Home Concorsi pubblici Concorso ARTI Toscana, 22 operatori in politiche del lavoro: calendario prova preselettiva

Concorso ARTI Toscana, 22 operatori in politiche del lavoro: calendario prova preselettiva

Requisiti, prove e come partecipare

Elena Bucci

*aggiornamento del 07/03/2022: pubblicato sul sito ufficiale dell’ARTI Toscana il calendario della prova preselettiva, che si terrà a partire dal 28 marzo fino al 31 marzo 2022.

Calendario convocazione preselettiva

Inoltre, al fine di verificare la regolarità della postazione di lavoro e l’adeguatezza della dotazione tecnica, il candidato deve accedere alla sessione di training disponibile dal giorno 10 Marzo 2022 al giorno 20 Marzo 2022, alla pagina internet https://arti.selezionidigitali.it
al quale si dovrà collegare:
1 – sia da Personal Computer (utilizzando sempre Google Chrome)
2 – sia da dispositivo mobile (utilizzando Google Chrome per accedere con dispositivi mobili Android o Safari per accedere con dispositivi mobili quali Iphone)
digitando il proprio Codice Fiscale, così come inserito nella domanda di partecipazione al
concorso. Di seguito il link al Foglio di Istruzioni per la prova:

Foglio Istruzioni prova digitale

Ultimi giorni per inoltrare la domanda di partecipazione al Concorso ARTI Toscana: la scadenza è fissata alle ore 12 del 14 gennaio 2022. La procedura, per esami, è finalizzata alla copertura a tempo pieno ed indeterminato di 22 posti nel profilo professionale di Operatore in politiche del lavoro dell’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego(ARTI), di categoria B3.


L’avviso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 99 del 14 dicembre 2021.

Concorso ARTI Toscana, 22 operatori: come superare le prove

Nei prossimi paragrafi approfondiamo tutti i requisiti richiesti per partecipare al concorso, le modalità di invio della domanda e le prove previste. Di seguito il Manuale per la preparazione delle prove d’esame.

Concorso ARTI Toscana: requisiti

Per avere accesso alla procedura concorsuale, i candidati devono essere in possesso, alla data di scadenza del bando, dei seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’Unione Europea (U.E.);
  • maggiore età;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni inerenti l’impiego;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti dall’impiego ovvero licenziati per motivi disciplinari oppure
    dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati inoltre dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. Nei casi di destituzione, licenziamento o dispensa dall’impiego devono essere espressamente indicate le cause e le circostanze del provvedimento;
  • non aver riportato condanne penali passate in giudicato né avere procedimenti penali
    in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
  • essere in regola con gli obblighi di leva, con l’indicazione dell’anno di congedo e dell’Ufficio che ha rilasciato il foglio di congedo (Distretto Militare, Capitaneria di
    Porto, ecc.).

Inoltre, il candidato deve essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • diploma di scuola secondaria di primo grado (scuola media o dell’obbligo) ed aver maturato un’esperienza lavorativa documentata di almeno 36 mesi, anche non continuativi, maturata negli ultimi 8 anni (dal 2/12/2013) e riferita ad attività relative ai servizi per il lavoro (D. Lgs. 14 settembre 2015, n. 150) svolte presso uffici di Amministrazioni pubbliche, coerenti con quanto richiesto dal profilo professionale. L’esperienza lavorativa deve essere riconducibile a contratti/incarichi come di seguito specificato:
    – contratti di lavoro flessibile (a tempo determinato, di formazione e lavoro, di somministrazione lavoro, contratto di collaborazione, etc.) con datore di lavoro pubblico o privato;
    – contratti di lavoro a tempo indeterminato con datore di lavoro pubblico o
    privato;
    – incarichi di lavoro autonomo conferiti da un soggetto pubblico o privato;
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale (diploma di maturità).

Concorso ARTI Toscana: invio domande

Per partecipare alla procedura concorsuale, i candidati devono inviare la domanda entro e non oltre le ore 12 del giorno 14 gennaio 2022, tramite il portale dell’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego, raggiungibile dal sito istituzionale dell’Ente seguendo il percorso: “Amministrazione trasparente” – “Bandi di concorso”, all’indirizzo www.arti.toscana.it/amministrazione-trasparente/bandi-di-concorso

I candidati devono utilizzare per l’accesso una delle seguenti modalità:

  • la propria Tessera Sanitaria ;
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS) ;
  • Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) ;
  • Carta di Identità Elettronica (CIE).

Scarica il bando

Concorso ARTI Toscana: prove d’esame

Qualora il numero delle domande di partecipazione al concorso sia superiore a 800,
l’Amministrazione potrà valutare di procedere alla preselezione dei concorrenti mediante il ricorso a test selettivi atti a verificare la conoscenza delle materie d’esame.

La procedura selettiva consiste nello svolgimento di una sola prova scritta e potrà essere svolta sotto forma di elaborato scritto e/o questionario a risposte sintetiche a carattere teorico-pratico e/o quesiti a risposta multipla su una o più delle materie di seguito riportate:

  • Elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento a: accesso agli atti,
    procedimento amministrativo e normativa anticorruzione e trasparenza (l. 241/1990, l.
    190/2012 e D.Lgs. 33/2013);
  • Elementi di legislazione regionale in materia di politiche attive del lavoro e funzioni e
    competenze della Regione in materia di servizi per l’impiego e collocamento al lavoro
    (l.r. 32/2002, d.p.g.r. 47/R/2003, l.r. 28/2018);
  • Informazione e prima accoglienza agli utenti dei Centri per l’impiego;
  • Diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al
    codice disciplinare ed al codice di comportamento;
  • Elementi di normativa in materia di trattamento e protezione dei dati personali (D.Lgs.
    196/2003, Regolamento UE 2016/679);
  • Capacità di utilizzare il computer e gestire i file e gli applicativi informatici specifici a
    livello base;
  • Conoscenza della lingua inglese.

Per superare la prova occorrerà ottenere una votazione di almeno 21/30.

Concorso ARTI Toscana, 22 operatori: come superare le prove

Concorso ARTI Toscana: diario prove

Nel bando di concorso si legge che il diario delle prove, l’orario e il luogo della prova preselettiva o scritta e l’eventuale loro rinvio, sarà pubblicato il giorno 7 febbraio 2022 sul sito dell’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego.

Concorso ARTI Toscana: come prepararsi

Per la preparazione alle prove del concorso, consigliamo lo studio del seguente volume, il quale propone una trattazione teorica sulle materie richieste ai candidati, ovvero:

  • Elementi di Diritto amministrativo, con particolare riferimento a accesso agli atti, procedimento amministrativo e normativa anticorruzione e trasparenza;
  • Elementi di legislazione regionale in materia di politiche attive del lavoro e funzioni e competenze della Regione in materia di servizi per l’impiego e collocamento al lavoro;
  • Informazione e prima accoglienza agli utenti dei Centri per l’impiego;
  • Diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al codice disciplinare ed al codice di comportamento;
  • Elementi di normativa in materia di trattamento e protezione dei dati personali.

Nella sezione online collegata, raggiungibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al libro, sono disponibili:
– quiz di lingua inglese;
– teoria e quiz di informatica;
– simulatore di quiz con tutte le materie richieste dal bando.

Teoria e Test per tutte le prove

Rocchina Staiano, Luigi Tramontano, Maggioli Editore

Il volume si presenta come utile strumento di preparazione a tutte le prove del Concorso indetto dall’Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego (ARTI) per l’assunzione di 22 Operatori in Politiche del Lavoro (cat. B3).

>> Disponibile anche su Amazon <<

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome