detrazione cani guida non vedenti

Detrazioni cani guida non vedenti 2019 più alte. Aumentano infatti gli importi detraibili per le spese sostenute per il mantenimento dei cani guida. La novità è contenuta nella Legge di bilancio 2019, entrata in vigore lo scorso 1° gennaio, al comma 27 dell’articolo unico.

In base all’articolo 15 del Tuir, le persone non vedenti, oltre alla detrazione del 19% per l’acquisto dei cani guida, possono beneficiare di una detrazione forfetaria in relazione alla spesa sostenuta per il loro mantenimento. La Manovra 2019, modificando questa norma, ha innalzato l’importo della detrazione forfetaria, portandola, a partire dal 1° gennaio 2019 a 1.000 euro.

Consulta lo speciale Legge di bilancio 2019

Detrazione cani guida 2019: cos’è

Nel momento in cui si procede a effettuare la dichiarazione dei redditi, le persone non vedenti hanno la possibilità di portare in detrazione alcune spese, tra cui quelle sostenute per mantenere i loro compagni a quattro zampe, cani guida.

Detrazione cani guida 2019: come funziona, le novità

La grande novità del 2019 è l’aumento dell’importo detraibile in dichiarazione dei redditi. Il soggetto non vedente poteva fino al 31 dicembre 2018 fruire della detrazione forfetaria di 516,46 euro per le spese sostenute per il mantenimento del cane guida, senza che fosse necessario documentare l’effettivo sostenimento della spesa.

A partire dal 2019 lo potrà fare ancora, ma l’importo detraibile sale da 516,46 euro a 1.000 euro.

Al familiare del non vedente, anche se fiscalmente a carico, non è però consentita la detrazione forfetaria.

Leggi anche “Modello 730: nuove detrazioni e novità in arrivo”

Detrazione forfettaria cani guida 2019: i limiti di spesa

Alla detrazione forfettaria è stato riconosciuto un limite di spesa di 510.000 euro per il 2020 e a 290.000 euro per gli anni successivi. La novità è stata inserita, come anticipato, nella legge di Bilancio 2019, con la sostituzione del comma 1-quater dell’art. 15 TUIR.

Acquisto cane guida: detrazione Irpef

Le persone non vedenti possono anche portare in detrazione dall’Irpef il 19% delle spese sostenute per l’acquisto del cane guida, e lo possono fare una sola volta in un periodo di 4 anni (eccetto i casi di perdita dell’animale).

Si può calcolare la detrazione sull’intero ammontare del costo sostenuto ed è fruibile dalla persona disabile o dal familiare di cui il non vedente è fiscalmente a carico.

Può essere utilizzata, a scelta del contribuente con due modalità:

  • in unica soluzione
  • o in quattro quote annuali di pari importo.

Potrebbe interessarti anche questo E-book sulla Legge di bilancio 2019:

Legge di Bilancio 2019

Legge di Bilancio 2019

Giuseppe Moschella, 2019, Maggioli Editore

A fine anno e in extremis è stato dato il via libera definitivo da parte della Camera dei Deputati alla Legge di bilancio 2019. Questo nuovissimo ebook esamina le novità introdotte dalla Legge n. 145 del 30 dicembre 2018, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31 dicembre 2018 ed entrata in...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome