Home Lavoro Contributi Inps: i valori minimi e massimi aggiornati al 2022

Contributi Inps: i valori minimi e massimi aggiornati al 2022

Per i lavoratori dipendenti i contributi previdenziali e assistenziali vengono calcolati su imponibili giornalieri minimi, stabiliti per legge: si parla di retribuzione minima imponibile (minimo contrattuale) e minimale di retribuzione giornaliera. Con il nuovo anno e la rivalutazione dei valori Istat anche questi valori sono stati aggiornati

Con la circolare numero 15 del 28 gennaio 2022 l’Inps ha quindi stabilito e comunicato a tutti il nuovo limite minimo di retribuzione giornaliera e l’aggiornamento degli altri valori per il calcolo di tutte le contribuzioni dovute in materia di previdenza e assistenza sociale per la generalità dei lavoratori dipendenti, riferiti al 2022.

In particolare, considerato che nel 2021 la variazione percentuale ai fini della perequazione automatica delle pensioni, calcolata dall’Istat, è stata pari all’1,9%, riportiamo di seguito i limiti di retribuzione giornaliera rivalutati, a valere dal periodo di paga in corso al 1° gennaio 2022.

Questi limiti devono essere ragguagliati a € 49,91 (9,5% dell’importo del trattamento minimo mensile di pensione a carico del Fondo pensioni lavoratori dipendenti in vigore al 1° gennaio 2022, pari a € 525,38 mensili) se di importo inferiore.

Vediamo di seguito tutti i valori minimi e massimi per tutti i lavoratori dipendenti, fondo volo, marittimi e lavoratori part time, a domicilio.

Retribuzione minima lavoratori dipendenti 2022


Qui sotto la tabella dei minimali 2022

Anno 2022 Euro
Trattamento minimo mensile di pensione a carico del FPLD 525,38
Minimale di retribuzione giornaliera (9,5%) 49,91

 

Retribuzione minima personale Fondo Volo 2022

La retribuzione imponibile ai fini contributivi del personale iscritto al Fondo Volo non può essere inferiore al limite minimo di retribuzione giornaliera che, per l’anno 2022, è pari a € 49,91.

Retribuzione minima pesca 2022

Per quanto attiene agli equipaggi delle navi da pesca, il limite minimo di retribuzione giornaliera al quale fare riferimento ai fini contributivi è quello di cui all’articolo 1, comma 3, del citato D.L. n. 402/1981, convertito, con modificazioni, dalla L. n. 537/1981, pari per l’anno 2022 a € 27,73.

Retribuzione convenzionale soci cooperative pesca 2022

Per i soci delle cooperative della piccola pesca, il cui imponibile contributivo è il salario convenzionale mensile calcolato sulla base di 25 giornate fisse al mese, rivalutato annualmente, per l’anno 2022, la retribuzione convenzionale è fissata in € 693,00 mensili (27,73 x 25 giorni).

Anno 2022: soci delle cooperative della piccola pesca Euro
Retribuzione convenzionale mensile 693,00

 

Retribuzione minima lavoratori a domicilio 2022

Per i lavoratori a domicilio il limite minimo di retribuzione giornaliera varia sempre in relazione all’aumento dell’indice medio del costo della vita calcolato dall’Istat. Per il 2022, tenuto conto della variazione del predetto indice Istat, il limite minimo di retribuzione giornaliera per i lavoratori in oggetto è pari a € 27,73. Questo limite deve essere, comunque, ragguagliato a € 49,91. 

Retribuzione minima lavoratori part time 2022

Per i rapporti di lavoro a tempo parziale, nell’ipotesi di orario di 40 ore settimanali (ipotesi che ricorre, di norma, per i lavoratori iscritti alle Gestioni private), il procedimento del calcolo per determinare la retribuzione minima oraria è il seguente:

€49,91 x 6 /40 =€ 7,49.

Qualora, invece, l’orario normale sia di 36 ore settimanali (ipotesi che ricorre, di norma, per i lavoratori iscritti alla Gestione pubblica), articolate su cinque giorni, il procedimento del calcolo è il seguente:

€ 49,91 x 5 /36 =€ 6,93.

Anno 2022 Euro
Massimale annuo della base contributiva 105.014,00

 

Limiti accredito contributi obbligatori e figurativi

Il limite di retribuzione per l’accredito dei contributi obbligatori e figurativi è fissato nella misura del 40% del trattamento minimo di pensione in vigore al 1° gennaio dell’anno di riferimento.

Questo parametro, rapportato al trattamento minimo di pensione di € 525,38 per l’anno 2022, risulta, pertanto, pari ad una retribuzione settimanale di € 210,15.

Anno 2022 Euro
Trattamento minimo di pensione 525,38
Limite settimanale per l’accredito dei contributi (40%) 210,15
Limite annuale per l’accredito dei contributi, arrotondato all’unità di euro (*) 10.928,00

 

Importi che non concorrono a formare il reddito di lavoro dipendente

Anno 2022 Euro
Valore delle prestazioni sostitutive delle somministrazioni di vitto

  • rese in formato cartaceo
  • rese in forma elettronica

Indennità sostitutive delle somministrazioni di vitto ad addetti ai cantieri edili, a strutture temporanee o ad unità produttive in zone prive di servizi di ristorazione

4,00

8,00

5,29

Fringe benefit (tetto) 258,23
Indennità di trasferta intera Italia 46,48
Indennità di trasferta 2/3 Italia 30,99
Indennità di trasferta 1/3 Italia 15,49
Indennità di trasferta intera estero 77,47
Indennità di trasferta 2/3 estero 51,65
Indennità di trasferta 1/3 estero 25,82
Indennità di trasferimento Italia (tetto) 1.549,37
Indennità di trasferimento estero (tetto) 4.648,11
Azioni offerte ai dipendenti (tetto) 2.065,83

 

(Fonte Inps) 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome