Home Concorsi pubblici Concorso Ministero Difesa, 15 dirigenti: requisiti e prove

Concorso Ministero Difesa, 15 dirigenti: requisiti e prove

Elena Bucci
concorso ministero difesa

Nella Gazzetta Ufficiale del 23 agosto 2022 è stato pubblicato il bando del nuovo Concorso Ministero Difesa, per titoli ed esami, per la copertura di 15 posti di personale dirigenziale di seconda fascia, nel ruolo dei dirigenti, a tempo indeterminato.

Le unità di personale da assumere saranno destinate agli uffici sul territorio nazionale e sono suddivise per profilo professionale come di seguito specificato:

  • 13 unità di dirigente amministrativo – codice concorso MD/DA;
  • 2 unità di dirigente tecnico – codice concorso MD/DT.

Concorsi Ministeri 2022, in arrivo bandi da 700 posti

Nei prossimi paragrafi vediamo tutti i requisiti richiesti per partecipare alla selezione, come candidarsi e le prove d’esame previste dal bando.

Concorso Ministero Difesa, chi può partecipare

Per l’ammissione alle procedure concorsuali indette dal Ministero della Difesa è richiesto il possesso dei requisiti di seguito indicati:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • trovarsi in una delle seguenti posizioni:
    – essere dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, muniti di laurea, che hanno compiuto almeno cinque anni di servizio o, se in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione (DS), almeno tre anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del dottorato di ricerca o del diploma di laurea. Per i dipendenti delle amministrazioni statali che siano stati reclutati a seguito di corso- concorso, il periodo di servizio è ridotto a quattro anni;
    – essere in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche, muniti del diploma di laurea, che abbiano svolto per almeno due anni le funzioni dirigenziali;
    – aver ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a cinque anni, purché muniti del diploma di laurea;
    – essere cittadini italiani che hanno svolto servizio continuativo per almeno quattro anni presso enti od organismi internazionali in posizioni funzionali apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea;
  • idoneità fisica all’impiego.

Per quanto riguarda i titoli di studio, per l’iscrizione al concorso è richiesto il possesso di una laurea magistrale (o diploma di laurea equiparato) nelle classi indicate nel bando, specifiche per ciascun profilo professionale.


Leggi il bando

Concorso Ministero Difesa, invio domande

La domanda può essere presentata a decorrere dalle ore 00,01 del 1 settembre 2022 fino alle ore 16 del 1 ottobre 2022.

Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNS/eIDAS, compilando il format di candidatura sul portale InPA previa registrazione del candidato sullo stesso portale.

Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

Concorso Ministero Difesa, prova preselettiva

A seconda del numero di domande di partecipazione inviate, potrà essere indetta una prova preselettiva della durata di 60 minuti, consistente in 60 quesiti a risposta multipla di cui venti volti alla verifica delle abilità logiche, matematiche, numeriche, deduttive e di ragionamento e quaranta dirette alla verifica del possesso di conoscenze nelle seguenti materie:

  • diritto costituzionale;
  • disciplina del lavoro pubblico;
  • diritto amministrativo, con particolare riferimento alla normativa in materia di accesso, trasparenza e anticorruzione;
  • diritto penale con riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione; nozioni di contabilità pubblica.

Concorso Ministero Difesa, come prepararsi

Per la preparazione della prova preselettiva, consigliamo il seguente volume:

Quiz di logica e psicoattitudinali

Quiz di logica e psicoattitudinali

Questo libro si presenta come uno strumento di preparazione per la prova preselettiva di tutti i concorsi, unico nel suo genere, in grado di offrire al candidato uno strumento completo di studio: un libro cartaceo con espansioni online consistenti in videolezioni a supporto della parte cartacea.

Il testo è stato concepito come una “palestra” con la quale allenarsi in vista della prova preselettiva perché:
• offre un’ampia panoramica delle tipologie di quiz di logica assegnate negli ultimi anni (serie numeriche, ragionamento astratto e capacità visiva, logica figurale, logica matematica, ragionamento critico numerico, problem solving, logica deduttiva, logica verbale, comprensione verbale, serie verbali, analogie verbali, ragionamento verbale, frasi da completare, grammatica, ragionamento critico verbale);
• fornisce 16 simulazioni di prove, che permettono al candidato di esercitarsi nella gestione del tempo e verificare il proprio livello di preparazione;
• accanto ai quiz delle simulazioni è riportato il riferimento alle videolezioni (sono in tutto oltre 250) in cui sono spiegati, schematizzati e illustrati i passaggi e le tecniche da adottare per arrivare alla risoluzione;
• dopo ogni simulazione sono fornite le spiegazioni di tutti i quiz.

Un libro e un videocorso fusi in un unico prodotto editoriale, che ha avuto ottimi riscontri positivi per i precedenti concorsi di Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane e altri enti pubblici, per offrire al candidato uno strumento completo che consenta di superare la prova attitudinale.

Nella sezione online, raggiungibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al libro, sono disponibili:
- videolezioni di logica;
- software di simulazione per nuove esercitazioni.

 

Giuseppe Cotruvo
È uno dei più conosciuti e apprezzati esperti nazionali di didattica e manualistica concorsuale: vanta un’esperienza ultradecennale nell’insegnamento della quizzistica di logica ed è autore di decine di manuali editi da Maggioli.

Giuseppe Cotruvo, 2020, Maggioli Editore
34.00 € 32.30 €

Concorso Ministero Difesa, prove d’esame

Le prove d’esame a cui i candidati saranno sottoposti si articolano come segue:

  • prima prova scritta: consiste nella redazione di un elaborato anche nella forma di risposta sintetica a una pluralità di quesiti di carattere teorico sulle materie indicate nel bando, diverse per ogni profilo;
  • seconda prova scritta: a contenuto pratico applicativo, è diretta ad accertare le specifiche conoscenze del profilo professionale oggetto di selezione in relazione alle materie previste dal bando, nonché le capacità organizzative, gestionali nonché a verificare l’attitudine manageriale. Il candidato dovrà indicare la soluzione gestionale ritenuta corretta sotto il profilo della legittimità, della convenienza, della efficienza ed economicità organizzativa, motivandola con un sintetico commento;
  • prova orale: consiste in un colloquio sulle materie delle prove precedenti e sulle seguenti aree di competenza:
    – il possesso di adeguate conoscenze in tema di tecnologie digitali e informatiche anche ai fini gestionali;
    – attitudini e motivazioni individuali,
    – capacità organizzative e manageriali in rapporto a specifiche situazioni proprie del ruolo dirigenziale;
    – ordinamento e attribuzioni del Ministero della difesa;
    – codice di comportamento del Ministero della difesa;
    – normativa in materia trasparenza e prevenzione della corruzione;
    – il possesso di adeguata conoscenza della lingua inglese.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome