Home Concorsi pubblici Ministero Cultura, 130 tirocini formativi: come partecipare alla selezione

Ministero Cultura, 130 tirocini formativi: come partecipare alla selezione

Elena Bucci
ministero cultura, 130 tirocini

E’ stato pubblicato l’avviso di selezione per l’attivazione di tirocini formativi e di orientamento della durata di sei mesi per 130 giovani laureati meritevoli fino a 29 anni, i quali parteciperanno a progetti formativi che riguardano le attività di tutela, fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale presso gli uffici centrali e periferici del Ministero e gli istituti e luoghi della cultura.

Le 130 unità sono così distribuite:

  • 40 posti presso la Direzione generale Archivi;
  • 30 posti presso la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore;
  • 10 posti presso la Direzione generale Archeologia, belle arti e paesaggio;
  • 10 posti presso l’Istituto Centrale per la digitalizzazione del patrimonio culturale (di seguito “Digital Library”), anche presso gli istituti a quest’ultimo afferenti, ossia l’Istituto centrale per gli archivi l’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi, l’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione e l’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane;
  • 10 posti presso la Direzione generale Educazione, ricerca e istituti culturali;
  • 30 posti presso la Direzione generale Musei.

Concorsi Ministero Cultura, 150 custodi e assistenti vigilanza: bandi in arrivo

Vediamo ora nel dettaglio come partecipare alla selezione del Ministero della Cultura, i requisiti indispensabili e le modalità di svolgimento della procedura selettiva.

Ministero Cultura, 130 tirocini: requisiti

Per partecipare alla selezione del Ministero della Cultura, gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • limite di età di cui all’articolo 2, comma 5 bis, del decreto-legge 28 giugno 2013 n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 99;
  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • assenza di precedenti penali incompatibili con l’esercizio delle attività da svolgere nell’ambito dei tirocini formativi;
  • titolo di laurea magistrale con votazione pari o superiore a 105/110;
  • almeno un titolo di studio, conseguito entro i 12 mesi precedenti la data di pubblicazione dell’avviso pubblico.

Ministero Cultura, 130 tirocini: invio domande

La domanda di partecipazione deve essere compilata ed inviata in via telematica, a pena di esclusione, a partire dalle ore 10 del 13 settembre 2021 ed entro le ore 14 del 13 ottobre 2021, utilizzando la specifica applicazione informatica disponibile su questo sito internet e seguendo le relative istruzioni formulate dal sistema informatico.

I candidati, inoltre, possono inoltrare domanda per tutte le Direzioni generali e per l’Istituto Centrale per la Digitalizzazione del patrimonio culturale (Digital library).

Ministero Cultura, 130 tirocini: selezione

La selezione avviene per titoli e colloquio. I seguenti titoli, con i relativi punteggi, sono considerati valutabili ai fini della prima selezione dei tirocinanti:

  • titoli di studio universitari o post-universitari, ivi inclusi i diplomi delle scuole di specializzazione nelle materie oggetto della selezione: fino a 20 punti;
  • titolo di dottore di ricerca nelle materie oggetto della selezione: 30 punti;
  • diplomi rilasciati dalle scuole operanti presso gli Istituti centrali, nazionali e dotati di autonomia speciale del Ministero della Cultura: fino a 20 punti;
  • periodi di tirocinio o periodi di collaborazione nel settore dei beni e delle attività culturali: fino a 20 punti;
  • pubblicazioni: fino a 20 punti;
  • laurea:
    – 110 e lode: 14 punti,
    – 110: 12 punti,
    – 109: 10 punti,
    – 108: 8 punti,
    – 107: 4 punti,
    – 106: 2 punti,
    – 105: 0 punti.

I candidati che hanno conseguito il punteggio più elevato, in un numero pari al triplo del contingente previsto, sono ammessi a sostenere un colloquio volto ad accertare le conoscenze e competenze con riguardo alle attività oggetto dello specifico progetto.

Al termine della procedura di selezione, i candidati che, in base alla somma del punteggio derivante dai titoli e del punteggio conseguito a seguito del colloquio, raggiungono un punteggio utile in relazione al contingente previsto, sono ammessi al tirocinio.

A parità di punteggio conseguito in ciascuna graduatoria prevale, comunque, il candidato anagraficamente più giovane.

Ministero Cultura, 130 tirocini: svolgimento tirocinio

Come sottolineato nel bando di selezione, la durata dei tirocini è di sei mesi, e l’ammontare orario settimanale, che dovrà svolgere il tirocinante, è pari a venticinque ore.

Ai tirocinanti è corrisposta, per la partecipazione al tirocinio, un’indennità mensile di importo pari a 1000 euro lordi, comprensivi della quota relativa alla copertura assicurativa (responsabilità civile e INAIL). Alla conclusione del programma formativo, è rilasciato, a coloro che lo abbiano portato a termine, un apposito attestato di partecipazione, valutabile ai fini di eventuali successive procedure selettive nella
pubblica amministrazione.

Scarica il bando.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome