X

Pensioni di marzo 2021: pagamento anticipato, date, modalità di versamento

A metà febbraio la Protezione civile ha confermato il pagamento anticipato delle Pensioni di marzo, aprile e maggio 2021. La ho fatto con l’ordinanza n° 740 del 12 febbraio: “Anticipazione del termine di pagamento delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’Istituto Nazionale Previdenza Sociale”, con cui sono state stabilite le date esatte.

Nello specifico per queste mensilità i pensionati e le pensionate potranno riscuotere l’importo a partire da qualche giorno prima rispetto ai normali giorni bancabili.

Era abbastanza scontato accadesse ancora, visto che ormai da un anno si ripete ogni mese l’anticipo del pagamento, per garantire a tutti l’accesso agli sportelli in tutta sicurezza. Ma l’attesa ordinanza è arrivata e segna la strada lungo cui correrà poi il calendario per cognome messo a punto da Poste Italiane.

>> Pensioni marzo, aprile e maggio 2021: pagamento anticipato confermato

Si comincia da oggi 23 febbraio con il pagamento anticipato delle Pensioni di marzo 2021. Vediamo di seguito come saranno erogati gli importi dovuti.

Pensioni marzo 2021: come vengono pagate

Le pensioni del mese di marzo vengono accreditate a partire da oggi 23 febbraio per i titolari di:

  • un libretto di risparmio,
  • un conto BancoPosta,
  • una postepay Evolution.

Coloro che ritirano invece la pensione in contanti in un ufficio postale, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando l’ordine alfabetico per cognome, previsto dal calendario messo a punto da Poste Italiane

Pensioni di marzo 2021: il calendario di pagamento

Il pagamento in Posta avviene dal 23 febbraio al 1° marzo. Chi si reca allo sportello deve seguire questo calendario, che stabilisce il giorno di ritiro in base all’iniziale del cognome del pensionato o della pensionata.

  • dalla A alla B martedì 23 febbraio
  • dalla C alla D mercoledì 24 febbraio
  • dalla E alla K giovedì 25 febbraio
  • dalla L alla O venerdì 26 febbraio
  • dalla P alla R sabato mattina 27 febbraio
  • dalla S alla Z lunedì 1° marzo.

>> Pensioni marzo 2021: ricalcolo in arrivo. Come cambia l’assegno

Pensioni di marzo: gli over 75 la ricevono a casa

Su espressa richiesta, i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri.

(Fonte Poste Italiane)

Articoli correlati