Scadenze fiscali ottobre 2022: le date da ricordare

Scarica PDF Stampa
Se il mese di settembre ha visto la chiusura del termine per la presentazione del modello 730, tra le scadenze fiscali di ottobre 2022 c’è quella per la presentazione del Modello 770, la dichiarazione per i sostituti d’imposta, prevista per il 31 del mese.

Fino al 10 ottobre, inoltre, sarà possibile pagare la terza rata dei contributi per i lavoratori domestici, che i datori di lavoro devono versare con cadenza trimestrale: il pagamento riguarderà quindi le mensilità di luglio, agosto e settembre. Con riferimento al modello 730, invece, fino al 25 ottobre i contribuenti che si avvalgono dell’assistenza fiscale potranno presentare al Caf o ai professionisti abilitati la dichiarazione integrativa nel caso in cui nell’elaborazione della precedente dichiarazione siano stati riscontrati errori.

Da ricordare inoltre i classici appuntamenti con i versamenti di Irpef e addizionali, Ires, Irap e cedolare secca. Vediamo quindi nei prossimi paragrafi tutti gli adempimenti fiscali del mese di ottobre.
Aiuti e bonus 2022: la mappa dei sussidi da richiedere entro il 31 dicembre
L’elenco di tutti i bonus che è possibile richiedere fino alla fine dell’anno. Clicca qui per leggere l’articolo
Indice
Scadenze fiscali ottobre 2022: 3 ottobre Il 3 ottobre le parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano optato per il regime della cedolare secca dovranno versare l’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/09/2022 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/09/2022.
Sarà possibile effettuare il versamento tramite il Modello “F24 versamenti con elementi identificativi”. I soggetti titolari di Partita IVA devono necessariamente effettuare il pagamento cper via telematica, gli altri soggetti possono pagare con modalità telematica oppure presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione.
Scadenze fiscali ottobre 2022: 10 ottobre Dal 1° al 10 ottobre i datori di lavoro possono versare la terza rata dei contributi per i lavoratori domestici relativi al terzo trimestre dell’anno, quindi per le mensilità da luglio a settembre 2022. Si ricorda però che nel caso di cessazione del rapporto nel corso del trimestre il versamento deve avvenire entro dieci giorni dall’interruzione del contratto.

La prossima scadenza sarà il 10 gennaio 2023 e riguarderà il quarto trimestre del 2022, ovvero le mensilità da ottobre a dicembre.
Scadenze fiscali ottobre 2022: 15 ottobre Il 15 ottobre è prevista la registrazione da parte di soggetti Iva, esercenti commercio al minuto e ASD, Pro Loco e altre associazioni, rispettivamente di fatture, operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale e l’ammontare dei corrispettivi, riferiti al mese precedente. Scadenze fiscali ottobre 2022: 17 ottobre Essendo il 15 ottobre un sabato, il termine per gli appuntamenti mensili con i versamenti dell’Irpef passano a lunedì 17. Sono 108 i versamenti che hanno come scadenza il 16 settembre, tra questi vi sono:
  • Versamento quinta rata dell’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022 con applicazione degli interessi nella misura dell’1,17% per i titolari di Partita Iva;
  • Versamento quinta rata di Ires e Irap per i soggetti Iva a titolo di primo acconto 2022 e saldo 2021 con applicazione degli interessi nella misura dello 1,17%;
  • Versamento quinta rata dell’addizionale regionale all’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, dovuta per l’anno d’imposta 2021, con applicazione degli interessi nella misura dello 1,17%;
  • Versamento delle ritenute operate nel mese precedente dai sostituti d’imposta;
  • Versamento della quinta rata della cedolare secca a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022 con applicazione degli interessi nella misura dello 1,17%.
  • Sempre entro questa data la società Acquirente Unico S.p.A. dovrà comunicare all’Agenzia delle Entrate di dati di dettaglio relativi al canone TV addebitabile e accreditabile nelle fatture emesse dalle imprese elettriche riferiti al mese precedente.
    Consulta lo scadenzario ufficiale dell’Agenzia delle Entrate
    Scadenze fiscali ottobre 2022: 20 ottobre Entro il 20 ottobre i soggetti passivi domiciliati nel territorio dello Stato o ivi residenti che non abbiano stabilito il domicilio all’estero, identificati in Italia, nonché i soggetti passivi domiciliati o residenti fuori dell’Unione europea che dispongono di una stabile organizzazione nel territorio dello Stato, che effettuano prestazioni di servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione o elettronici nei confronti di committenti non soggetti passivi d’imposta domiciliati o residenti negli altri Stati membri dell’Unione europea e che optano per il regime speciale previsto dagli artt. 74-quinquies e 74-sexies del D.P.R. n. 633/1972, dovranno trasmettere per via telematica la dichiarazione trimestrale IVA MOSS, riepilogativa delle operazioni effettuate nel trimestre precedente e contestuale versamento dell’Iva dovuta in base alla stessa.

    Sempre entro questa data le imprese elettriche dovranno comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati di dettaglio relativi al canone TV addebitato, accreditato, riscosso e riversato nel mese precedente.
    La comunicazione può essere effettuata esclusivamente in via telematica mediante il servizio telematico Entratel o Fisconline, utilizzando il prodotti software di controllo e di predisposizione dei file resi disponibili gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate, direttamente o tramite intermediari abilitati.
    Scadenze fiscali ottobre 2022: 25 ottobre Fino al 25 ottobre sarà possibile presentare a Caf e professionisti abilitati il Modello 730/2022 integrativo qualora dall’elaborazione della precedente dichiarazione siano riscontrati errori che non incidono sulla determinazione dell’imposta ovvero la cui correzione determina a favore del contribuente un rimborso o un minor debito.
    Sempre entro il 25 ottobre gli operatori intracomunitari con obbligo mensile o trimestrale devono presentare gli elenchi INTRASTAT delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese o nel trimestre precedente nei confronti di soggetti UE.
    Scadenze fiscali ottobre 2022: 31 ottobre Il 31 ottobre è la seconda data più importante del mese per quanto riguarda i versamenti oltre al 17. In questo giorno, infatti, è previsto il versamento, per i soggetti non titolari di Partita Iva, della quinta rata Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022, con applicazione degli interessi nella misura dello 1,32%.
    Un altro versamento importante da effettuare entro questa data è quello della quinta rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale liquidata dall’Ufficio. Tra gli altri versamenti figurano:
  • Quarta rata dell’addizionale regionale all’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, dovuta per l’anno d’imposta 2021, con applicazione degli interessi nella misura dell’1,32% per soggetti non titolari di Partita Iva;
  • Quarta rata della cedolare secca a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022 con applicazione degli interessi nella misura dell’1,32% per soggetti non titolari di Partita Iva.
  • Il 31 ottobre rappresenta inoltre la scadenza per la presentazione del Modello 770/2022, la dichiarazione dei sostituti d’imposta e degli intermediari relativa all’anno 2021 che dovrà essere inviata esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato, utilizzando i servizi telematici Fisconline o Entratel.

    C’è tempo fino alla fine del mese anche per la presentazione della Certificazione Unica contenente esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata.
    Alessandro Sodano