Home Welfare Bonus 200 euro: domanda al via per stagionali, domestici e co.co.co

Bonus 200 euro: domanda al via per stagionali, domestici e co.co.co

Tutte le istruzioni Inps per richiedere l'indennità una tantum

Chiara Arroi
domanda online bonus 200 euro

E’ online dal 27 giugno il servizio di domanda online per richiedere il bonus 200 euro una tantum. Il servizio è attivo per tutta la platea di cittadini che devono attivarsi a richiedere l’indennità all’Inps. Chi invece lo riceve in maniera automatica non dovrà preoccuparsi di collegarsi al sito Inps per trasmettere le istanze.

Un messaggio Inps del 27 giugno (il numero 2580) ha reso ufficiale il via alle domande per l’indennità una tantum, spiegando la procedura online da seguire.

Ecco come fare e chi dovrà procedere alle domande online per il bonus 200 euro Inps.

Bonus 200 euro: chi deve richiederlo online

La circolare Inps numero 73 del 24 giugno, ha fornito tutte le informazioni che riguardano il bonus 200 euro del Decreto Aiuti, il decreto-legge numero 50/2022, spiegando le categorie che ricevono la somma una tantum, il periodo di pagamento e come funziona per disoccupati e percettori di reddito di cittadinanza.

> Bonus 200 euro: come e quando viene erogato, categoria per categoria <

In particolare, tra tutte le categorie destinatarie, alcune lo ricevono direttamente in busta paga previa autocertificazione (i dipendenti), altre devono attivarsi in prima persona per richiederlo. Queste ultime sono:

  • lavoratori domestici;
  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co);
  • lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti;
  • lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
  • autonomi senza partita Iva titolari di contratti d’opera nel 2021;
  • incaricati alle vendite a domicilio.

Questi soggetti devono quindi collegarsi al sito Inps, accedere al servizio online (attivo dal 27 giugno) e inoltrare istanza per l’indennità.

Bonus 200 euro: scadenza domanda online per domestici

I lavoratori domestici, che risultino titolari di uno o più rapporti di lavoro al 18 maggio 2022 e con reddito annuo non superiore a 35.000 euro per il 2021, possono presentare la domanda per l’accesso all’indennità una tantum fino al 30 settembre 2022, mentre l’erogazione è prevista dal mese di luglio 2022.

Bonus 200 euro: scadenza domanda per altre categorie

Per le altre categorie di lavoratori, obbligati a presentare l’istanza online (co.co.co, stagionali, intermittenti, spettacolo, autonomi senza p.iva e venditori a domicilio) il termine di presentazione è stabilito al 31 ottobre 2022.

> Bonus 200 euro dipendenti: il Fac-simile del modulo di autocertificazione <

Bonus 200 euro una tantum: come fare domanda online

Il messaggio Inps del 27 giugno dà il via alle domande online per richiedere l’indennità di 200 euro e spiega come fare. Questa la procedura:

  • Accedere all’home page del sito Inps “www.inps.it”
  • seguire il percorso >> “Prestazioni e servizi” >> “Servizi” >> Punto d’accesso alle prestazioni non pensionistiche
  • una volta autenticati sarà necessario selezionare la categoria di appartenenza per la quale si intende presentare domanda fra: co.co.co; lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo; lavoratori autonomi occasionali; lavoratori domestici; lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti;  lavoratori incaricati alle vendite a domicilio.

Per quanto riguarda l’autenticazione al servizio online, le credenziali di accesso per la presentazione delle domande delle indennità sono queste:

• SPID di livello 2 o superiore;
• Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
• Carta nazionale dei servizi (CNS).

Chi non vuole fare domanda online può  inoltrare l’istanza:

  • tramite il servizio di Contact Center Multicanale, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori);
  • oppure rivolgendosi gli Istituti di Patronato, utilizzando i servizi offerti dagli stessi.

Quando sarà pagato il bonus 200 euro una tantum

Il calendario dei pagamenti per l’indennità è stato reso noto con la Circolare Inps numero 73 del 24 giugno 2022.

Il bonus sarà pagato a luglio 2022 per le seguenti categorie:

  • lavoratori dipendenti;
  • pensionati;
  • percettori RdC;
  • lavoratori domestici (successivamente all’elaborazione delle domande pervenute).

L’indennità arriverà invece nel mese di ottobre 2022 per:

  • titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
  • lavoratori stagionali, a tempo determinato e intermittenti;
  • lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
  • autonomi senza partita Iva titolari di contratti d’opera nel 2021;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • disoccupati percettori di Naspi, Dis-Coll e disoccupazione agricola;
  • percettori delle indennità Covid 2021.

> Indennità 200 euro una tantum: è pagata a giugno o luglio? L’Inps chiarisce <




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome