Home Concorsi pubblici Concorso Regione Abruzzo, 40 operatori e specialisti del mercato del lavoro

Concorso Regione Abruzzo, 40 operatori e specialisti del mercato del lavoro

Elena Bucci
concorso regione abruzzo

Nuovo Concorso Regione Abruzzo per l’assunzione di un totale di 40 unità di personale di operatori e specialisti del mercato del lavoro a tempo pieno ed indeterminato. L’avviso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie concorsi n. 98 del 10 dicembre 2021.

I posti disponibili sono suddivisi come segue per profilo professionale:

  • n. 10 posti di categoria D, profilo professionale “Specialista del mercato del lavoro”,
  • n. 30 posti di categoria C, profilo professionale “Operatore del mercato del lavoro”.

Concorsi pubblici 2021: le ultime novità

Vediamo ora nel dettaglio tutti i requisiti richiesti per partecipare alla procedura concorsuale, le modalità di invio della domanda e le prove d’esame previste.

Concorso Regione Abruzzo: requisiti

Per avere accesso al concorso, gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti, alla data di scadenza del bando:

  • cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla
    Repubblica);
  • età non inferiore a 18 anni e non superiore all’età di collocamento a riposo prevista dalle
    vigenti disposizioni per i dipendenti pubblici;
  • godimento dei diritti civili e politici; non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del profilo professionale oggetto di
    concorso;
  • non essere stati destituiti dall’impiego o licenziati oppure dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento; non essere stati inoltre dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • non avere riportato condanne penali passate in giudicato né avere procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
  • essere in regola con gli obblighi di leva; tale requisito è necessario solo per i nati entro il
    31.12.1985 (L. n. 331/2000 e D.Lgs. n. 215/2001).

Inoltre, per il profilo di operatore del mercato del lavoro è richiesto il possesso del diploma di scuola superiore, mentre per il profilo di specialista uno dei seguenti titoli di studio:

  • LMG/01 Giurisprudenza;
  • LM-16 Finanza;
  • LM-51 Psicologia;
  • LM-52 Relazioni internazionali;
  • LM-56 Scienze dell’economia;
  • LM-62 Scienze della politica;
  • LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;
  • LM-78 Scienze filosofiche.

Concorso Regione Abruzzo: invio domande

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente per via telematica, entro e non oltre il 9 gennaio 2022, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema informatico regionale denominato “Sportello Digitale Regione Abruzzo” e utilizzando il seguente indirizzo:
https://sportello.regione.abruzzo.it.

É prevista la corresponsione della tassa di concorso non rimborsabile pari a 10 euro, da effettuarsi con una delle seguenti modalità:

  • tramite bollettino postale sul conto 208678 intestato a Regione Abruzzo riportando la seguente causale: “Concorso Operatore del Mercato del Lavoro” e indicando il proprio Codice Fiscale;
  • tramite bonifico bancario a favore della Regione Abruzzo – Codice IBAN IT 85 O 053 870 36010 000 000 40300 (BIC/SWIFT BPMOIM22XXX) – riportando la seguente causale: “Concorso Operatore del Mercato del Lavoro” e indicando il proprio Codice Fiscale.

Concorso Regione Abruzzo: prove d’esame


La procedura selettiva del concorso prevede lo svolgimento di due prove:

  • prova scritta: volta ad accertare il possesso delle specifiche competenze e conoscenze della professionalità oggetto del concorso, in relazione alle materie previste dal bando, mediante la somministrazione di n. 60 (sessanta) domande con risposta a scelta multipla, per un punteggio massimo attribuibile di 30 (trenta);
  • prova orale: consiste in un colloquio individuale, su una o più materie previste dal bando, diretto ad accertare le competenze e le conoscenze richieste e la capacità espositiva e di connessione. Nel corso della prova orale la Commissione (eventualmente integrata da commissari esperti nelle relative materie) procederà all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e della conoscenza delle tecnologie informatiche più diffuse.

Scarica i bandi




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome