Home Fisco Riforma Irpef 2022: le aliquote diventano 4, addio bonus 100 euro

Riforma Irpef 2022: le aliquote diventano 4, addio bonus 100 euro

Le nuove aliquote diventano 4: al 23%, al 25%, al 35% al 43%. Ecco cosa cambia

Chiara Arroi
riforma irpef aliquote 2022

Raggiunta l’intesa delle forze politiche sulla riforma fiscale 2022, almeno parte di essa, e si comincia a delineare lo scheletro di quello che sarà il nuovo sistema fisco per i contribuenti italiani dal prossimo anno.

“C’è l’accordo politico ad agire sulle aliquote Irpef. E altrettanto un ragionamento sull’Irap che vede una scelta verticale, partendo dalle 850mila persone fisiche, autonomi e ditte individuali, aggiungendo eventualmente le start up”. Con queste parole, pronunciate dal viceministro al Mise Gilberto Pichetto, al termine del tavolo di lavoro tenutosi nella mattina di giovedì 25 novembre al Mef, è stato reso noto l’orientamento del governo per il capitolo fiscale della Legge di bilancio 2022. 

Ti potrebbe interessare anche: 

> Legge di bilancio 2022: nuovo taglio del cuneo fiscale sul lavoro <

Tra i primi interventi ci saranno la riduzione delle aliquote Irpef, il riassorbimento dell’ex bonus Renzi, divenuto poi Bonus fiscale o trattamento integrativo e un ragionamento su cosa fare dell’Irap ancora in corso. Misure che, secondo il viceministro Pichetto saranno inserite in modo strutturale, e non solo come sperimentazione del 2022.

Vediamo di seguito i contenuti dell’accordo raggiunto sulla riforma fiscale 2022.

Novità Aliquote Irpef 2022

Alcune novità centrali interessano le attuali aliquote Irpef:

  • scendono da 5 a 4 gli scaglioni Irpef per il 2022,
  • viene eliminata l’aliquota al 41%,
  • l’aliquota del 38% viene tagliata di 3 punti e passa al 35%,
  • l’aliquota del 27% viene tagliata di 2 punti e passa al 25%,
  • oltre ai 50 mila euro di reddito si passa in automatico allo scaglione più alto del 43%. 

Ti potrebbe interessare anche:

> Tasse 2022: chi risparmia fino a 920 euro con le nuove aliquote Irpef <

In sostanza il prossimo anno le aliquote Irpef per la tassazione applicata saranno organizzate in questo modo:

  • aliquota al 23% per la fascia di reddito fino a 15 mila euro,
  • aliquota al 25% (dall’attuale 27%) per la fascia di reddito 15-28mila euro
  • aliquota al 35% /dall’attuale 38%) per la fascia di reddito 28-50mila
  • sopra i 50mila euro di reddito si passa al 43% di aliquota.

Verranno inoltre valutati piccoli cambiamenti per la no tax area.

Via il bonus Renzi e il Bonus fiscale 

Anche l’attuale trattamento integrativo subirà delle modifiche, anzi non lo vedremo più come voce in busta paga. In particolare, Il bonus di Renzi da 80 euro (ora 100 con il nuovo bonus fiscale), verrà tolto con la riforma dell’Irpef. Ci sarà un generale riordino delle detrazioni che porterà al riassorbimento del bonus in questione. Entità e modalità restano ancora oggetto di discussione.

Le risorse per taglio Irpef e cancellazione Irap

Il taglio dell’Irpef dovrebbe essere finanziato con circa 7 miliardi, mentre circa 1 miliardo dovrebbe servire all’eliminazione dell’Irap per autonomi e persone fisiche. Questo l’accordo raggiunto sulla suddivisione dei fondi a disposizione nella Manovra, secondo quanto si apprende. Per la totale riduzione delle tasse la legge di bilancio ha infatti previsto 8 miliardi di euro.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome