Indetto il Bando di Concorso Eav 350 posti. L’Ente autonomo Volturno (socio unico della Regione Campania) è alla ricerca di 320 diplomati e 30 laureati da inquadrare in figure professionali del vigente CCNL Autoferrotranvieri, e da assumere con un contratto a tempo pieno e indeterminato.

Scarica qui il Bando di Concorso

L’iscrizione al Concorso è aperta e si potrà presentare domanda entro e non oltre il 31 ottobre 2018.

Vediamo i dettagli del Concorso, i requisiti per essere ammessi, come presentare domanda e come si svolgerà l’iter selettivo.

Concorso Eav: chi è l’Ente autonomo Volturno 

Per chi non fosse al corrente, l’Eav – Ente autonomo Volturno – è una società con socio unico la Regione Campania, che:

  • esercita il servizio ferroviario e funiviario regionale,
  • segue la realizzazione delle opere di manutenzione, ammodernamento e potenziamento della rete ferroviaria regionale,
  • si occupa di gestire il patrimonio infrastrutturale,
  • offre supporto per la pianificazione, progettazione, programmazione e verifica dei progetti ed investimenti regionali nell’ambito della mobilità e dei trasporti.

Consulta lo speciale Concorsi Pubblici

Concorso Eav 350 posti: i requisiti di ammissione  

I profili ricercati dall’Eav sono di diverso tipo. Oltre quindi a una serie di requisiti generali che tutti i candidati devono possedere, per ogni profilo professionale presente nel Bando occorre anche dimostrare di essere in possesso di requisiti specifici.

Ad esempio, per il Profilo A “Operatore di esercizio” addetto al trasporto automobilistico, per il quale l’Eav è alla ricerca di 90 risorse, occorre possedere:

  • Diploma di istruzione secondaria superiore di secondo grado di anni 5 senza il vincolo di una votazione minima.
  • Patente di guida di categoria D o E con punteggio residuo pari ad almeno 15 punti della patente.
  • Carta di Qualificazione del Conducente – CQC – per trasporto passeggeri, con punteggio residuo pari ad almeno 15 punti della CQC.

E così per tutti gli altri Profili (dal Profilo A al Profilo S) dettagliati meglio nel Bando.

I requisiti generali, validi per tutti, pena esclusione dal concorso, sono invece i seguenti:

  • essere cittadino italiano o di altro Stato membro dell’Unione Europea o di uno Stato Extraeuropeo;
  • aver compiuto 18 anni;
  • godere dei diritti civili e politici nello Stato di appartenenza;
  • non avere riportato condanne penali, non avere procedimenti penali in corso, non essere stati interdetti dai pubblici uffici, non avere riportato condanne penali che, ove disposte nel corso del rapporto di lavoro già instaurato, potrebbero determinare il licenziamento;
  • non essere sottoposto a misure che escludono, secondo le leggi vigenti, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
  • non essere stato destituito o dispensato o licenziato dal servizio presso la Pubblica Amministrazione o Partecipate da Ente Pubblico/Privato per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stato destituito o dispensato o licenziato da un impiego presso la Pubblica Amministrazione o Partecipate da Ente Pubblico/Privato, né per esser stato/a dichiarato/a decaduto/a per aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile o per aver rilasciato false dichiarazioni sostitutive di atti o fatti;
  • non essere coinvolto in alcun procedimento amministrativo o giudiziario previsto dal D.Lgs 231/01 e s.m.i.;
  • non essere stato interdetto dalla Pubblica Amministrazione o Partecipate da Ente Pubblico a seguito di sentenza passata in giudicato; j. non essere stato licenziato da questo Ente, né da altre Pubbliche Amministrazioni o Partecipate da Ente Pubblico/Privato avente stesse funzioni e servizi o da altri datori di lavoro per motivi disciplinari o per giusta causa;
  • essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva per i soggetti tenuti all’assolvimento di tale obbligo;
  • possedere l’idoneità psico-fisica specifica per le funzioni afferenti al profilo/figura professionale ricercato.

Tutti i titoli di studio richiesti dovranno essere riconosciuti dal MIUR e ove previsto, sono soggetti alle norme di equipollenza nazionale, comunitario ed extracomunitario.

Concorso Eav 350 posti: come presentare domanda

La domanda per partecipare al Concorso 350 EAV potrà essere esclusivamente presentata attraverso il sito internet http://www.eavsrl.it/web/ nella sezione Azienda/selezione e concorsi. Il termine ultimo per presentare la domanda è stato fissato per il 31 Ottobre alle ore 12.00. Prima dell’inoltro della candidatura, ogni candidato dovrà effettuare un versamento di importo pari a €20,00 a titolo di contributo alle spese di gestione dell’iter selettivo. L’importo di €5 sarà devoluto in beneficenza.

Concorso Eav 350 posti: come si svolgono le prove

L’iter selettivo del Concorso Eav 350 posti prevede 4 fasi:

  • una prova preselettiva;
  • una prova scritta
  • una prova orale
  • una prova pratica

Il punteggio complessivo, verrà stabilito sommando i voti ottenuti nelle singole prove selettive, determinando il/i candidato/candidati che saranno assunti nel numero e posizioni professionali ove candidatosi.

Per prepararsi al meglio al Concorso Eav consigliamo il seguente manuale:

Concorso 350 EAV - Ente Autonomo Volturno

Concorso 350 EAV - Ente Autonomo Volturno

Cotruvo Giuseppe, 2018, Maggioli Editore

Il volume costituisce un utilissimo strumento di preparazione alla prova preselettiva del bando per 320 diplomati e 30 laureati da inquadrare in diverse figure professionali presso l’EAV (Ente Autonomo Volturno).L’opera è divisa in due parti. Nella prima si affrontano i quesiti a risposta...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome