Home Economia Consumatori Cessione del Quinto dello stipendio: simulazione, requisiti, calcolo ammontare e interessi

Cessione del Quinto dello stipendio: simulazione, requisiti, calcolo ammontare e interessi

cessione-del-quinto-dello-stipendio

La cessione del quinto dello stipendio è un prestito non finalizzato, che permette di ottenere una somma liquida da poter impiegare per le tue spese o per gli acquisti importanti.

Vuoi sapere, però, come fare in modo ottimale la simulazione della cessione del quinto? In quest’articolo ti spiegheremo come fare.

Cessione del quinto: come fare la simulazione

Quando si richiede la cessione di 1/5 dello stipendio è utile fare due conti per sapere a quanto ammonterà la rata massima che può applicare la banca. Infatti, con questo tipo di prestito garantito la rata non dipende dall’importo richiesto, bensì dall’ammontare dello stipendio netto.

Se vuoi una guida completa vedi la risorsa sul calcolo della cessione del quinto di Marco Germanò, altrimenti continua a leggere l’articolo dove, in modo più sintetico, ti spiegheremo come simulare in modo corretto la cessione di 1/5 dello stipendio nel 2020.

La prima cosa da fare per sapere quanto devi pagare al mese con il quinto dello stipendio è calcolare l’importo netto.

Per il calcolo dell’importo netto, prendi la busta paga e sottrai le voci extra come:

  • assegni familiari;
  • straordinari;
  • premi produzione;
  • bonus.

Inoltre, devi sottrarre dall’importo eventuali prestiti o se hai una cessione del quinto già in corso. Una volta che avrai detratto tutte le voci otterrai il valore netto dello stipendio che percepisci mensilmente.

Una volta ottenuto questo valore devi procedere al calcolo del quinto, quindi:

  • moltiplica lo stipendio netto per 13 o 14 mensilità a seconda del contratto di lavoro che possiedi;
  • dividi il risultato per 12;
  • suddividi nuovamente per 5.

Terminate queste operazioni otterrai la rata massima cedibile.
Per chiarirti meglio il calcolo, ecco un esempio pratico:

  • Stipendio netto: 1200 euro
  • [(Stipendio Netto*14)/12 ]/5
  • (16.800/12)/5
  • 1400/5
  • Totale ammontare rata: 280 euro

Come puoi vedere il calcolo è abbastanza semplice, basta un foglio di carta, una penna e una calcolatrice e avrai la quota massima cedibile del quinto.

Se non vuoi effettuare il calcolo a mano, perché ad esempio non sei certo dell’ammontare dello stipendio netto, puoi richiedere al tuo datore di lavoro il documento di quota massima cedibile.

Questo documento ti illustra esattamente l’ammontare della rata che puoi cedere mensilmente quando richiedi la cessione del quinto. Oltre ad essere utile a fare il calcolo del quinto, spesso può essere richiesto anche da banche o finanziarie.

Cessione del Quinto dipendenti pubblici e privati: requisiti

La cessione del quinto dello stipendio non viene concessa a tutti indistintamente, ma è necessario avere i giusti requisiti.

Quindi prima di procedere alla simulazione della cessione di 1/5, ti consiglio di verificare di avere i requisiti necessari alla richiesta presso una banca o finanziaria.

I requisiti principali prevedono per i dipendenti pubblici e statali:

  • un’assunzione presso un ente pubblico o statale a titolo definitivo da almeno tre mesi, quindi dopo il superamento del classico periodo di prova;
  • produzione di documenti quali: carta d’identità in corso di validità, codice fiscale, ultima busta paga e CU;
  • non avere problemi di sovra-indebitamento (se hai già dei prestiti che coprono il 40% dello stipendio, non puoi ottenere un ulteriore cessione del quinto);
  • essere residenti in Italia.

I requisiti per i dipendenti privati sono un po’ più dettagliati. Nello specifico è necessario:

  • avere un contratto a tempo indeterminato da almeno 6 mesi;
  • lavorare in un’azienda che vanta un numero di dipendenti pari o superiore a 16;
  • il capitale sociale della società o azienda privata per la quale si lavora dev’essere pari o superiore a 30 mila euro;
  • documenti d’identità in corso di validità, disponibilità a mostrare CUD e ultima busta paga;
  • residenza in Italia.

Se si rientra nei parametri elencati allora si può procedere alla simulazione e successivamente alla richiesta della cessione.

Infine, devi sapere che se ti preoccupa un’eventuale segnalazione come cattivo pagatore o hai un protesto in corso, se sei in possesso dei requisiti, potrai comunque ottenere la cessione del quinto. Infatti, in questo caso è l’azienda pubblica o privata a effettuare il pagamento a tuo nome, decurtando la rata direttamente dallo stipendio.

Cessione del Quinto: calcolo interessi

Forse ti starai chiedendo ma il calcolo della rata cedibile comprende già gli interessi da corrispondere alla banca o società finanziaria?

Devi sapere che nella rata massima cedibile sono compresi anche gli interessi, cambia naturalmente in base alla banca alla quale ti rivolgi l’importo della quota capitale e quella d’interesse, in base al TAN applicato.

Nello specifico facendo una simulazione di prestito, con un TAN al 6,5% andiamo a vedere a quanto ammontano gli interessi sulla quota cedibile mensile.

Prendendo ad esempio:

  • un reddito netto pari a 1.200 euro con 13 mensilità;
  • durata del prestito: 48 mesi;
  • TAN annuo pari al 6,5%.

Il calcolo interessi cessione del quinto prevede:

  1. un importo massimo della rata pari a 240,00 euro di cui 29,16 euro al mese sono rappresentanti dagli interessi.
  2. per un finanziamento pari a 48 mesi con il TAN al 6,5% la banca eroga al richiedente un totale di 10.120,20 euro
  3. con un totale da restituire pari a 11,520,00 euro

Quindi gli interessi sono inclusi nel prestito, dipende solo dall’importo del TAN applicato poi l’importo massimo che la banca potrà erogare e al contempo il totale d’interessi da pagare durante il corso della cessione del quinto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome