Home Concorsi pubblici Concorso Comune di Firenze, 16 amministrativi categorie protette: prova scritta a quiz...

Concorso Comune di Firenze, 16 amministrativi categorie protette: prova scritta a quiz e nuove domande

Elena Bucci
concorso-firenze-istruttore-amministrativo

*aggiornamento del 20/07/2021: Il concorso al Comune di Firenze per 16 amministrativi, riservato agli appartenenti alle categorie protette, ha subito delle modifiche nelle prove. Non ci saranno più preselettiva e prova orale ma un’unica prova scritta a quiz.

L’Amministrazione ha previsto una nuova finestra temporale per inviare domande di partecipazione: dal giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso in Gazzetta fino al 19 agosto. Le domande già presentate, sulla base del bando originario, sono ancora valide.

Leggi l’avviso

 

Nuovo concorso del Comune di Firenze per l’assunzione di amministrativi. Con la pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale numero otto del 29 gennaio 2021 è stata avviata la selezione, per soli esami, per la copertura di 16 posti a tempo pieno e indeterminato nel profilo professionale di istruttore amministrativo, riservato agli appartenenti alle categorie protette di cui all’articolo uno della legge numero 68/1999.

Il trattamento economico riservato è attribuito alla posizione iniziale della categoria giuridica C.

Resta aggiornato con tutti i concorsi pubblici attivi

Come partecipare? Nei prossimi paragrafi vediamo i requisiti, le modalità di invio della domanda e le prove di selezione.

Concorso Comune di Firenze: requisiti

Gli aspiranti candidati dovranno essere in possesso, entro la data di scadenza del termine stabilito dal bando per la presentazione delle domande, dei seguenti requisiti per avere accesso alla procedura concorsuale:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione Europea, oppure cittadinanza extracomunitaria, solo ove ricorrano le condizioni di cui all’art. 38 del D. Lgs.0.3.2001, n. 165 come modificato dall’art. 7 della L. 6.8.2013, n. 97;
  • iscrizione negli elenchi, previsti dall’art.8 della legge n. 68/1999, in quanto disabili appartenenti alle categorie di cui all’art.1 della legge stessa;
  • età non inferiore agli anni 18;
  • idoneità allo svolgimento delle mansioni previste per il profilo professionale compatibilmente con la propria disabilità;
  • godimento del diritto di elettorato politico attivo (diritto di voto). Per i cittadini di altri Stati dell’Unione Europea e per i cittadini extracomunitari tale requisito dovrà essere posseduto nel paese di appartenenza;
  • non avere riportato condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel Capo I, Titolo II, Libro II del Codice Penale; non trovarsi nelle condizioni di cui agli artt. 10 e 11 del D. Lgs. 235/2012; non essere sottoposto a misura restrittiva della libertà personale;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico e non aver subito un licenziamento disciplinare o un licenziamento per giusta causa dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva (per i cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31.12.1985) oppure posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva previsto dagli ordinamenti del paese di appartenenza (per i cittadini non italiani);
  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

Concorso Comune di Novara: 14 posti area amministrativa e tecnica

Concorso Comune di Firenze: come fare domanda

La domanda di partecipazione alla procedura concorsuale deve essere redatta e presentata in forma esclusivamente digitale entro lunedì 1° marzo 2021. Il modulo è disponibile a questo indirizzo (percorso: Menù /Il Comune/Amministrazione trasparente/bandi di concorso/selezioni esterne/Bandi aperti).

Sarà possibile accedere al modulo mediante il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) con le seguenti modalità:

  • cliccare sull’icona rossa LOGIN;
  • scegliere la linguetta SPID;
  • cliccare sull’icona blu “Entra con spid”;
  • scegliere il proprio operatore dall’elenco e inserire le proprie credenziali.

Successivamente si dovrò aprire la pagina “Selezioni aperte” e scegliere dall’elenco la procedura desiderata. Nella domanda di ammissione al concorso i candidati, oltre ad inserire i propri dati anagrafici, dovranno dichiarare di essere in possesso dei requisiti sopra elencati ed allegare la seguente documentazione:

  • la documentazione attestante la ricorrenza di una delle condizioni di cui all’art. 38 del D. Lgs.30.3.2001, n. 165 come modificato dall’art. 7 della L. 6.8.2013, n. 97 (solo per i cittadini extracomunitari);
  • la certificazione medica attestante lo specifico handicap;
  • la certificazione da cui risulti un’invalidità uguale o superiore all’80% (solo per i candidati che richiedono l’esonero dalla prova preselettiva);
  • l’idonea documentazione rilasciata dalle autorità competenti attestante il riconoscimento dell’equipollenza del proprio titolo di studio estero a uno di quelli richiesti dal bando;
  • attestazione di lodevole servizio rilasciata dal Responsabile/Dirigente dell’ufficio presso il quale il candidato ha prestato il servizio (per coloro che dichiarano il titolo di preferenza n.17 -lodevole servizio);
  • copia della pagina relativa ai familiari a carico contenuta nell’ultima dichiarazione dei redditi presentata (per coloro che dichiarano il titolo di preferenza n.18 – coniugati e non coniugati con riguardo al numero dei figli a carico).

Al termine della compilazione del modulo si dovrà procedere direttamente al pagamento della tassa di concorso di 10 euro. Il sistema indirizzerà direttamente alla piattaforma PagoPa dove sarà possibile scegliere il pagamento secondo due modalità:
online, tramite carta di credito o prepagata, cliccando sull’icona “Procedi e paga”. Sarà inviata la ricevuta di pagamento all’indirizzo mail indicato nella procedura di PagoPa;
tramite uno sportello abilitato al pagamento PagoPa (es: ricevitorie, tabaccai ecc.) stampando l’avviso di pagamento cliccando sull’icona “scarica”. Attenzione: al momento non è possibile pagare questo avviso di pagamento presso Poste Italiane.

  • La ricevuta di pagamento della tassa non deve essere allegata alla domanda, ma dovrà essere conservata dal/la candidato/a.

I candidati riceveranno all’indirizzo di posta elettronica, indicato nella domanda, una copia in pdf del modulo a riscontro delle dichiarazioni rese e quale ricevuta di invio della domanda stessa.

Per ulteriori informazioni scaricare e consultare il Bando di concorso.

Concorso Comune di Firenze: prove d’esame

Prima di poter accedere alle prove d’esame vi è la possibilità dell’istituzione di una prova preselettiva. Qualora l’Amministrazione ritenga opportuno effettuarla, la data della stessa sarà resa nota con almeno quindici giorni di anticipo rispetto alla data di svolgimento. 

Invece le prove d’esame a cui dovranno sottoporsi i candidati saranno così suddivise:

  • prova scritta consistente in:
    quesiti a risposta multipla sulle materie oggetto del programma di esame, per un massimo di 27 punti;
    5 quiz volti a verificare la capacità di utilizzo delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (programmi di videoscrittura o di calcolo, posta elettronica, internet), per un massimo di 1,50 punti;
    n. 5 quiz volti a verificare la conoscenza della lingua inglese, per un massimo di 1,50 punti.
  • prova orale: consisterà in un colloquio su temi oggetto del programma di esame, per un massimo di 30 punti.

Per superare la prova scritta i candidati dovranno ottenere una votazione di almeno 21 punti su 30, a condizione che abbiano conseguito almeno la sufficienza sia nell’accertamento delle conoscenze informatiche e della lingua straniera, valutato con i seguenti criteri:

  • 0/1 risposte esatte: 0,00 punti (insufficiente);
  • 2 risposte esatte: 0,50 punti (sufficiente);
  • 3 risposte esatte: 0,75 punti (buono);
  • 4 risposte esatte: 1,00 punto (distinto);
  • 5 risposte esatte: 1,50 punti (ottimo).

Per il superamento della prova orale i candidati dovranno ottenere un punteggio di almeno 21/30.

 

Per la preparazione consigliamo:

Istruttore Direttivo e Funzionario Area amministrativa e contabile Cat. C e D negli Enti locali 2020

Istruttore Direttivo e Funzionario Area amministrativa e contabile Cat. C e D negli Enti locali 2020

S. Biancardi, C. Costantini, E. Lequaglie, L. Oliveri, M. Quecchia, N. Rinaldi, G. Uderzo, 2020,

Il volume espone in maniera chiara, esauriente e approfondita tutti gli argomenti utili per la preparazione dei candidati alle prove di selezione dei concorsi per Istruttore direttivo e Funzionario (cat. C e D) dell’area amministrativa e dell’area contabile negli Enti locali.



(Fonte Gazzetta Ufficiale)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome