Home Pensioni Modelli RED e dichiarazioni INVCIV 2019, nuovo termine all’8 giugno: istruzioni per...

Modelli RED e dichiarazioni INVCIV 2019, nuovo termine all’8 giugno: istruzioni per la presentazione

Paolo Ballanti
modelli-red-pensionati-proroga

Prorogate a lunedì 8 giugno 2020 le scadenze per l’invio dei modelli RED e delle dichiarazioni INV CIV in scadenza il 18 maggio scorso. E’ quanto ha comunicato l’INPS con il messaggio n. 2232 del 28 maggio 2020.

Il protrarsi dell’emergenza COVID-19 e le relative misure di confinamento, hanno spinto l’Istituto a concedere altri giorni di tempo agli interessati per prepararsi alla trasmissione dei modelli.

Vediamo nel dettaglio il messaggio INPS e quali sono le dichiarazioni in scadenza l’8 giugno.

 Modello Red pensionati 2020: cos’è, chi deve presentarlo, istruzioni, nuova scadenza 18 maggio

Modelli RED e INVCIV: Proroghe

Il messaggio INPS rende noto che la scadenza delle campagne RED ordinaria 2019 (relativa ai redditi 2018), Solleciti 2018 (redditi 2017), INV CIV ordinaria 2019 e Solleciti 2018 è prorogata all’8 giugno 2020.

Il termine inizialmente previsto per il 28 febbraio 2020 era già stato differito:

  • Al 31 marzo 2020 (messaggio INPS n. 946 del 2 marzo 2020);
  • Al 18 maggio 2020 (messaggio n. 1402 del 29 marzo 2020).

Modelli RED e INVCIV: Come presentare le dichiarazioni

La presentazione dei modelli RED e Solleciti 2018, delle dichiarazioni di responsabilità (Campagna INV CIV ordinaria 2019 – Modelli ACC.AS/PS) e della Campagna Solleciti 2018 (Modelli ICLAV e ICRIC frequenza) può avvenire attraverso:

  • I servizi telematici disponibili sul portale INPS, sezioni “RED semplificato” o “Dichiarazioni di responsabilità”;
  • Chiamando il Contact center INPS;
  • Recandosi presso la sede INPS più vicina o affidandosi a patronati e intermediari abilitati.

Per accedere ai servizi online o presentare le istanze attraverso il Contact center è necessario possedere una delle seguenti credenziali:

  • PIN dispositivo;
  • Utenza SPID;
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi);
  • CIE (Carta Identità Elettronica 3.0).

Modelli RED e INVCIV: CAF

Il messaggio INPS ricorda che CAF e patronati non possono presentare i modelli ICRIC frequenza e le informazioni riguardanti lo svolgimento di attività lavorative nel 2018 da parte dei titolari delle prestazioni di invalidità civile (ICLAV).

Modello RED 2019

Il modello RED 2019 ha la funzione di comunicare all’INPS i redditi 2018 che hanno effetto sulle prestazioni previdenziali o assistenziali. Sono tenuti a presentare il modello:

  • I pensionati che negli anni precedenti il 2018 non hanno avuto altri redditi oltre alla pensione (nel caso in cui la situazione reddituale sia variata rispetto a quella dell’anno precedente;
  • I beneficiari di prestazioni collegate al reddito che non comunicano all’Agenzia delle entrate l’intero ammontare delle somme percepite, perché non trasmesse con la dichiarazione dei redditi (730 o REDDITI PF);
  • I soggetti esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi ed in possesso di altre entrate, esclusa la pensione;
  • I titolari di redditi per cui si versano i contributi ma dichiarati in maniera diversa all’Agenzia delle entrate (ad esempio i compensi da collaborazione coordinata e continuativa o lavoro occasionale).

Non sono tenuti a presentare il modello RED i pensionati residenti in Italia che abbiano già dichiarato all’Agenzia delle entrate (tramite modello 730 o REDDITI PF) l’intero ammontare dei propri redditi.

RED solleciti 2018

La campagna Solleciti 2018 riguarda coloro che, tenuti all’invio del modello RED 2018 (redditi 2017), non hanno inviato la comunicazione nei termini previsti. L’INPS pertanto richiede ai ritardatari l’invio della dichiarazione entro il 28 febbraio 2020, termine prorogato all’8 giugno prossimo.

Modello INVCIV: chi lo deve presentare

Sono tenuti a presentare il modello INV CIV:

  • Gli invalidi civili destinatari di indennità di accompagnamento o indennità di frequenza (modello ICRIC);
  • Gli invalidi civili titolari dell’assegno mensile (ICLAV);
  • I destinatari di assegno o pensione sociale (Accas/PS).

Il modello ICRIC 2019 ha la funzione di attestare, se nel 2018, l’interessato è stato ricoverato per più di 29 giorni presso strutture sanitarie con spese a carico del Servizio sanitario nazionale. Tali periodi vengono decurtati dall’importo delle prestazioni economiche erogate dall’INPS.

Il modello ICRIC frequenza 2019 è invece riservato ai minori destinatari dell’indennità di accompagnamento, con lo scopo di comunicare i giorni di ricovero nel 2018.

Il modello ICLAV 2019 viene utilizzato per comunicare lo svolgimento di attività lavorative nel 2018 da parte degli invalidi civili titolari dell’assegno mensile.

Infine, il modello AC.AS/PS dev’essere presentato da:

  • Dai destinatari di pensione sociale per dichiarare la residenza in Italia;
  • Beneficiari dell’assegno sociale per comunicare l’assenza di ricoveri gratuiti e la residenza in Italia.

INV CIV Solleciti

Il modello INV CIV Solleciti 2018 (riferito all’anno 2017) dev’essere presentato da tutti coloro che non hanno inviato le dichiarazioni ICRIC frequenza e ICLAV entro i termini ordinariamente previsti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome