Home Concorsi pubblici Concorsi Pubblici 2020, cambia reclutamento nella PA: entro marzo i bandi-tipo

Concorsi Pubblici 2020, cambia reclutamento nella PA: entro marzo i bandi-tipo

Alice Lottici
concorsi-pubblici-2020-entro-marzo-bandi-tipo

A marzo nuove possibilità per la selezione di personale nella Pubblica Amministrazione, a contorno dello sblocco del turnover e dello scorrimento delle graduatorie di precedenti Concorsi Pubblici (pubblicati dal 1° gennaio 2019) per altri Enti.

Il 6 Febbraio la Ministra della PA, Fabiana Dadone, ha presentato al premier Conte gli obiettivi prioritari per velocizzare in primis il reclutamento della macchina pubblica.

Vediamo assieme le proposte e come saranno espletati i bandi.

Le ultime novità sui Concorsi Pubblici 2020

Concorsi Pubblici 2020: gli obiettivi

Tra gli obiettivi che la Ministra pentastellata ha definito all’incontro con Conte troviamo sicuramente la semplificazione e la velocizzazione dell’iter di reclutamento.

I vecchi limiti al turnover sono stati eliminati ma l’apparato amministrativo ha necessità impellente di nuovo personale per far fronte alle cessazioni accordate da Quota 100.

Cosa cambia per i Concorsi Pubblici 2020

Al centro delle priorità di Palazzo Vidoni è anche la semplificazione dei processi burocratici: per ridurne il formalismo deve essere proposta una nuova delega da attuare in un periodo massimo di 18 mesi.

Nell’agenda previsto anche un incontro con i sindacati per concordare il rinnovo dei contratti, rivedere i percorsi di carriera e detassare i premi.

Pubblicata nei giorni scorsi l’intervista ad Agorà della Ministra, in cui sintetizza tutti gli interventi da attuare per rilanciare la Pubblica Amministrazione italiana:

Concorsi Pubblici 2020: i bandi-tipo

La soluzione proposta per contrastare lo svuotamento della macchina amministrativa e velocizzare le procedure è il bando-tipo.

Fino ad ora questo meccanismo è stato utilizzato solamente per la partecipazione alle gare di appalto tradizionali. I modelli predefiniti approvati dalle autorità competenti hanno ridotto le interpretazioni e semplificato la predisposizione della documentazione.

In preparazione il modello per le assunzioni nel comparto pubblico, che entrerà in funzione entro il 30 marzo e agevolerà in particolare gli enti locali di piccole-medie dimensioni a livello di costi e supporto organizzativo.

Per la realizzazione e l’operatività del bando-tipo verranno utilizzati 40 milioni di euro del Pon Governance.

 

Iscriviti alla newsletter LeggiOggi Concorsi per rimanere aggiornato/a sulle novità dei Concorsi Pubblici 2020!

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome