le tre seguenti) stiamo ancora dipa…

Contestato il servizio legale alla Coop: difesa della professione o paura del cambiamento?

Qualche settimana fa avevo commentato la notizia degli "avvocati in negozio" e mi (e vi) chiedevo se non potesse essere una opportunità per tutta la categoria, non certo nel senso che tutti gli avvoc…

“Gli avvocati in negozio”: se fosse un’opportunità per tutti?

Da qualche anno, e per la precisione dall'entrata in vigore del famigerato decreto Bersani, con ciclica puntualità torna a far parlare di sé l'argomento dei cd. “negozi legali” o “negozi del diritto”,…

Se vuoi fare l’arbitro, caro avvocato, non devi essere stato in precedenza consulente

A volte leggendo i provvedimenti della Cassazione (nella fattispecie l'ordinanza n. 20379/13, depositata il 5 settembre 2013) ci si stupisce di come vicende che risultano lampanti alla lettura siano p…

Cassazione, riconosciuto danno biologico a lavoratore depresso a causa dell’ inattività

A molti potrebbe sembrare un sogno, una di quelle cose irrealizzabili che però nonostante tutto praticamente chiunque nella vita almeno una volta ha desiderato ardentemente: essere pagato per non lavo…

Non sta bene che l’avvocato si faccia pubblicità camuffandola da intervista

Sappiamo come dal 2006 (D.L. 223/06) sia caduto il divieto per l'avvocato di svolgere pubblicità informativa. Ciò, però, non ha fatto venir meno i principi generali di indipendenza, lealtà, proibità,…

Pagina 1 di 5