Home Concorsi pubblici Concorso MEF 500 professionisti, domande entro oggi 20 settembre: come partecipare

Concorso MEF 500 professionisti, domande entro oggi 20 settembre: come partecipare

concorso-mef-500-professionisti

Dopo l’annuncio del Ministero dell’Economia e delle Finanze fatto nella giornata del 13 agosto, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 64 un bando di concorso pubblico, su iniziativa del MEF di concerto con il Dipartimento della Funzione Pubblica – Commissione RIPAM e avvalendosi di Formez PA, per il reclutamento, a tempo determinato, di 500 professionisti destinati alle strutture di monitoraggio e rendicontazione del fondi presso le amministrazioni titolari dei relativi progetti e interventi, per la realizzazione del sistema di coordinamento istituzionale, gestione, attuazione, monitoraggio e controllo del Piano di ripresa e resilienza. C’è tempo per presentare domanda fino alle 14 del 20 settembre 2021.

I 500 posti sono così suddivisi:

  • 198 unità per il profilo economico – Codice ECO;
  • 125 unità per il profilo giuridico – Codice GIURI;
  • 73 unità per il profilo statistico-matematico – Codice STAT;
  • 104 unità per il profilo informatico, ingegneristico, ingegneristico gestionale – Codice INF/ING.

Al Ministero dell’Economia e delle finanze andranno 80 professionisti, mentre gli altri 420 sono destinati a diverse Amministrazioni Centrali, secondo la tabella presente come allegato al bando, consultabile qui.

Trattandosi di assunzioni legate al PNRR, saranno a tempo determinato per un periodo anche superiore a 36 mesi, ma non eccedente la durata di completamento del Piano e comunque non oltre il 31 dicembre 2026. Ai sensi degli articoli 678 e 1014 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, il 30% dei posti è riservato ai volontari delle Forze Armate.

Vediamo nei prossimi paragrafi i requisiti di partecipazione, come fare domanda e quali sono le prove del concorso.

Tutte le novità sui concorsi pubblici

Concorso MEF 500 professionisti: requisiti

Per partecipare al concorso occorre essere in possesso, entro la data di scadenza del termine per la presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’Unione europea o suo familiare non avente la cittadinanza di uno Stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente o cittadino di Paesi terzi che sia titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o che sia titolare dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • titolo di studio: laurea;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana.

Per chi concorrerà per i posti disponibili presso la Presidenza del Consiglio dei ministri e il Ministero dell’interno sarà richiesto il possesso della cittadinanza italiana e della condotta incensurabile, per i posti presso il Ministero della Giustizia è richiesta la sola condotta incensurabile.

Scarica il bando

Concorso MEF 500 professionisti: domanda

Le domande di partecipazione potranno essere inoltrate esclusivamente online attraverso il portale Step One 2019. Per l’accesso al portale è richiesto il possesso di credenziali SPID, mentre per la partecipazione al concorso è richiesto anche il possesso di un indirizzo personale di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Sarà possibile fare domanda fino alle ore 14 del 20 settembre 2021. È richiesto il pagamento della tassa di concorso di 10 euro, effettuabile seguendo le indicazioni durante la procedura di presentazione della domanda.

Concorso MEF 500 professionisti: prove

Il concorso, ai sensi della riforma contenuta all’articolo 10 del DL 44/2021, si articolerà attraverso le seguenti fasi:

  • una prova scritta;
  • valutazione dei titoli.

Per quanto riguarda la prova scritta, questa sarà diversa per ogni codice di concorso, e si svolgerà esclusivamente mediante l’utilizzo di strumenti informatici e piattaforme digitali, anche in sedi decentrate e anche con più sessioni consecutive non contestuali. Questa consisterà in una serie di 40 domande a risposta multipla da risolvere in 60 minuti, sulle materie descritte all’articolo 6 del bando per ogni codice di concorso.

Il punteggio della prova è espresso in trentesimi e questa si intende superata con un punteggio minimo di 21/30.

La valutazione dei titoli verrà effettuata dopo la prova scritta per i candidati risultati idonei alla prova stessa e anch’essa sarà differenziata in base ai codici di concorso. Tutti i titoli di cui il candidato richiede la valutazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda. Il punteggio massimo attribuibile con la valutazione dei titoli è di 10 punti.

Per la tua preparazione visita lo shop Maggioli Editore



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome