Home Welfare Reddito di cittadinanza simulatore online Inps: come accedere e utilizzarlo. Calcola benefici...

Reddito di cittadinanza simulatore online Inps: come accedere e utilizzarlo. Calcola benefici e importi

Elena Bucci
reddito-di-cittadinanza-simulatore-online-inps-

Il servizio del Reddito di cittadinanza non è per tutti. Per diventare fruitori di questo sostegno offerto dallo Stato è infatti necessario essere in possesso di diversi e specifici requisiti economici, di cittadinanza, di residenza e di soggiorno.

Guida completa al Reddito di cittadinanza

Per questo motivo, al fine di agevolare cittadini, CAF, uffici territoriali e altri soggetti nella determinazione di tali requisiti, è stato predisposto, sul sito dell’Inps, un simulatore RdC/PdC (introdotto dal decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26.) che consente di valutare:

  • il possesso dei requisiti reddituali e patrimoniali;
  • la misura della prestazione spettante.

Vediamo ora nel dettaglio come accedere e utilizzare il simulatore online disponibile sul sito dell’Inps e come calcolare tutti i benefici e gli importi.

Reddito di cittadinanza simulatore: cos’è

Il simulatore del Reddito di cittadinanza è una prestazione resa disponibile sul portale Inps che consente ai cittadini, aspiranti fruitori del Rdc, di calcolare e verificare due fattori fondamentali:

  • il possesso dei requisiti reddituali e patrimoniali previsti dalla legge e richiesti per ottenere l’accesso al Rdc e alla PdC;
  • l’importo reddito di cittadinanza o della pensione di cittadinanza che spetta in base ai requisiti ISEE in possesso del candidato.

Grazie a questo simulatore è dunque possibile sapere in anticipo se si ha o meno diritto al beneficio e in quale misura.

Carta reddito di cittadinanza: spese ammesse ed escluse 2021

Reddito di cittadinanza simulatore: come accedere

Per poter utilizzare questa funzione introdotta dall’Inps, per prima cosa si dovrà:

  • accedere al portale Inps;
  • cliccare sul menu a tendina “Prestazioni e servizi”, poi selezionare la voce “Servizi”;
  • cercare “ISEE post-riforma 2015” nell’apposito riquadro “Testo libero”;
  • effettuare l’accesso all’area dedicata all’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, con la relativa modulistica, i simulatori, le guide e la sezione riservata alle domande frequenti (F.A.Q.):

reddito-di-cittadinanza-simulatore

A questo punto il cittadino potrà scegliere una delle due modalità di compilazione dei dati, selezionando uno dei due riquadri di:

  • simulazione tramite dati relativi ad una DSU attestata valida è disponibile esclusivamente al cittadino che si autentichi tramite PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID);
  • simulazione tramite dati ISEE autodichiarati è utilizzabile senza che sia necessario autenticarsi con PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID).

Reddito di cittadinanza 2021: scarica e compila il modulo di domanda

Reddito di cittadinanza simulatore: tramite ISEE

Per effettuare questo tipo di calcolo tramite i dati ISEE autodichiarati, è necessario:

  • cliccare la voce “Simula il calcolo” nella parte in basso a destra del riquadro “Simulazione (ISEE e RDC/PDC);
  • nella pagina successiva, cliccare su “Continua” nel box dedicato al Reddito di cittadinanza o alla Pensione di cittadinanza per visualizzare il relativo simulatore:

reddito-di-cittadinanza-simulatore-

  • clicca sul bottone ‘Simula’ nel riquadro relativo al tipo di simulazione che si desidera effettuare, scegliendo tra: ISEE ordinario o ISEE minorenne:

reddito-di-cittadinanza-simulatore-

  • nella pagina successiva il cittadino dovrà inserire tutti i dati richiesti, tra cui: informazioni sulla composizione del nucleo familiare (numero componenti, dei figli conviventi, di componenti disabili); sulla casa di abitazione (tipologia, importo del mutuo, canone annuale); sul patrimonio mobiliare e immobiliare; sulla somma dei redditi del nucleo familiare; 
  • come ultima cosa, cliccare su “Simula i requisiti economici basati sull’Isee e il beneficio del Reddito di cittadinanza”.

Reddito di cittadinanza febbraio 2021: calendario pagamenti

Reddito di cittadinanza simulatore: tramite DSU

La simulazione RdC e PdC tramite DSU consente di verificare i requisiti e l’importo spettante sulla base dei dati reali contenuti nella DSU valida presentata in precedenza dall’utente e convalidata dall’INPS. Questa modalità di simulazione è disponibile esclusivamente con l’autenticazione tramite PIN, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Sistema Pubblico Identità Digitale (SPID). Per accedere:

  • cliccare sulla voce “Inizia acquisizione” contenuta nel box di “Compilazione della dichiarazione sostitutiva unica”;
  • l’utente deve indicare il proprio codice fiscale, affinché il sistema recuperi tutte le informazioni contenute nella dichiarazione sostitutiva e alcune informazioni non presenti in ISEE, come ad esempio i trattamenti in godimento o l’eventuale rata del mutuo;

reddito-di-cittadinanza-simulazione

  • cliccare su “Simula i requisiti economici basati sull’Isee e il beneficio del Reddito di cittadinanza“;
  • qualora i dati calcolati non soddisfino i requisiti economici per avere diritto al reddito di cittadinanza verrà esposto il prospetto dei requisiti con indicati i valori sopra soglia:

reddito-di-cittadinanza-simulazione-

  • qualora i dati calcolati soddisfino i requisiti economici per avere diritto al reddito di
    cittadinanza verrà esposto il prospetto dei requisiti con indicati i valori sotto soglia e a seguire il prospetto con l’importo del beneficio e i dettagli relativi al calcolo:

reddito-di-cittadinanza-simulazione-

Qui le istruzioni dettagliate sull’utilizzo del simulatore

Libro utile:

Reddito di cittadinanza

Reddito di cittadinanza

Nicoletta Baracchini - Emilio Gregori - Giovanni Viganò, 2019, Maggioli Editore

L’introduzione del Reddito di Cittadinanza ha dato corpo e struttura alla svolta intrapresa dal nostro Paese nelle politiche di contrasto alla povertà avvenuta con l’avvio del Reddito di Inclusione. Più che di una svolta, si è trattato di una vera e propria rivoluzione...



(Fonte Inps)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome