Indennità 150 euro pensionati: requisiti e pagamenti. La circolare Inps

Chiara Arroi 17/11/22
Scarica PDF Stampa Allegati

Indice

Indennità 150 euro nel Decreto Aiuti ter

Indennità 150 euro pensionati: cos’è

Indennità 150 euro pensionati: i trattamenti inclusi

  • uno o più trattamenti pensionistici a carico di qualsiasi forma previdenziale obbligatoria,
  • di pensione o assegno sociale,
  • di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti,
  • di pensioni sia dirette che ai superstiti,
  • di assegno ordinario di invalidità in scadenza al 30 settembre 2022, se il trattamento è stato confermato senza soluzione di continuità,
  • di assegno ordinario di invalidità, per i quali alla data del 1° ottobre 2022 sia in corso il periodo per esercitare l’opzione per la NASpI o per la DIS COLL,
  • trattamenti di accompagnamento alla pensione, tra cui Ape social e volontario, indennizzo per cessazione attività commerciale, assegni straordinari a carico dei fondi di solidarietà, indennità contratto di espansione,
  • trattamenti assistenziali, tra cui pensione di inabilità, assegno mensile, pensione per ciechi e sordi totali o parziali, assegno sociale, pensione sociale.

Indennità 150 euro: requisiti per pensionati

  • decorrenza dell’assegno entro il 1° ottobre 2022,
  • reddito Irpef 2012 (al netto di contributi previdenziali e assistenziali) fino a 20mila euro.
  • residenza in Italia

Indennità 150 euro: come viene pagata

Indennità 150 euro: chi deve domanda entro il 31 gennaio

  •  co.co.co,
  • dottorandi e assegnisti di ricerca,
  • lavoratori a tempo determinato (anche del settore agricolo),
  • stagionali,
  • intermittenti,
  • lavoratori dello spettacolo

Indennità 150 euro pensionati: revoca del beneficio

Indennità 150 euro domestici: pagamento automatico

Scarica la circolare per più info

Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento