Home Concorsi pubblici Concorso Scuola Concorso straordinario docenti precari, decreto in Gazzetta

Concorso straordinario docenti precari, decreto in Gazzetta

Elena Bucci
concorso straordinario docenti precari

*aggiornamento del 17/05/2022: nella Gazzetta Ufficiale n. 39 del 17 maggio 2022 è stato pubblicato il decreto ministeriale che regola il Concorso straordinario docenti precari. La procedura concorsuale straordinaria, articolata per regione, è finalizzata alla copertura dei posti comuni della scuola secondaria di primo e secondo grado che residuano dalle immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2021/2022.

Di seguito il Manuale di preparazione alla prova disciplinare.

Nei prossimi paragrafi vediamo nel dettaglio tutti i requisiti indispensabili per partecipare alla selezione, come fare domanda e le prove d’esame previste dal bando.

Leggi il bando

Buone notizie sul fronte della scuola: in arrivo nelle prossime settimane la pubblicazione del bando del Concorso straordinario docenti precari in Gazzetta Ufficiale. Secondo gli ultimi aggiornamenti, inoltre, gli aspiranti candidati dovranno pagare un contributo di segreteria pari a 128 euro per partecipare alla procedura concorsuale.


Infatti, attraverso un emendamento del Decreto Milleproroghe, entrato in vigore a partire dal 1 marzo 2022, è stato stabilito che entro il 15 giugno 2022 dovrà essere attivata la procedura del nuovo Concorso straordinario docenti precari con almeno 3 anni di servizio, il quale sarebbe dovuto partire entro lo scorso 31 dicembre. Ciascun candidato potrà partecipare per una sola regione e per una sola classe di concorso.

Ad annunciarlo il presidente dell’ANIEF, Marcello Pacifico: “Approvato emendamento 5.21 (Di Giorgi, PD) al Milleproroghe che riscrive il concorso riservato. Possono partecipare i precari con 3 anni di servizio negli ultimi cinque anni prestati nelle scuole statali con una sola prova concorsuale entro il 15 giugno 2022 e con anno di prova da svolgersi contestualmente ad attività di formazione universitaria per la conferma nel ruolo”.

Decreto Milleproroghe 2022, ok dalla Camera: le novità della conversione in legge

Concorso straordinario docenti precari: decreto Milleproroghe

Tramite l’emendamento 5.12 al decreto Milleproroghe, è stato stabilito che: “In via straordinaria per un numero di posti pari a quelli vacanti e disponibili per l’anno scolastico 2021/2022 che residuano dalle immissioni in ruolo effettuate ai sensi dei commi 1, 2, 3 e 4, salvi i posti di cui ai concorsi per il personale docente banditi con i decreti del capo del dipartimento per il sistema educativo e di istruzione e formazione del ministero dell’istruzione nn. 498 e 499 del 21 aprile 2020, pubblicati nella Gazzetta ufficiale, 4a serie speciale, n. 34 del 28 aprile 2020, è bandita una procedura concorsuale straordinaria per regione e classe di concorso riservata ai docenti non compresi tra quelli di cui al comma 4 che abbiano svolto entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione un servizio nelle istituzione scolastiche statali di almeno 3 anni anche non consecutivi negli ultimi cinque anni scolastici, valutati ai sensi dell’articolo 11, comma 14 della legge 3 maggio 1999, n. 124. Il bando determina altresì il contributo di segreteria posto a carico dei partecipanti, in misura tale da coprire integralmente l’onere della procedura concorsuale. Ciascun candidato può partecipare ala procedura in un’unica regione e per una sola classe di concorso e può partecipare solo per una classe di concorso per la quale abbia maturato almeno un’annualità valutata ai sensi del primo periodo. Le graduatorie di merito regionali sono predisposte sulla base dei titoli posseduti e del punteggio conseguito in una prova disciplinare da tenersi entro il 15 giugno 2022, le cui caratteristiche sono definite con decreto del ministro dell’istruzione.”

Di conseguenza, secondo quanto determinato dall’emendamento, la procedura per docenti precari dovrebbe essere attivata tramite lo svolgimento di un’unica prova disciplinare entro il 15 giugno 2022, per permettere le assunzioni entro il 1 settembre.

Concorso straordinario docenti precari: posti disponibili

Il nuovo concorso sarà banditi sui posti che sono rimasti vacanti dopo le immissioni in ruolo relative all’anno scolastico 2021/2022: si tratta di 14420 posti complessivi.

L’allegato al bando determina il numero di posti banditi per ciascuna regione e per ciascuna classe di concorso. I posti previsti per l’USR per il Friuli-Venezia Giulia includono eventuali posti in lingua slovena.

Allegato posti disponibili

Dunque si tratterà di un concorso finalizzato al completamento dell’organico del personale docente nelle scuole sia per i posti comuni sia per quelli di sostegno. Inoltre, tale procedura prevede anche la partecipazione ad un percorso di formazione (le cui spese saranno a carico dei candidati) in collaborazione con le Università, per integrare le competenze professionali dei docenti. La formazione prevede lo svolgimento di una prova finale.

Infine, i candidati idonei, assunti a seguito del superamento del percorso formativo e della prova finale, saranno assunti con contratto a tempo indeterminato a partire dal 1 settembre 2022.

Concorso straordinario docenti precari: requisiti

Come si legge nella bozza del regolamento, potranno partecipare alla procedura per docenti precari tutti i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • abilitazione specifica o titolo di accesso alla specifica classe di concorso ovvero analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
  • non aver partecipato alle procedure di cui all’articolo 59, comma 4, del decreto legge o, pur avendo partecipato, non essere stati destinatari di una individuazione quali aventi titolo ad assunzione a tempo determinato di cui al medesimo comma;
  • avere svolto, a decorrere dall’anno scolastico 2017/2018 ed entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione, un servizio nelle istituzioni scolastiche statali di almeno tre anni anche non consecutivi. Il servizio svolto su posto di sostegno in assenza di specializzazione è considerato valido ai fini della partecipazione alla procedura straordinaria per la classe di concorso prescelta;
  • avere svolto almeno un anno di servizio nella specifica classe di concorso per la quale si concorre.

Concorso straordinario docenti precari: domanda

I candidati possono presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 9 del giorno successivo a quello di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (ovvero dal 18 maggio 2022) fino al 15 giugno 2022.

La domanda deve essere inviata in modalità esclusivamente telematica, previo possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio «Istanze on-line (POLIS)».

I candidati dovranno anche pagare la tassa di concorso, indicata come “contributo di segreteria” di 128 euro.

Concorso straordinario docenti precari: selezione

La procedura di selezione del prossimo Concorso straordinario docenti precari si articolerà in due fasi, organizzate come di seguito:

  • valutazione dei titoli,
  • prova disciplinare: un colloquio orale della durata di 30 minuti, in cui verrà verificata anche la conoscenza della lingua inglese di livello almeno B2.

Le graduatorie di merito regionali verranno dunque stilate tenendo conto sia dei titoli in possesso dei candidati, sia del punteggio conseguito nell’unica prova prevista dalla procedura di selezione.

Concorso straordinario docenti precari: prepararsi

Nella tabella seguente riportiamo tutti i volumi (disciplinari e specifici della classe di concorso) consigliati per la preparazione del concorso straordinario, suddivisi per classi di concorso:

CLASSE DI CONCORSO MANUALI
A22, A12 – Discipline letterarie Prova scritta e oraleParte generale
A11 – Discipline letterarie, Latino Prova scritta e oraleParte generale
A12 – Discipline letterarie, Prova scritta e oraleParte generale
A13 – Discipline letterarie, Latino e Greco Prova scritta e oraleParte generale
A18 – Filosofia e scienze umane Prova scritta e orale – Parte generale
A19 – Filosofia e storia Prova scritta e orale – Parte generale
A17, A54 – Storia dell’arte, Disegno tecnico e artistico Test commentatiParte generale
A46 – Scienze giuridiche ed economiche Prova scritta e orale – Parte generale



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome