Home Welfare Isee 2021: i documenti necessari per richiederlo

Isee 2021: i documenti necessari per richiederlo

Daniele Bonaddio
isee 2019 documenti necessari

Vuoi ottenere il bonus luce e gas, il Reddito di cittadinanza o l’esenzione dal ticket sanitario? Sappi che prima di tutto devi farti rilasciare dall’INPS il modello ISEE 2021.

La sigla sta per Indicatore della Situazione Economia Equivalente, un’attestazione che ha validità fino al 31 dicembre dell’anno in cui si richiede l’agevolazione e ha la funzione di fotografare la condizione economica di una famiglia, al fine di accedere a prestazioni o servizi socio-assistenziali (primo fra tutti il Reddito di cittadinanza) nonché a tutta una serie di agevolazioni (si pensi ad esempio al bonus bebè, all’esenzione dal ticket sanitario o dal pagamento delle tasse scolastiche).

ISEE 2021: mappa degli aiuti e agevolazioni per redditi bassi

Isee 2021: agevolazioni previste

Sono davvero molte le prestazioni sociali per le quali è richiesto ai cittadini l’Isee. Ecco le principali:

  • assegni familiari;
  • bonus bollette elettriche, gas e acqua;
  • reddito di cittadinanza;
  • pensione di cittadinanza;
  • esonero tasse;
  • contributo affitto;
  • bonus asilo nido;
  • bonus bebè;
  • esenzione ticket sanitario;
  • conto corrente gratis.

Per ottenere il rilascio dell’ISEE da parte dell’INPS è prima di tutto necessario presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (o DSU):

  • Autonomamente sul portale INPS se in possesso di PIN dispositivo o credenziali SPID;
  • Avvalendosi di CAF e patronati.

Una volta presentata la DSU, l’INPS calcolerà e rilascerà l’ISEE entro i successivi 10-15 giorni (eccezion fatta per il mese di gennaio in cui l’Istituto è chiamato ad elaborare le domande di rinnovo dell’attestazione con conseguente allungamento dei tempi).

Il calcolo dell’ISEE è frutto del rapporto tra l’Indicatore della Situazione Economica (ISE) e il valore derivante dalla seguente scala di equivalenza:

Numero componenti Parametro
1 1,00
2 1,57
3 2,04
4 2,46
5 2,85

 

Sono poi previste una serie di maggiorazioni tra cui:

  • 0,35 per ogni componente oltre il 5°;
  • 0,5 per ogni componente affetto da disabilità;
  • 0,2 se sono presenti tre figli elevato a 0,35 se sono quattro o 0,5 se sono almeno cinque.

Essendo il documento preliminare al rilascio dell’ISEE la DSU dovrà contenere una serie di dati relativi alla composizione del nucleo familiare nonché ai redditi e al patrimonio mobiliare e immobiliare. Vediamo nel dettaglio il materiale necessario per una corretta compilazione della domanda.

Isee 2021: documenti d’identità

Per la compilazione della DSU servono innanzitutto:

  • Documento d’identità e Codice fiscale del dichiarante;
  • Codice fiscale di tutti i componenti il nucleo familiare compreso il coniuge non residente e il figlio a carico non convivente (se ha meno di 26 anni, non ha figli o non è coniugato).

Isee 2021: documenti per il reddito

Chi presenta la DSU nel 2021 deve prendere a riferimento i redditi prodotti nel 2019. Infatti, i dati sui redditi e sui patrimoni presenti nella DSU sono aggiornati prendendo a riferimento il secondo anno precedente. Tuttavia, resta ferma la possibilità di aggiornare i dati prendendo a riferimento i redditi ed i patrimoni dell’anno precedente, qualora vi sia convenienza per il nucleo familiare, mediante modalità estensive dell’Isee corrente.

Pertanto, i documenti da raccogliere sono:

  • Certificazione Unica, Modello 730, Modello Unico 2020 redditi 2019;
  • Qualsiasi documento attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali, somme esenti da tassazione, borse di studio, redditi prodotti all’estero;
  • Denuncia IRAP (per gli imprenditori agricoli);
  • I residenti in Trentino dovranno dichiarare tutte le indennità percepite come Assegno regionale, Assegno famiglie numerose e Redditi di garanzia.

Dichiarazioni redditi 2021: pubblicati i modelli definitivi. Novità e istruzioni

Isee 2021: documenti per il patrimonio mobiliare

Per attestare il patrimonio mobiliare al 31 dicembre 2020 si considerano:

  • Conti correnti bancari e/o postali;
  • Titoli di stato;
  • Libretti di deposito;
  • Azioni;
  • Obbligazioni;
  • Strumenti assicurativi di risparmio

detenuti in Italia o all’estero.

La documentazione da presentare comprende:

  • dati identificativi dei rapporti bancari o strumenti finanziari come indicazione del tipo di conto, codice fiscale della banca o società di gestione patrimoniale, data di apertura ed eventuale chiusura del rapporto;
  • Estratti conto mensili o trimestrali;
  • Patrimonio netto risultante da bilancio ovvero l’ammontare delle rimanenze finali e dei beni ammortizzabili al netto degli ammortamenti (per società e lavoratori autonomi).

Isee 2021: documenti per il patrimonio immobiliare

Per le DSU presentate nel 2021 si prendono a riferimento gli immobili posseduti al 31 dicembre 2020, per i quali si dovranno allegare:

  • Certificati catastali, atti notarili di compravendita o successione;
  • Quota capitale residua per i mutui stipulati per l’acquisto o la costruzione degli immobili.

Per coloro che invece sono in affitto è necessario il contratto di locazione registrato.

Isee 2021: documenti per i veicoli

Per i veicoli di proprietà alla data di presentazione della DSU si dovranno fornire targa o estremi della registrazione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) o ai Registri delle Imbarcazioni da Diporto (RID) per auto e moto di cilindrata pari o superiore ai 500 cc ovvero di navi e imbarcazioni da diporto.

Isee 2021: documenti per certificare disabilità

In caso di disabilità i richiedenti dovranno presentare i documenti che la certificano oltre ad eventuali spese sostenute per il ricovero in strutture sanitarie o residenziali ovvero per l’assistenza personale/domiciliare.

Leggi anche “Bonus Inps universitari-borse di studio: domanda dal 27 gennaio. Cos’è, a chi spetta, importi”



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome