Home Lavoro Regolarizzazione contributi dipendenti pubblici: le novità Inps

Regolarizzazione contributi dipendenti pubblici: le novità Inps

regolarizzazione contributiva dipendenti pubblici

Novità dall’Inps sul fronte regolarizzazione contributi dipendenti pubblici. L’istituto ha di recente diffuso una circolare per chiarire e comunicare ai dipendenti statali aggiornamenti sulla regolarizzazione della propria posizione contributiva.

Vediamo di seguito cosa cambia in merito alle posizioni contributive dei dipendenti pubblici da regolarizzare, il contenuto della circolare Inps e come controllare il proprio estratto conto contributivo per gli statali.

Regolarizzazione contributi dipendenti pubblici: le novità

Come la stessa Inps ha comunicato con il messaggio 9 maggio 2019, n. 1779, è stata aggiornata l’attuale procedura di regolarizzazione contributiva per la Gestione dipendenti pubblici.

Le strutture territoriali INPS predisporranno i fascicoli elettronici dei dipendenti sui cui procedere alla regolarizzazione contributiva, ed in relazione ai quali può essere emessa, a carico dell’ente, la relativa nota di debito con gli importi richiesti per ciascun nominativo.

L’ente potrà consultare i dettagli dei calcoli effettuati e le partite contributive a debito, a credito e gli esiti della compensazione direttamente sul portale dei servizi on line, accedendo al servizio web “Note di debito”, appositamente implementato con la funzione di visualizzazione e disponibile in automatico a tutti gli utenti già abilitati.

==>> TFR dipendenti pubblici: il prospetto online dal 1° aprile”

Regolarizzazione contributi dipendenti pubblici: come fare contestazione

L’ente, ricevuta la nota di debito, avrà 90 giorni per pagare l’importo dovuto o per effettuarne la contestazione; al riguardo, si sottolinea la necessità del rispetto del termine indicato, decorso il quale gli importi comunicati saranno consolidati sull’ECA di riferimento.

La contestazione dovrà essere effettuata esclusivamente accedendo al servizio web “Note di Debito”. All’atto della contestazione, l’ente potrà indicare il contributo da considerare in sostituzione di quello presente negli archivi dell’Istituto e inserire nel campo note i riferimenti della certificazione probatoria comunicata via PEC alla Struttura INPS competente.

Regolarizzazione contributi dipendenti pubblici: quante contestazioni

L’Inps con la sua circolare precisa comunque che non è possibile effettuare la contestazione sul medesimo nominativo per più di due volte. I nominativi oggetto di contestazione verranno espunti dalla nota di debito iniziale e saranno oggetto di una nuova lavorazione da parte delle Strutture competenti. Contestualmente verrà aggiornato il debito su ECA.

Estratto conto previdenziale dipendenti pubblici: cos’è

I dipendenti pubblici hanno uno strumento preciso per monitorare la propria posizione contributiva e vedere se sono davvero in regola con i pagamenti: utilizzare l’estratto conto previdenziale Inps.

L’Estratto conto previdenziale è il documento che permette ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni di vedere la propria posizione assicurativa, di verificare i dati presenti negli archivi dell’Inps trasmessi dalla pubblica amministrazione presso cui si è svolto servizio e di effettuare una valutazione più consapevole del proprio futuro previdenziale.

Nell’Estratto conto Gestione Dipendenti Pubblici sono presenti ai dati relativi a stati di servizio, eventuali periodi riconosciuti con provvedimenti di:

  • riscatto,
  • ricongiunzioni
  • computo,
  • altri periodi riconosciuti con contribuzione figurativae le retribuzioni utili ai fini pensionistici successive al 31 dicembre 1992.

==>> “Prescrizione dipendenti pubblici: slitta al 2020”

Estratto conto contributivo dipendenti pubblici: chi lo può usare

Il servizio si rivolge ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni e ai lavoratori privati che hanno svolto periodi di lavoro nel settore pubblico.

Come funziona l’estratto conto contributivo per dipendenti pubblici

Il lavoratore può consultare il proprio Estratto conto online attraverso il servizio dedicato sul sito Inps. Sia i dipendenti pubblici che i lavoratori privati che hanno svolto periodi di lavoro nel settore pubblico possono consultare l’Estratto conto online sul sito INPS, attraverso il servizio dedicato oppure tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • enti di patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Potrebbe interessarti anche:

Il rapporto di lavoro pubblico

Il rapporto di lavoro pubblico

Angelo Capalbo, 2019, Maggioli Editore

Il volume tratta il percorso normativo che ha interessato la disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni. Il processo riformatore ebbe inizio con la legge n. 421 del 1992, quale strumento di rimedio per uscire dalla crisi economica e nel corso degli anni la...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome