Home Welfare Indennità 200 euro una tantum: chi la riceverà a ottobre 2022

Indennità 200 euro una tantum: chi la riceverà a ottobre 2022

Paolo Ballanti
indennità-200-euro-una-tantum-ottobre

Il recente Messaggio INPS del 27 giugno 2022 numero 2580 ha comunicato che è disponibile sul portale telematico dell’Istituto il servizio per la presentazione delle domande di accesso all’indennità una tantum di 200 euro, introdotta dal Decreto “Aiuti” (D.L. del 17 maggio 2022 numero 50) al fine di contrastare gli effetti economici della guerra in Ucraina.

La novità si aggiunge alla Circolare (sempre dell’INPS) del 24 giugno scorso numero 73, con cui sono stati forniti i primi importanti chiarimenti su soggetti beneficiari, requisiti richiesti e, in particolare, le tempistiche di pagamento dei 200 euro, somma uguale per tutti.

Da quanto precisa l’INPS, non tutti i destinatari riceveranno l’indennità nello stesso momento. Ci sono categorie (come i lavoratori dipendenti e i pensionati) che percepiranno il bonus a luglio – agosto mentre altre dovranno attendere il prossimo mese di ottobre, ad esempio i destinatari di NASpI e DIS-COLL.

Analizziamo queste ultime situazioni in dettaglio.

Bonus 200 euro: beneficiari e come e quando viene erogato, categoria per categoria

Indennità 200 euro una tantum: NASpI e DIS-COLL

Disciplinato dall’articolo 32 comma 9 il riconoscimento del bonus 200 euro in favore di coloro che, nel mese di giugno 2022, sono titolari delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL (introdotte rispettivamente dagli articoli 1 e 15 del Decreto – legislativo numero 22/2015).


Il pagamento del bonus 200 euro avverrà d’ufficio, ad opera dell’INPS, nel corso del mese di ottobre 2022, con le stesse “modalità di pagamento della prestazione di disoccupazione” (Circolare).

Non è pertanto necessario inoltrare alcuna domanda all’Istituto.

Indennità 200 euro una tantum: beneficiari della disoccupazione agricola 2021

Il successivo comma 10 dell’articolo 32 estende l’indennità una tantum (in misura sempre pari a 200 euro) a beneficio di chi, nel 2022, ha percepito la disoccupazione agricola (di cui all’articolo 32 della Legge numero 264/1949) di competenza dell’anno precedente.

Il pagamento del bonus avverrà d’ufficio da parte dell’INPS, nel corso del mese di ottobre, con le stesse modalità di pagamento della prestazione di disoccupazione.

Indennità 200 euro una tantum: destinatari delle indennità COVID-19 2021

Quanti hanno beneficiato di una delle indennità previste da:

  • Articolo 10, commi da 1 a 9, del Decreto – legge numero 41/2021;
  • Articolo 42 del Decreto – legge numero 73/2021;

introdotte al fine di fronteggiare gli effetti economici del virus COVID-19, avranno diritto al pagamento d’ufficio del bonus 200 euro (articolo 32 comma 12 del Decreto “Aiuti”).

Ci riferiamo in particolare a:

  • Lavoratori dipendenti stagionali o in somministrazione, impiegati nei settori turismo e stabilimenti termali;
  • Lavoratori dipendenti stagionali ed in somministrazione, appartenenti a settori diversi da turismo e stabilimenti termali;
  • Lavoratori intermittenti;
  • Lavoratori autonomi occasionali;
  • Lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
  • Lavoratori dipendenti a tempo determinato dei settori turismo e stabilimenti termali;
  • Lavoratori dello spettacolo.

L’accredito dei 200 euro, previsto per il prossimo mese di ottobre, avverrà da parte dell’INPS utilizzando le stesse modalità di pagamento delle indennità COVID-19.

Indennità 200 euro una tantum: Collaboratori coordinati e continuativi

I collaboratori coordinati e continuativi, titolari di un contratto attivo alla data del 18 maggio 2022 ed iscritti in via esclusiva alla Gestione separata INPS, appartengono alla platea dei potenziali beneficiari dell’indennità una tantum di 200 euro.

Per accedere alla misura è necessario aver ottenuto dai rapporti di co.co.co., nel corso del 2021, un reddito non superiore a 35 mila euro.

Il pagamento del bonus è previsto da parte dell’INPS per il prossimo mese di ottobre, previa domanda da inoltrare all’Istituto.

Indennità 200 euro una tantum: lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti

A norma del comma 13 dell’articolo 32, il bonus 200 euro spetta, previa domanda all’INPS, in favore dei lavoratori stagionali, a tempo determinato ed intermittenti, che nel 2021 abbiano svolto la prestazione per almeno 50 giornate.

L’indennità, erogata direttamente dall’Istituto a ottobre 2022, è diretta a quanti hanno percepito dai suddetti rapporti stagionali, un reddito non superiore ad euro 35 mila.

Come chiarito dall’Istituto, nella platea “ricompresi anche i lavoratori a tempo determinato del settore agricolo”.

Indennità 200 euro una tantum: lavoratori dello spettacolo

A seguito di domanda all’INPS, ad ottobre 2022 il bonus 200 euro sarà riconosciuto, direttamente dall’Istituto, a beneficio dei lavoratori, sia autonomi che dipendenti, iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo (articolo 32 comma 14).

Detti lavoratori, nel corso del 2021:

  • Devono aver totalizzato almeno 50 contributi giornalieri versati al suddetto Fondo;
  • In aggiunta, aver percepito, nel medesimo anno, un reddito derivante da rapporti di lavoro nello spettacolo non superiore a 35 mila euro.

Indennità 200 euro una tantum: lavoratori autonomi occasionali

I lavoratori autonomi, privi di partita IVA, non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie che, nel corso del 2021, siano stati titolari di contratti autonomi occasionali (riconducibili alle disposizioni di cui all’articolo 2222 del Codice civile) hanno diritto all’indennità una tantum di 200 euro (articolo 32 comma 15).

Per i contratti in questione, deve risultare, nel corso del 2021, l’accredito di almeno un contributo mensile. I lavoratori devono peraltro essere già iscritti alla Gestione separata INPS alla data del 18 maggio 2022.

Il pagamento dell’indennità in parola avverrà ad ottobre prossimo, previa domanda trasmessa all’Istituto.

Indennità 200 euro una tantum: incaricati alle vendite a domicilio

A seguito di istanza inoltrata all’INPS, il bonus 200 euro (articolo 32 comma 16) è esteso agli incaricati alle vendite a domicilio (di cui all’articolo 19 del Decreto – legislativo numero 114/1998), in possesso dei seguenti requisiti:

  • Reddito nel 2021, derivante dalle medesime attività, superiore ad euro 5.000;
  • Titolari di partita IVA attiva;
  • Iscritti alla Gestione separata alla data del 18 maggio scorso.

Ai soggetti beneficiari, l’Istituto provvederà ad erogare il bonus, nel corso del mese di ottobre 2022.

Indennità 200 euro una tantum: come fare domanda

Eccezion fatta per quanti riceveranno ad ottobre 2022 il bonus 200 euro d’ufficio, da parte dell’INPS, tutti gli altri soggetti interessati dovranno inoltrare apposita domanda all’Istituto.

Ci riferiamo in particolare a:

  • Collaboratori coordinati e continuativi;
  • Lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti;
  • Lavoratori dello spettacolo;
  • Lavoratori autonomi occasionali;
  • Incaricati alle vendite a domicilio.

In tal caso le istanze potranno essere trasmesse all’INPS entro e non oltre il 31 ottobre 2022, collegandosi al portale “inps.it – Prestazioni e servizi – Servizi – Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche”, in possesso delle credenziali SPID, CIE o CNS.

In alternativa, è possibile:

  • Chiamare il Contact Center Multicanale, al numero 803.164 (da rete fissa) o allo 06.164.164 da rete mobile;
  • Rivolgersi agli Istituti di Patronato, utilizzando i servizi offerti dagli stessi.

Bonus 200 euro: domanda al via per stagionali, domestici e co.co.co

Indennità 200 euro una tantum: calendario pagamenti

Alla luce di quanto scritto finora, ecco una tabella riepilogativa delle tempistiche di pagamento del bonus 200 euro per le dodici categorie beneficiarie, sviluppata sulla base della Circolare INPS.

Destinatari Mese di erogazione
GRUPPO – LUGLIO
Lavoratori dipendenti Busta paga di competenza di luglio 2022 (salvo eccezioni per giugno 2022)
Titolari di uno o più trattamenti pensionistici, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, nonché di trattamenti di accompagnamento alla pensione Rata di pensione di luglio 2022
Lavoratori domestici Luglio 2022, successivamente all’elaborazione delle domande pervenute
Titolari di Reddito di cittadinanza Luglio 2022, successivamente all’individuazione della platea dei beneficiari dell’indennità
GRUPPO – OTTOBRE
Beneficiari di NASpI e DIS-COLL Ottobre 2022*
Beneficiari disoccupazione agricola 2021 Ottobre 2022*
Beneficiari indennità COVID-19 2021 Ottobre 2022*
Collaboratori coordinati e continuativi Ottobre 2022**
Lavoratori stagionali, a tempo determinato ed intermittenti Ottobre 2022**
Lavoratori dello spettacolo Ottobre 2022**
Lavoratori autonomi occasionali Ottobre 2022**
Incaricati alle vendite a domicilio Ottobre 2022**
*Il pagamento avverrà successivamente all’invio, da parte dei datori di lavoro e previsto entro il mese di settembre, delle denunce UNIEMENS con il dettaglio dei dipendenti che hanno percepito il bonus 200 euro. In modo da determinare, per differenza, quanti dovranno ricevere l’indennità dall’INPS
**Il pagamento avverrà successivamente alle erogazioni di cui ai punti precedenti

Bonus 200 euro: chi non lo riceverà. Elenco degli esclusi




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome