Home Concorsi pubblici Concorso Arpal Puglia, 31 profili area tecnica e amministrativa

Concorso Arpal Puglia, 31 profili area tecnica e amministrativa

Tutti i requisiti, le prove e come partecipare

Elena Bucci

Nella Gazzetta Ufficiale n. 5 del 18 gennaio 2022 è stato pubblicato l’estratto del Concorso Arpal Puglia, per titoli e colloquio, finalizzato alla copertura di 31 posti di vari profili professionali nelle categorie B3, C e D, a tempo pieno e determinato per la durata di 18 mesi eventualmente prorogabili.

I 31 posti messi a concorso presso l’Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro della Puglia, sono suddivisi per profilo professionale come segue:

  • 3 specialisti tecnici esperti in gestione patrimonio e appalti OO.PP., progettazione e programmazione – categoria D;
  • 7 specialisti amministrativi esperti in amministrazione generale, appalti e contratti, gestione e rendicontazione fondi comunitari, gestione del personale –  categoria D;
  • 3 istruttori tecnici con esperienza e competenze in gestione patrimonio e appalti OO.PP., progettazione e programmazione – categoria C;
  • 9 istruttori amministrativi con esperienza e competenze in amministrazione generale, appalti e contratti, gestione e rendicontazione fondi comunitari, gestione del personale – categoria C;
  • 9 collaboratori amministrativi – categoria B.

Le ultime novità sui Concorsi pubblici

Vediamo ora nel dettaglio tutti i requisiti richiesti per partecipare al concorso, come inviare la domanda e le prove d’esame previste dal bando. Di seguito il Kit di preparazione al concorso.

Concorso Arpal Puglia: requisiti

Per avere accesso alla procedura di selezione, gli aspiranti candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza del bando:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • età non inferiore agli anni 18 alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
  • pieno godimento dei diritti civili e politici, anche negli stati di appartenenza;
  • iscrizione nelle liste elettorali;
  • idoneità fisica all’impiego ed allo svolgimento delle funzioni relative allo specifico profilo, senza limitazioni o prescrizioni, ovvero compatibilità dell’eventuale handicap e delle residue capacità lavorative con le specifiche mansioni da svolgere;
  • non essere privo della vista in considerazione delle mansioni proprie del profilo professionale che prevede l’utilizzo di videoterminali (art. 1 della Legge n. 120/1991);
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo (per i soli candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione,
    ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico, né in precedenza licenziati per giusta causa o giustificato motivo soggettivo o per motivi disciplinari;
  • non aver riportato condanne penali passate in giudicato e non avere procedimenti penali in corso o misure che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la P.A.;
  • non essere stati dichiarati interdetti dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato.

Inoltre, a seconda del profilo professionale per cui si concorre, è richiesto il possesso di uno specifico titolo di studio, indicati all’interno del bando.


Scarica il bando

Concorso Arpal Puglia: invio domande

La domanda di partecipazione, corredata dai relativi allegati, dovrà essere trasmessa al seguente indirizzo PEC dell’Agenzia: [email protected] entro e non oltre il 2 febbraio 20220, tramite:

  • posta elettronica certificata (PEe) dal proprio domicilio digitale, ai sensi dell’art. 65, comma l,lett. c-bis) del Dlgs. 82/2005 (c.d. CAD). Alla domanda dovrà essere allegata la domanda di partecipazione scansionata, debitamente compilata e sottoscritta dal candidato con firma autografa, unitamente alla scansione dell’originale del documento di riconoscimento in corso di validità e dei relativi allegati previsti;
  • posta elettronica certificata (PEe), ai sensi dell’art. 65, comma l, lett. A) del Dlgs. 82/2005 (c.d.CAD), accompagnata da firma digitale apposta, secondo le modalità previste dalla normativa di riferimento, sulla domanda e su tutti i documenti allegati in cui è prevista la firma autografa da parte del candidato. La domanda priva di firma digitale sarà considerata come non sottoscritta e pertanto esclusa.

Concorso Arpal Puglia: procedura selettiva

Innanzitutto, nel bando si sottolinea che, qualora il numero delle domande di partecipazione alla procedura selettiva per ciascuno dei profili professionali sopra riportati sia superiore a 150, l’Agenzia può valutare la possibilità di procedere ad una prova preselettiva tramite il ricorso a test selettivi atti a verificare la conoscenza delle materie d’esame previste per lo specifico profilo professionale oggetto di selezione.

La procedura selettiva del concorso è divisa in due fasi:

  • valutazione dei titoli,
  • prova-colloquio: distinta per ciascun profilo professionale di cui alla presente procedura, è volta a verificare le specifiche conoscenze del profilo professionale oggetto di selezione, in relazione alle materie previste e le specifiche capacità organizzative e competenze attitudinali. Nell’ambito della medesima prova orale si procederà altresì all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche più diffuse.

Ai titoli sarà attribuito un punteggio complessivo pari a massimo 70 punti, così ripartito:

  • ai titoli di carriera si attribuiranno massimo 40 punti;
  • ai titoli accademici e di studio si attribuiranno massimo 20 punti;
  • alle pubblicazioni e titoli scientifici (monografie ed articoli su riviste scientifiche attinenti
    esclusivamente al profilo da rivestire ed alle materie oggetto del colloquio) si attribuiranno massimo 10 punti.

Concorso Arpal Puglia: come prepararsi

Per il superamento delle prove del concorso consigliamo il seguente volume, un utilissimo strumento di preparazione per le prove di selezione previste dai bandi di concorso per tutti i profili  (Cat. C e D), indetti dall’ARPAL Puglia.

Il testo presenta una sezione manualistica, seguita da alcune batterie di quiz a risposta multipla con soluzione commentata, sulle seguenti materie:

  • Diritto amministrativo;
  • Diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • Legislazione comunitaria, nazionale e regionale sulle politiche attive del lavoro e servizi per l’impiego;
  • Organizzazione e ordinamento dell’Arpal Puglia.

Nella sezione online sono inoltre disponibili degli approfondimenti riguardanti le materie:

  • Tutela dati personali;
  • Reati contro la P.A.;
  • CCNL Regioni e Autonomie locali, Codice disciplinare e di comportamento;
  • Informatica;
  • Inglese;
  • Logica;
  • Test BIG FIVE.

Concorso ARPAL Puglia Tutti i profili Cat. C e D

Manuale + Quiz per tutte le prove

Rocchina Staiano, Maggioli Editore

Il volume costituisce un utilissimo strumento di preparazione per le prove di selezione previste dai bandi di concorso per tutti i profili  (Cat. C e D), indetti dall’ARPAL Puglia.

>> Disponibile anche su Amazon <<

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome