Francesco Ciotti
Francesco Ciotti
Romagnolo, sessantino (1949). Alle spalle troppi matrimoni (2) e pochi figli (5). Maestro elementare mancato, pediatra e neuropsichiatra infantile in pensione. Socio di quella società all’avanguardia che è l’Associazione Culturale Pediatri. Dopo la medicina e la scrittura, la passione per la politica e lo sport, sublimazioni della trance agonistica del primate italico comune. Lettore innamorato di LeggiOggi e di Alighieri, Ungaretti, Pasolini, i poeti che nel corso dei secoli hanno parlato della stessa materia varia ed uguale che è l’Italia e gli Italiani. Il mio motto prediletto “mal comune mezzo gaudio”, perché solo condividendo il dolore possiamo coltivare la speranza.
Articoli dell’autore

I tre amici al bar parlano…dell’umiltà

Non vi ho ancora detto, cari lettori, che nella mia città vi è un convento benedettino e che uno dei frati usa andare a piedi o in bici attraverso le vie per dire messa nelle parrocchie abbandonate o …

Tre amici al bar discutono di legalità, imprenditoria occulta e Europa

Giovedì scorso al tavolo del bar il professore di filosofia difendeva con le parole e coi fatti la sua posizione del tutto identica a quella del professore per antonomasia, Romano Prodi. Come Romano, …

I tre amici parlano…della guerra tra poveri: vecchi contro bambini

Giovedì scorso, quando sono arrivato alla stazione, l’atmosfera non era delle più tranquille. Lo psichiatra ce l’aveva con l’ex-insegnante di asilo nido, ora educatrice in una struttura per anziani, e…

I tre amici al bar discutono sulla decadenza di Berlusconi

Come avrete capito, gli amici al bar sono tutti di sinistra e proprio per questo discutono sempre di tutto. Ma la discussione di quel giorno era proprio all’ultimo respiro. Lo psichiatra sosteneva la …

I tre amici tornano all’asilo e…lo trovano vuoto

Stamane non avevo tanta voglia di andare al bar della stazione. Come sanno i miei diciassette lettori, il pediatra se ne è andato e di amici al bar me ne rimangono solo due. Li ho raggiunti comunque e…

I tre amici al bar piangono sulla pensione e sull’assenza di giovani pediatri

Cari i miei diciassette lettori, giovedì scorso è stata la mia mattina più trista da quando frequento il bar della stazione. Tutti avevamo il magone allo stomaco mentre il nostro amico pediatra piange…

I tre amici al bar…..Ballano sul titanic

Giovedì scorso l’incontro al bar mi ha lasciato l’amaro in bocca, e non era quello del caffè. A tenere banco, come è solito ormai da un po’ di tempo, è stato il pediatra. Proprio ora che sta andando i…

Tragedia Lampedusa: i tre amici parlano…della morte dei poveri

Si parlava dei morti di Lampedusa questa mattina al bar. Ma il discorso si faceva talmente tetro e lugubre che il pediatra apparentemente divagò e risalì fino alla Sicilia meridionale per raccontare l…

Pagina 1 di 3