Home Concorsi pubblici Concorso ARS Sicilia, 23 assistenti parlamentari: requisiti, domanda e prove

Concorso ARS Sicilia, 23 assistenti parlamentari: requisiti, domanda e prove

Elena Bucci
concorso-ars-assistenti-parlamentari-

L’ARS, Assemblea Regionale Siciliana, ha indetto un concorso pubblico, per esami, per la copertura di 23 posti di Assistente parlamentare di prima fascia, nel ruolo del personale della carriera degli Assistenti parlamentari dell’Assemblea regionale siciliana.

Vediamo insieme i requisiti necessari per accedere alla procedura concorsuale, le modalità per inoltrare la domanda e le prove d’esame cui i candidati saranno sottoposti.

Tutte le novità e gli aggiornamenti sui concorsi pubblici

Concorso ARS Sicilia: requisiti

Gli aspiranti candidati al posto di Assistente parlamentare dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti per essere ammessi al concorso:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • età non inferiore ai 18 anni e non superiore al compimento di 41 anni;
  • diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media) con giudizio pari ad ottimo, ovvero, con votazione pari a 10/10 (si prescinde dal giudizio o dalla votazione richiesta del diploma sopra citato per i candidati che siano in possesso di diploma d’istruzione secondaria di secondo grado);
  • idoneità fisica all’impiego relativa alle specifiche mansioni professionali (di vigilanza, tecniche e manuali) dell’Assistente parlamentare;
  • esercizio dei diritti civili e politici.

Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande.

Concorso ARS Sicilia: fare domanda

La domanda di partecipazione al concorso dev’essere effettuata entro e non oltre le ore 12 del giorno 1 marzo 2021, in via esclusivamente telematica, compilando l’apposito modulo presente nella sezione “Concorsi” del sito dell’ARS Sicilia. L’accesso alla procedura di compilazione della domanda avviene mediante le credenziali che saranno rilasciate in fase di registrazione.

  • A parziale copertura delle spese della procedura di concorso è richiesto il versamento di un contributo di segreteria, in nessun caso rimborsabile, pari a € 10,00 attraverso il sistema PagoPA.

Nel corso della compilazione della domanda, il candidato dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità, oltre i propri dati anagrafici, di essere in possesso dei requisiti richiesti per accedere al concorso e dovrà specificare anche le lingue scelte (tra francese, tedesco e spagnolo) per sostenere la prova orale facoltativa di lingua straniera.

Al termine della compilazione la domanda deve essere stampata e firmata per essere consegnata il giorno della prima prova. Su di essa saranno indicati il numero identificativo attribuito dal sistema informatico e la data di presentazione.

Concorso ARS Sicilia: prove d’esame

In primo luogo i candidati al concorso ARS Sicilia sono chiamati a sostenere una prova preliminare preselettiva i cui quesiti sono estratti da un archivio, validato dalla Commissione esaminatrice, reso pubblico non oltre il ventesimo giorno precedente la data di inizio della prova preliminare. Il punteggio della suddetta prova non concorre alla formazione del voto finale di merito.

La prova preselettiva consiste in 50 quesiti attitudinali a risposta multipla da svolgere nell’arco di un’ora, così suddivisi:

  • 20 di carattere logico-matematico (ragionamento numerico, ragionamento deduttivo);
  • 20 di carattere critico-verbale (comprensione verbale, ragionamento verbale, ragionamento critico-verbale);
  • 10 volti ad accertare la conoscenza della lingua inglese in un grado non inferiore al livello di competenza B1 di cui al “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue” (CEFR).

Le prove d’esame, che avranno luogo a Palermo, sono articolate in tre prove scritte:

  • quesiti a risposta breve sulla storia d’Italia e sulla storia della Sicilia dal 1860 ad oggi e sull’ordinamento costituzionale dello Stato e della Regione con particolare riferimento all’organizzazione e al funzionamento dell’Assemblea regionale siciliana;
  • quesiti a risposta breve concernenti il primo soccorso e la sicurezza sul lavoro, compresa la sicurezza antincendio;
  • traduzione di un testo dalla lingua inglese con livello di competenza B 1 di cui al “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue” (CEFR) alla lingua italiana, senza l’ausilio del vocabolario.

I candidati che avranno superato le prove scritte dovranno sottoporsi alle seguenti prove orali e tecniche:

  • elementi di storia d’Italia dal 1860 ad oggi, anche con riferimento alla storia della Sicilia;
  • elementi concernenti l’ordinamento costituzionale dello Stato e delle Regioni, con particolare riferimento all’organizzazione e al funzionamento dell’Assemblea regionale siciliana;
  • lettura e traduzione di un brano scritto nella lingua inglese, che costituisce la base per successive domande e per una conversazione, con livello di competenza Bi di cui al “Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue” (CEFR);
  • accertamento della capacità di utilizzo di personal computer per la elaborazione e lo scambio di documenti tendente ad accertare la conoscenza di programmi di gestione di posta elettronica, di videoscrittura (Microsoft Word) e foglio di calcolo (Exel).

Per ulteriori informazioni scarica il bando di concorso ARS Sicilia.

 

Per la preparazione consigliamo:

Concorso ARS SICILIA 23 Assistenti Parlamentari

Concorso ARS SICILIA 23 Assistenti Parlamentari

Giuseppe Cotruvo, 2021, Maggioli Editore

Questo volume di logica è un valido supporto per la preparazione alla prova preselettiva prevista dal bando di concorso indetto dall’ARS Sicilia per 23 assistenti parlamentari. La prova preselettiva consiste in un test, da risolvere in 60 minuti, composto da 50 quesiti attitudinali a...



(Fonte ARS Sicilia)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome