Home PrimoPiano Bonus bicicletta 500 euro nel Decreto Rilancio: cos’è, quali acquisti, importo, domanda

Bonus bicicletta 500 euro nel Decreto Rilancio: cos’è, quali acquisti, importo, domanda

Daniele Bonaddio
bonus-bicicletta-500-euro-dl-rilancio

Tutto pronto per il “Decreto Rilancio”, ormai ex “Decreto aprile” e “Decreto maggio”. Dopo un’attesa di svariate settimane giungerà a breve nel Consiglio dei ministri il tanto atteso decreto per ottenere l’approvazione in via definitiva, al fine di compiere il suo iter legislativo.

Al suo interno, come noto, vi sono misure d’aiuto per famiglie, lavoratori e imprese rimaste duramente colpiti dal punto di vista finanziario dall’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Dagli ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro, all’istituzione del “Reddito di emergenza” per le famiglie più bisognose, passando per l’estensione del cd. “bonus 600 euro” per i mesi di aprile e maggio in favore dei lavoratori autonomi. Ma non solo: il Governo ha previsto anche ulteriori incentivi interessanti per quanto riguarda gli spostamenti sul territorio nazionale.

Infatti, poiché è vietato creare assembramenti soprattutto nei mezzi di trasporto, i quali possono trasportare soltanto un limitato numero di persone, l’Esecutivo è intenzionato a introdurre il cd. “bonus bicicletta”.

Trattasi, in particolare, di un bonus – pari al 70% – sul costo dell’acquisto delle bici (anche a pedalata assistita), veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica e monopattini elettrici, fino a un massimo di 500 euro. A tal fine, saranno dedicate risorse finanziarie per un importo di circa 125 milioni di euro.

In attesa che il Governo sciolga gli ultimi dubbi sull’applicazione del “bonus bicicletta 500 euro”, vediamo nel dettaglio: cos’è, quali acquisti possono essere effettuati, l’importo massimo del bonus e come fare domanda.

Decreto Rilancio: tutte le misure inserite nell’ultima bozza

Bonus bicicletta 500 euro: cos’è

Il bonus bicicletta è un incentivo ideato dal Governo Conte per agevolare gli spostamenti senza assembramenti durante la “fase 2”. Infatti, poiché i mezzi di trasporto possono trasportare solo un numero contingentato di persone, con le dovute precauzioni, al fine di limitare il contagio da COVID-19, il Governo ha pensato di spingere gli italiani di spostarsi con mezzi propri, e soprattutto ecologici nel rispetto dell’ambiente.

Il bonus, in particolare, ha un valore massimo di 500 euro e andrebbe a coprire dunque circa il 70% del costo del mezzo di trasporto.

Quindi, ad esempio, se una bici costasse 500 euro, si avrebbe uno sconto da parte del Governo di un importo pari a 350 euro. Pertanto, l’esborso finale dell’acquirente sarebbe di soli 150 euro.

Di conseguenza, è possibile affermare che per godere dell’intero bonus del Governo è possibile acquistare un mezzo con prezzo di listino di circa 700 euro, in quanto il bonus sarebbe appunto attorno a 500 euro.

Bonus bicicletta 500 euro: cosa si può acquistare

La ministra dei Trasporti, De Micheli, ha spiegato che mediante il bonus è possibile acquistare:

  • biciclette, anche a pedalata assistita;
  • veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica;
  • monopattini elettrici.

Bonus bicicletta 500 euro: requisiti e condizioni

Per poter ottenere il bonus bicicletta, però, è necessario rispettare dei requisiti e condizioni minimi. Innanzitutto, il bonus è rivolto esclusivamente agli italiani residenti in città con almeno 50.000 abitanti. Inoltre, non possono usufruire dello sconto bicicletta:

  • i fuori sede;
  • i pendolari;
  • gli studenti che vivono lontano da casa e che non hanno mai spostato la residenza nella città in cui si sono trasferiti.

Nota positiva: non ci sono limiti di reddito da rispettare per fare domanda. Quindi, nessuna presentazione di ISEE che attesta il reddito.

Bonus bicicletta 500 euro: come fare domanda

Al momento non sono ancora note le modalità con le quali sarà possibile fare domanda. Sarà un nodo che sarà sciolto a breve, a seguito della presentazione del decreto in Consiglio dei ministri.

Tuttavia, stanno già circolando le prime ipotesi in merito alla facoltà del potenziale beneficiario di ottenere il 70% del rimborso dopo l’acquisto del mezzo di trasporto. In tal caso, il richiedente dovrebbe conservare lo scontrino fiscale, che documenta la spesa effettivamente eseguita, per poi allegare in futuro alla domanda quando saranno più chiare le modalità di richiesta.

Altra ipotesi, un po’ più remota, è l’applicazione del bonus direttamente da parte del commerciante, il quale recupererà in seguito il bonus presentando i documenti di vendita mediante la procedura che sarà resa nota in seguito.

Bonus bicicletta 500 euro: sostituzione del “bonus mobilità”?

Infine, non è chiaro ancora se il nuovo bonus bici sostituirà il precedente “bonus mobilità”. Trattasi di un provvedimento che era stato inserito nel “Decreto Clima” ma rimasto inattuato a causa dell’emergenza Coronavirus.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome