Home Welfare Esenzione ticket sanitario: in Emilia Romagna diventa automatica

Esenzione ticket sanitario: in Emilia Romagna diventa automatica

Stop alle esenzioni ticket per reddito/disoccupazione illimitate

Chiara Arroi

Le esenzioni ticket sanitario per reddito saranno d’ora in poi rilasciate in modo automatico dalla Asl dell’Emilia Romagna. Questa una delle novità principali in arrivo per i cittadini della Regione emiliano-romagnola.

A fornire i dati di reddito personali sarà direttamente il Ministero dell’economia, che comunicherà quanto dovuto all’azienda ospedaliera, in modo da attivare l’esonero automatico dal pagamento del ticket.

La durata dell’esenzione è sempre annuale, e il diritto ad ottenerla viene riconosciuto sulla base del reddito percepito nell’anno precedente. 

Ticket sanitario Emilia-Romagna: come cambia l’esenzione

Sono in concreto 3 le novità con cui i cittadini emiliano romagnoli avranno a che fare a partire da quest’anno:

  • L’esenzione dal pagamento del ticket sanitario per redditi avviene in modo automatico,
  • tutte le esenzioni ticket per reddito, per disoccupazione e per i nuclei familiari con almeno 2 figli a carico avranno validità annuale: dal 1° aprile al 31 marzo dell’anno successivo.
  • non ci saranno più le esenzioni con validità illimitata.

Quindi, dalla seconda metà di marzo 2022, ogni cittadino della Regione può controllare sul proprio Fascicolo sanitario elettronico (FSE) se l’esenzione è stata effettivamente rilasciata.


Qualora ci fossero dubbi, inesattezze ed possibili errori sulla situazione economica o di dati riportata, sarà possibile (sempre tamite FSE) presentare una autocertificazione, che verrà poi presa in esame e verificata dall’Agenzia delle Entrate.

> Ticket sanitario 2021: tutti i codici di esenzione per patologie <

Ticket sanitario: stop all’esenzione illimitata

Come anticipato sopra, una delle novità più importanti è che dal 2022 l’esonero dal pagamento del ticket sanitario in Emilia Romagna (laddove fosse prevista) non sarà più illimitato. Tutte le esenzioni ticket per reddito, per disoccupazione e per i nuclei familiari con almeno 2 figli a carico avranno validità annuale: dal 1° aprile al 31 marzo dell’anno successivo.

Verranno quindi progressivamente chiuse le esenzioni con validità illimitata, richieste tramite autocertificazione prima del 2021, che non risulteranno confermate dal ministero.

Esenzione ticket sanitario: come fare l’autocertificazione

Detto questo, chi è stato automaticamente escluso dall’esonero, ma ritiene di averne comunque diritto può sempre presentare l’autocertificazione (anche tramite fascicolo sanitario elettronico).

Come spiegato sul sito dell’Asl Romagna: “chi dispone già di un’esenzione totale dal ticket per altri motivi non deve preoccuparsi di richiedere l’esenzione per reddito, perché in ogni caso non è tenuto al pagamento di alcun ticket. È il caso, ad esempio, delle persone invalide. Chi ritenesse di aver diritto all’esenzione ma la stessa non fosse riconosciuta in automatico dall’Azienda, può presentare una autocertificazione attraverso il Fse, in qualunque periodo dell’anno. Tali autocertificazioni saranno sottoposte a verifiche da parte dell’Agenzia delle Entrate per controllare che il reddito non superi i limiti previsti per beneficiare dell’esenzione. Se, in seguito al controllo fatto dall’Agenzia delle Entrate e dalle Aziende sanitarie, dovesse emergere una non conformità, i cittadini riceveranno tramite Fascicolo una comunicazione che riporta anche eventuali ticket da restituire all’Azienda”. 

> Esenzione ticket sanitario Legge 104: quali prestazioni e come chiederla <

Esenzione ticket per reddito/disoccupazione: requisiti

Sono esenti dal pagamento del ticket in base al reddito familiare fiscale lordo annuo:

  • i bambini di età inferiore ai 6 anni appartenenti ad un nucleo con reddito familiare fiscale lordo annuo inferiore a 36.151,98 € (riferito all’anno precedente) (codice esenzione E01)
  • i cittadini di età superiore a 65 anni appartenenti un nucleo con reddito familiare fiscale lordo annuo inferiore a 36.151,98 € (riferito all’anno precedente); l’esenzione è personale e non può essere estesa ai familiari a carico (codice esenzione E01)
  • i disoccupati con più di 16 anni registrati nei Centri per l’impiego, in passato già occupati, e i famigliari a carico, con reddito familiare fiscale lordo annuo inferiore a 8.263,31 €, incrementato fino a 11.362,05 € in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 € per ogni figlio a carico. La condizione di disoccupato deve risultare al momento attuale (codice esenzione E02). Ricorda: se eri già in possesso della esenzione E99 (lavoratori colpiti dalla crisi) e richiedi anche l’esenzione E02, questa andrà a sostituire la E99 (che verrà quindi annullata).

 

(Fonte Regione Emilia Romagna, Asl Romagna)

(Immagine di copertina: Regione Emilia-Romagna Salute)




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome