Canone Rai: ecco i moduli di autocertificazione per non pagarlo

Redazione 30/11/15
Scarica PDF Stampa
C’è tempo fino al 31 dicembre 2017 per presentare il modello di esenzione Canone Rai per il 2018. Già nella bolletta dell’utenza elettrica del mese di gennaio 2018 ci sarà il primo dei 10 addebiti previsti per l’anno prossimo.

Il Canone Rai, infatti, viene riscosso con un addebito automatico sulla bolletta dell’utenza elettrica e si basa sulla presunzione di detenzione di un televisore da parte del titolare dell’utenza. Il pagamento avviene in 10 rate, da gennaio a ottobre.

È disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate e della Rai il nuovo modello della dichiarazione sostitutiva che può essere inviata  attraverso un’applicazione web disponibile sul sito internet delle Entrate, oppure tramite gli intermediari abilitati.

Il modello può anche essere spedito per posta, insieme a un documento valido di riconoscimento, in plico raccomandato senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.
Altra via possibile, è la presentazione per posta elettronica certificata, firmata digitalmente, all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it.

Leggi anche Esenzione Canone Rai, nuovo modello online per il 2018

Di seguito riportiamo tutte le situazioni in cui è possibile evitare il pagamento e le istruzioni per farlo (con relativo modulo scaricabile).

Si tratta di quella che comunemente viene definita Autocertificazione (o più propriamente dichiarazione sostitutiva di certificazione o dell’atto notorio) per i seguenti casi contemplati: dalla disdetta del canone Rai alla dichiarazione di non possesso del televisore, passando per il decesso dell’intestatario, cessione o alienazione del televisore, fino alla comunicazione di avvenuto pagamento o alla richiesta di suggellamento.

Qualora, però, dovessero essere presentate dichiarazioni false bisogna tenere bene a mente le sanzioni penali che, considerata la falsità rilasciata in un atto destinato ad un pubblico ufficiale, ossia l’Agenzia delle Entrate, potranno scattare.

Il modulo di autocertificazione, qualsiasi esso sia, una volta compilato deve essere inviato in busta chiusa mediante raccomandata A.R., al seguente indirizzo: Agenzia delle Entrate S.A.T., Sportello Abbonamenti TV, Ufficio Torino 1, Casella postale 22, 10121 Torino. Alternativamente, l’autocertificazione potrà essere direttamente consegnata a mano all’Agenzia delle Entrate più vicina al luogo di residenza la quale, per competenza, provvederà poi ad inviarla alla rispettiva sede di Torino.

Per ogni modulo di autocertificazione segnalato si allega il corrispettivo file Pdf scaricabile semplicemente cliccandovi sopra.

1) DISDETTA CANONE RAI PER DICHIARAZIONE DI NON POSSESSO DELLA TELEVISIONE

Chi può usufruire di questa tipologia di autocertificazione? Tutti coloro che intendono non pagare il canone Rai mediante la bolletta della luce nel caso in cui all’indirizzo di fornitura dell’energia elettrica si risulti non possedere alcun apparecchio televisivo. Soltanto in queste circostanze, infatti, i contribuenti saranno tenuti a non versare il canone, dovendo al massimo pagare tramite il tradizionale bollettino se, in un diverso immobile, risultino possedere una tv.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO PDF

2) DISDETTA CANONE RAI PER DECESSO DELL’INTESTATARIO

In tal caso, gli eredi dell’intestatario dell’abbonamento che è deceduto, per chiedere l’annullamento del canone Rai che figura intestato a quest’ultimo, sono tenuti a inviare un apposito modello di dichiarazione in cui riportare data e luogo del decesso del soggetto.

Quello che segue è il fac simile del modulo:

Dichiarazione sostitutiva di certificazione

(art. 46 D.P.R.28 dicembre 2000 n. 445 )

Il/La sottoscritto/a . . . . . . . . . .

nato/a a . . . . . . . . . . (Prov.: . . . . . . . . . .) il . . . . . / . . . . . / . . . . . . . . .

residente a . . . . . . . . . . C.A.P. . . . . . . . . . . Prov. . . . . . . . . . . in . . . . . . . . . . Tel. . . . . . . . . . . Fax . . . . . . . . . . E-mail . . . . . . . . . .

Codice Fiscale . . . . . . . . . .

Identificato a mezzo di documento di identità del tipo . . . . . . . . . . rilasciato da . . . . . . . . . . in data . . . ./ . . . ./ . . . . . . . . numero . . . . . . . . . . che si allega in copia alla presente;

 

in qualità di ………………………………. (indicare il rapporto di parentela con il defunto)

consapevole che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000;

COMUNICA

formale disdetta dell’abbonamento RAI n ___________ , intestato al Sig./Sig.ra ___________

residente in___________ Prov. _____ CAP _____ Via ______________ e deceduto il ___________

A tale scopo allega certificato di morte.

Comunica inoltre che il televisore è stato ceduto al Sig……… già intestatario di abbonamento RAI-TV.

 

Per eventuali comunicazioni si prega di mettersi in contatto con il/la Sig./Sig.ra ___________ residente in ___________ via ___________ Tel ___________ Fax ___________ E-mail ___________

 

Si rimane a Vostra disposizione per ulteriori richieste di chiarimento.

Distinti saluti

Data _______________

Luogo ______________

Firma ______________

Gli stessi eredi, in alternativa alla disdetta dell’abbonamento, avvalendosi di una richiesta di voltura, possono richiedere la variazione di intestazione a nome di un erede, qualora lo stesso non risulti già abbonato e provveda a prelevare l’apparecchio televisivo.

 CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO PDF

3) DISDETTA CANONE RAI PER CESSIONE, VENDITA, ROTTAMAZIONE DELLA TV

Se la televisione viene regalata, venduta, rottamata o rubata, la richiesta di disdetta del canone Rai che viene effettuata ha valenza per l’anno o il semestre successivo, in base alle modalità di pagamento.

Quello che segue è il fac simile del modulo:

Dichiarazione sostitutiva di certificazione

(art. 46 D.P.R.28 dicembre 2000 n. 445 )

Il/La sottoscritto/a . . . . . . . . . .

nato/a a . . . . . . . . . . (Prov.: . . . . . . . . . .) il . . . . . / . . . . . / . . . . . . . . .

residente a . . . . . . . . . . C.A.P. . . . . . . . . . . Prov. . . . . . . . . . . in . . . . . . . . . . Tel. . . . . . . . . . . Fax . . . . . . . . . . E-mail . . . . . . . . . .

Codice Fiscale . . . . . . . . . .

Identificato a mezzo di documento di identità del tipo . . . . . . . . . . rilasciato da . . . . . . . . . . in data . . . ./ . . . ./ . . . . . . . . numero . . . . . . . . . . che si allega in copia alla presente;

consapevole che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000;

CHIEDE

chiede la cessazione del Canone TV in quanto

– ha ceduto l’apparecchio (marca/modello) _______________ al Sig./ alla Sig.ra __________________, Codice fiscale _____________, residente in via/p.zza __________________, (Cap)_______ (Citta’/Provincia)____________, titolare abbonamento n. __________;

OPPURE:

– ha rottamato l’apparecchio (marca/modello) _____________ in data __________ presso ___________  (allegare copia della ricevuta);

OPPURE:

– l’apparecchio (marca/modello) _______________ è stato rubato in data ________________ (allegare copia della denuncia di furto);

OPPURE:

altro (documentando_____________________)

Nessun altro apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni e’ posseduto dal/dalla sottoscritto/a o da altri appartenenti al medesimo nucleo familiare in altre abitazioni.

Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art.2 e 8 della L. 241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire l’U.R.A.R. TV ai fini del completamento di quanto disposto dall’art.10 del R.d.l. n. 246 del 21/02/1938.

Si rimane a Vostra disposizione per ulteriori richieste di chiarimento.

Distinti saluti

Data _______________

Luogo ______________

Firma ______________

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO PDF

4) DISDETTA CANONE RAI NON DOVUTO ADDEBITATO SU BOLLETTA DELLA LUCE 

Questo modulo deve essere inviato anche alla compagnia fornitrice dell’energia elettrica e può essere adoperato per comunicare la non debenza del canone Raiche è stato indebitamente addebitato sulla bolletta della luce.

In tal caso le ipotesi contemplate possono essere 5, rispettivamente:

a) pagamento già avvenuto in riferimento alla bolletta della luce di un altro immobile, essendo dovuto il canone Rai soltanto una volta per nucleo familiare, a meno che i due coniugi abbiano differenti residenze;

b) versamento già eseguito dall’altro coniuge mediante il bollettino postale tradizionale;

c) immobile dato in locazione;

d) immobile privo di televisore;

e) immobile ottenuto in eredità e non destinato a residenza dell’erede.

 CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO PDF

5) DISDETTA CANONE RAI PER SUGGELLAMENTO DELLA TELEVISIONE

La richiesta di suggellamento è volta a rendere inutilizzabili gli apparecchi televisivi che sono detenuti dal titolare e dagli appartenenti al suo nucleo familiare presso qualsiasi luogo di loro residenza o dimora. Quello che in precedenza veniva eseguito fisicamente (utilizzando un sacco di iuta) oggi invece viene fatto semplicemente avvalendosi del modulo di autocertificazione qui riportato.

Dichiarazione sostitutiva di certificazione

(art. 46 D.P.R.28 dicembre 2000 n. 445 )

Il/La sottoscritto/a . . . . . . . . . .

nato/a a . . . . . . . . . . (Prov.: . . . . . . . . . .) il . . . . . / . . . . . / . . . . . . . . .

residente a . . . . . . . . . . C.A.P. . . . . . . . . . . Prov. . . . . . . . . . . in . . . . . . . . . . Tel. . . . . . . . . . . Fax . . . . . . . . . . E-mail . . . . . . . . . .

Codice Fiscale . . . . . . . . . .

Identificato a mezzo di documento di identità del tipo . . . . . . . . . . rilasciato da . . . . . . . . . . in data . . . ./ . . . ./ . . . . . . . . numero . . . . . . . . . . che si allega in copia alla presente;

consapevole che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000;

COMUNICA

Di non essere in possesso di alcun apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni; pertanto la presunzione secondo cui in ogni abitazione di residenza o dimora si trovi un apparecchio ricevente, per il solo fatto che risulti intestata un’utenza per la fornitura di energia elettrica, risulta in questo caso errata. Ne consegue che non è dovuto dallo scrivente alcuna imposta sul possesso di apparecchi televisivi.

Si chiede pertanto la cessazione del Canone TV e chiede di far suggellare il televisore marca/modello ________________  detenuto presso la propria abitazione (art. 10 R.D.L. 21.2.1938 n. 246). Si fa presente che nessun altro apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle radioaudizioni è posseduto dalla/dal sottoscritta/o o da altri appartenenti al medesimo nucleo familiare in altre abitazioni.

A tale scopo ha corrisposto l’importo di euro 5,16 a mezzo vaglia postale n° … in data …. Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art.2 e 8 della L.241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire l’U.R.A.R. TV ai fini del completamento di quanto disposto dall’art.10 del R.D. n. 246 del 21/02/1938.

Dichiara altresì di non essere più in possesso del libretto di abbonamento e chiede a norma degli art. 2 e 8 della L. 241/1990 quale procedimento amministrativo intende seguire la S.A.T. ai fini del completamento di quanto disposto dall’art. 10 del R.D. n. 246 del 21/02/1938.

Si rimane a Vostra disposizione per ulteriori richieste di chiarimento.

Distinti saluti

Data _______________

Luogo ______________

Firma ______________

Il modulo deve poi essere accompagnato dal libretto, se ancora in possesso, e dalla ricevuta originale di un vaglia postale di 5,16 euro intestato a: Ag. delle Entrate – DP I Uff. Terr. To 1 Casella Postale 22 – 10121 – Torino Vaglia e Risparmi.

Qualora, poi, il contribuente dovesse essere ancora in possesso del libretto di abbonamento alla Rai, può evitare di scrivere la richiesta limitandosi ad inviare, sempre tramite raccomandata A.R., la cartolina contrassegnata con la lettera D sulla quale barrare la relativa casella: “Intende far suggellare il Televisore a Colori”.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO PDF

4) DICHIARAZIONE AD INTEGRAZIONE DELLA DISDETTA DEL CANONE RAI

Si tratta dello specifico modello di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà che l’abbonato è tenuto a compilare e restituire per poter rendere efficace la disdetta del canone Rai, a qualsiasi titolo di richiesta, che sia essa cessione, alienazione o suggellamento.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO PDF

Redazione

Tag