Home Pensioni Cedolino pensione febbraio 2021: continuano le operazioni di conguaglio INPS

Cedolino pensione febbraio 2021: continuano le operazioni di conguaglio INPS

Daniele Bonaddio
cedolino-pensione-febbraio-2021-conguaglio-inps

Come di consueto, l’INPS mette a disposizione dei pensionati italiani un servizio telematico per prendere visione e controllare il cedolino pensione febbraio 2021. All’interno del servizio è possibile consultare, oltre allo stato della pensione, anche eventuali trattenute fiscali ed altri elementi che incidono sull’importo finale dell’assegno previdenziale. Naturalmente, per poter accedere al servizio INPS è necessario essere in possesso delle credenziali INPS, SPID o CNS. Il corrente mese di febbraio rappresenta una mensilità molto importante, in quanto contiene innanzitutto le trattenute addizionali e regionali, poi le operazioni connesse al conguaglio 2020, ma anche le verifiche sulle pensioni d’oro.

Inoltre, come accade da quasi un anno ormai, l’INPS ha previsto l’anticipo dell’assegno pensionistico per tutti coloro che riscuotono la pensione direttamente presso lo Sportello Poste italiane Spa, al fine di evitare inutili assembramenti. Dunque, chi riceve l’assegno previdenziale tramite Poste Italiane, dal 25 gennaio 2021, seguendo l’ordine alfabetico prestabilito, ha potuto riscuotere la somma dovuta. Coloro che hanno un sistema elettronico di ricezione della pensione, invece, ricevono la somma normalmente il primo giorno bancabile del mese.

Nelle seguenti righe, si riportano tutte le novità concernenti il cedolino pensione febbraio 2021, nonché le operazioni di conguaglio INPS.

Pensioni Febbraio 2021: anticipo pagamento, date, modalità, novità

Cedolino pensione febbraio 2021: riduzione delle pensioni d’oro

Per il mese di febbraio 2021, sono state effettuate le operazioni di verifica della congruità degli importi trattenuti nel corso del 2020 a titolo di riduzione delle pensioni di importo elevato, di cui all’art. 1, co. 261 e ss. della L. n. 145/2018 (cd. “pensioni d’oro”).

Quindi:

  • nel caso il ricalcolo abbia determinato un conguaglio positivo a favore del pensionato, l’importo a credito sarà posto in pagamento con il rateo di pensione di febbraio;
  • nel caso in cui si sia determinato un conguaglio negativo, l’importo verrà recuperato in quattro rate a partire dal rateo di pensione di febbraio.

In quest’ultima circostanza, se dal ricalcolo dell’IRPEF conseguente alla riduzione dell’imponibile riferito al 2020 si è determinato un importo a credito, lo stesso verrà posto in pagamento a febbraio.

Su queste pensioni, inoltre, viene applicata la prima rata delle addizionali regionali e comunali determinate sul solo reddito da pensione.

Cedolino pensione febbraio 2021: addizionali e regionali IRPEF

Per quanto riguarda le prestazioni fiscalmente imponibili, sul rateo di pensione di febbraio, oltre all’IRPEF mensile vengono trattenute le addizionali regionali e comunali relative al 2020.

Si ricorda, infatti, che queste trattenute sono effettuate in 11 rate nell’anno successivo a quello cui si riferiscono.

Cedolino pensione febbraio 2021: il conguaglio 2020

Prosegue, inoltre, sul rateo di pensione del mese di febbraio il recupero delle ritenute erariali relative al 2020 (IRPEF e addizionale regionale e comunale a saldo) laddove le stesse siano state effettuate in misura inferiore rispetto a quanto dovuto su base annua.

In linea generale, infatti, il recupero viene effettuato in due rate (gennaio e febbraio 2021) tenendo conto dei soli redditi da pensione.

Nel caso di pensionati con importo annuo complessivo dei trattamenti pensionistici fino a 18.000 euro, per il quali il ricalcolo dell’IRPEF ha determinato un conguaglio a debito di importo superiore a 100 euro, la rateazione viene estesa fino alla mensilità di novembre.

Le somme conguagliate verranno certificate nella Certificazione Unica 2021.

Cedolino pensione febbraio 2021: tassazione 2021

Con riferimento alla tassazione delle pensioni i cui titolari non risultino percettori di altre prestazioni pensionistiche si comunica che, al fine di garantire l’applicazione dell’imposta in maniera omogenea nel corso dell’anno, evitando che sulla tredicesima mensilità venga applicata una trattenuta più elevata, dal 2021 le ritenute IRPEF saranno calcolate con riferimento all’importo complessivo annuo della pensione e verranno trattenute mensilmente, al netto delle detrazioni eventualmente spettanti, nei mesi da gennaio a dicembre.

Il calcolo non incide sull’importo annuo dell’IRPEF complessivamente trattenuta, che resta invariato, ma assicura che la tassazione gravante sulla tredicesima mensilità sia omogenea a quella degli altri ratei dell’anno.

Cedolino pensione febbraio 2021: verifica online

Per poter verificare lo stato del cedolino pensionistico, nonché le singole voci in esso contenuto, è necessario accedere sul sito INPS.

Quindi è necessario, prima di tutto, collegarsi al sito istituzionale INPS e accedere al servizio utilizzando le credenziali previste:

  • PIN rilasciato dall’INPS;
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

Entrando nel portale istituzionale, nella sezione dedicata al cedolino pensione febbraio 2021, è possibile verificare tutti gli elementi che hanno avuto un impatto sull’importo della pensione.

Novità Inps: cedolino pensione e Cu direttamente via email



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome