Bonus psicologo anche nel 2023: sale a 1.500 euro. Cosa cambia

Chiara Arroi 21/12/22
Scarica PDF Stampa
Delle ultime ore la novità che anche nel 2023 si potrà chiedere il bonus psicologo: se dovesse essere confermato l’emendamento alla Manovra 2023, proposto dal Pd e approvato nella notte tra il 20 e 21 dicembre, la misura verrà rifinanziata, e con uno stanziamento di soldi più corposo. Anche l’importo erogato il prossimo anno sarà più alto: dai precedenti 600 euro si arriverebbe a 1.500 euro. La somma potrà quindi andare a supporto delle spese sostenute dai cittadini beneficiari per sessioni di psicoterapia. Il bonus psicologo era nato con il decreto Milleproroghe dello scorso anno. E potrebbe ora diventare strutturale, cioè permanente. Ricordiamo che a suo favore erano stati stanziati in origine 10 milioni di euro. Dato l’altissimo numero di domande ricevute, le risorse si sono rivelate insufficienti. Per questo motivo, il Decreto Aiuti bis ha previsto un incremento delle risorse a 25 milioni di euro. Fondi che comunque non sono bastati a coprire il fabbisogno di una misura andata letteralmente a ruba.

Intanto sono online le graduatorie dei beneficiari del bonus psicologo 2022, le cui domande si erano chiuse lo scorso 24 ottobre. Ribadendo che, trattandosi di un bonus con risorse limitate, non tutte le istanze dei cittadini sono state accolte.
La legge di Bilancio arriverà in aula alla Camera il 22 dicembre. Il testo verrà discusso e approvato prima di Natale, per poi passare al Senato. Qui dentro si saprà se il voucher Inps per le sessioni di psicoterapia vedrà in concreto la luce anche il prossimo anno.
Indice
Cos’è il Bonus psicologo Si chiama tecnicamente “Contributo per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia”, per tutti è il bonus psicologo. Si tratta di una misura di aiuto alle persone in condizione di ansia, stress, depressione e fragilità psicologica, a causa dell’emergenza pandemica e della conseguente crisi socio-economica, che siano nella condizione di beneficiare di un percorso psicoterapeutico.

E’ rivolto a tutte quelle persone che hanno avuto gravi ripercussioni psicologiche a causa della pandemia e non solo.
Bonus psicologo: come funzionava nel 2022

In base alla prima norma che lo introdusse (il decreto Milleproroghe dello scorso anno), “Il contributo è stabilito nell’importo massimo di 600 euro per persona ed è parametrato alle diverse fasce dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) al fine di sostenere le persone con ISEE più basso. Il contributo non spetta alle persone con ISEE superiore a 50.000 euro. Le modalità di presentazione della domanda per accedere al contributo, l’entità dello stesso e i requisiti, anche reddituali, per la sua assegnazione sono stabiliti con decreto del Ministro della salute, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, previa intesa in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano.
Il beneficio è stato riconosciuto una sola volta in favore del cittadino richiedente. In caso di accoglimento della domanda, l’Inps ha erogato un importo fino a 50 euro per ogni seduta di psicoterapia, fino a concorrenza della somma massima assegnata, parametrata ai valori Isee.

L’importo deve essere utilizzato entro 180 giorni dall’accoglimento della domanda, decorso detto termine il codice univoco sarà annullato.
Bonus psicologo: gli importi 2022 Come già anticipato, i cittadini con Isee più basso hanno percepito quest’anno 600 euro pieni. L’importo è poi sceso progressivamente all’aumentare dell’indicatore Isee, fino a ricevere l’importo minimo di 200 euro con un Isee da 30mila a 50mila euro:
  • 600 euro per le persone con Isee fino a 15mila euro,
  • 400 euro per le persone con Isee compreso tra 15mila e 30mila euro;
  • 200 euro per le persone con Isee compreso tra 30mila e 50mila euro.
  • Bonus psicologo anche nel 2023 Le domande per il voucher psicoterapia si erano chiuse il 24 ottobre 2022. I 25 milioni di euro stanziati con il fondo ad hoc si sono però rivelati insufficienti. Così un emendamento Pd alla Legge di bilancio 2023, presentato e approvato in commissione bilancio alla Camera, ha inserito il rifinanziamento della misura di sostegno ai cittadini, per aiutarli ad affrontare i risvolti psicologici negativi post pandemia. Conseguenze che la crisi internazionale, con le conseguenti difficoltà economiche di tutto il 2022, ha forse acuito. Il sussidio gestito dall’Inps e nato con il precedente decreto Milleproroghe, sarebbe destinato anche nel 2023 agli Isee non superiori a 50mila euro, e l’incentivo potrebbe salire dagli attuali 600 a 1.500 euro. La previsione di spesa è di 5 milioni di euro per il 2023 e 8 milioni a decorrere dal 2024. Bonus psicologo 2023: i requisiti L’ipotesi è che non cambierà il tetto Isee consentito per accedere al bonus psicologo 2023. Resterà probabilmente a 50mila euro. La novità riguarda invece l’importo che si potrà chiedere (sulla base dei requisiti, ancora tutti da conoscere). Si parla di generoso aumento: dagli attuali 600 euro, la versione 2023 del contributo Inps per sessioni di psicoterapia potrebbe lievitare a 1.500 euro.
    Chiara Arroi