Home Economia Consumatori Prestiti senza busta paga per giovani: ottenere un prestito senza avere un...

Prestiti senza busta paga per giovani: ottenere un prestito senza avere un lavoro

prestiti-senza-busta-paga-per-giovani

Quali sono le possibilità date ai giovani, anche senza un lavoro, di ottenere un prestito per riuscire a completare gli studi, per avviare una nuova attività o semplicemente per necessità personali?

Vediamole assieme con la guida sui prestiti senza busta paga per giovani, scritta in collaborazione con i ragazzi della redazione di prestitisenzabusta.it, portale specializzato in cessione del quinto dello stipendio e prestiti senza busta paga.

Prestiti senza busta paga per i giovani: tipologie

Per i più giovani spesso l’accesso al credito può essere più complesso specie quando non si ha un lavoro e si è ancora studenti, oppure disoccupati.

Esistono però delle forme agevolate di prestiti senza busta paga per giovani che vogliono completare gli studi, finalizzare la loro formazione, o che desiderano avviare un’attività.

In questa tabella andiamo a vedere quali sono i principali prestiti ai quali può accedere un giovane:

TIPOLOGIA DI PRESTITO ETÀ FINALITÀ MASSIMO RICHIEDIBILE
Prestito d’onore studenti Dai 18 ai 35 anni d’età Iscrizione a un corso di alta formazione, laurea, master o specialistica. Cifra variabile in base al costo del corso.
Prestito giovani disoccupati con garante Sino ai 35 anni circa (varia a seconda della banca/finanziaria) Progetti personali, viaggi, spese mediche o legali, liquidità, trasferimenti ecc… Sino a 30 mila euro
Prestito giovani a fondo perduto Sino ai 36 anni Destinato a chi ha un progetto imprenditoriale futuro. Dai 10 mila ai 500 mila euro (circa)

Queste sono le tre forme principali di prestito che può essere concesso a un giovane anche se disoccupato e senza busta paga. Ma vediamo nel dettaglio come funzionano queste forme di finanziamento e quali sono i requisiti necessari e le caratteristiche.

Prestito per studenti senza busta paga: cos’è e come funziona

Uno dei finanziamenti più accessibili ai giovani senza busta paga è il prestito per studenti, conosciuto anche con il nome di “prestito d’onore”.

Il prestito per gli studenti è un finanziamento concesso da alcune banche, università (in collaborazione con le finanziarie) ed enti locali a tutti coloro che hanno bisogno di un sostegno economico per completare o iniziare un percorso formativo.
Per accedere a questo finanziamento è necessario però avere alcuni requisiti tra i quali:

  • Un’età compresa tra i 18 e i 35 anni
  • Un percorso accademico o scolastico eccellente con risultati comprovati
  • Iscrizione a un corso di laurea, master, specialistica o di alta formazione in Italia o all’estero

Se si hanno questi requisiti, anche in assenza di busta paga, è possibile richiedere il prestito per pagare i propri studi. La somma concessa naturalmente è stilata in base al costo del corso, dei libri e del materiale che serve allo studente.

Anche sé in alcuni casi è possibile che la banca o finanziaria conceda anche una somma ulteriore per il sostentamento dello studente (ad esempio una somma forfettaria per aiutarlo a pagare le spese per l’affitto e per l’acquisto di generi di prima necessità).
Una volta concesso il prestito la restituzione non avviene nell’immediato con una rata mensile specifica. Ma lo studente può iniziare a ripagare il prestito dopo aver trovato un lavoro.

Dopo che sarà impiegato lo studente può rimborsare nell’immediato la banca di tutta la somma che gli è stata data in prestito oppure può restituirla in piccole rate mensili.

Prestito a fondo perduto per giovani imprenditori

Un’altra soluzione che permette di ottenere un finanziamento anche in assenza di busta paga sono i prestiti fondo perduto per i giovani imprenditori.

Cosa s’intende per finanziamento a fondo perduto? In questo caso, il giovane ha accesso a un prestito complessivo per l’avvio di un’attività ma una percentuale della somma che gli è stata concessa non dovrà essere restituita alla banca, in quanto verrà “pagata” dall’ente regionale o con i fondi europei o statali messi a disposizione dal bando.

Ad esempio: Se il giovane imprenditore richiede un prestito di 100 mila euro, e questo gli viene concesso, e il bando concerne il 10% a fondo perduto, dovrà restituire alla banca 90 mila euro.

Questa forma di prestito senza garanzie per giovani è destinata a coloro che vogliono avviare un progetto professionale, un’impresa o attività commerciale ma non hanno né i fondi sufficienti né una busta paga.
Anche per ottenere questo prestito è necessario avere alcuni requisiti quali:

  1. Età compresa tra i 18 e i 36 anni
  2. Non bisogna essere già soci o titolari di una società
  3. Si può avere una partita IVA a patto che sia stata aperta non più di 6 mesi prima della richiesta e che non sia movimentata
  4. Bisogna essere disoccupati
  5. Si deve avere un progetto e un business plan che chiarifichi il tipo di attività che si vuole avviare
  6. Con il finanziamento si può avviare uno studio professionale, un’azienda, un franchising, una Start Up, un’attività commerciale, un’azienda agricola.

Un prestito per l’avvio di un’attività professionale può essere richiesto mediante un bando solitamente indetto da Enti Regionali, Statali o Europei, inoltre si possono controllare quelli proposti da Invitalia, che presenta spesso bandi destinati ai giovani imprenditori.

Un vantaggio di questo finanziamento non è dato solo dal “fondo perduto”, ma anche dall’accesso a tassi d’interesse pari a 0 oppure agevolati. Inoltre, in base al tipo di bando al quale si partecipa è possibile che s’inizi a pagare il prestito dopo 12 mesi dall’avvio dell’attività.

Per quanto riguarda la somma alla quale si può accedere, questa dipende dal progetto che si vuole costruire e dal bando dal quale si partecipa. Di solito, è possibile ottenere da circa 10 mila euro sino a più di 500 mila euro.

Prestiti giovani disoccupati senza finalità: come ottenerlo?

Come abbiamo visto i primi due finanziamenti proposti per i giovani sono destinati a coloro che non hanno una busta paga ma hanno un progetto futuro da realizzare. Questi dunque sono prestiti finalizzati concessi solo a patto che i soldi vengano usati per uno scopo preciso.

Se si ha bisogno di un prestito senza finalità, ad esempio per un viaggio, un trasferimento all’estero, per fare degli acquisti, sostenere delle spese ecc…Un giovane senza lavoro potrebbe trovare qualche ostacolo specie se vuole un finanziamento senza garanzie.

Infatti, se vuoi un finanziamento personale e sei giovane, la soluzione migliore e più sicura è proprio quella di richiederlo con il sostegno di un garante. Il garante può essere un genitore, parente o amico che ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato, una buona storia bancaria, e non è gravato da un numero eccessivo di finanziamenti (quindi non è sovra-indebitato).

In questo caso il garante mediante una fideiussione bancaria si fa carico dell’eventuale pagamento delle rate nel caso in cui il giovane richiedente non possa onorare il debito o si trovi in difficoltà durante il saldo rateale del prestito.
Con questa forma di finanziamento si può ottenere una somma che di solito raggiunge massimo i 30 mila euro e che può essere rateizzata in non più di 10 anni, in quanto ricade all’interno dei cosiddetti prestiti personali.

Sicuramente, questa è la soluzione migliore per i giovani disoccupati o senza stipendio che hanno bisogno di un prestito in tempi brevi e che non vogliono palesare il motivo della richiesta di finanziamento.

Ora che conosci quali sono le forme alle quali puoi accedere se sei un giovane alla ricerca di un prestito non ti resta che scegliere quella che fa maggiormente al caso tuo!

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome