cumulo gratuito dei contribuiti

I pagamenti da parte dell’Inps delle prime pensioni in cumulo gratuito arriveranno dal 20 aprile. A comunicare la lieta novella è stato lo stesso Istituto dopo aver siglato mercoledì scorso le nuove convezioni con Inarcassa ed Enpam. Il testo firmato, fa sapere l’Inps, è in linea con quello proposto la scorsa settimana alle Casse, all’interno del quale si prevede che i costi di gestione delle pratiche siano divisi in base alla quota di pensione erogata da ciascun ente.

“In particolare – si legge nel comunicato diffuso dall’Ente previdenziale – il testo rimette a una commissione di esperti, designati pariteticamente dalle parti ed integrati con un componente indicato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed uno indicato dal
Ministero dell’Economia e delle Finanze, la determinazione dell’importo da ripartire, fermo restando l’immediato rimborso analitico delle commissioni bancarie sostenute”.

L’Inps fa sapere di attendere nelle prossime ore anche le sottoscrizioni anche da parte delle altre Casse Professionali.

Sembra finalmente arrivata la svolta tanto attesa dai professionisti che dovrebbe definitivamente sbloccare i pagamenti relative alle domande già pervenute.

Leggi anche Pensioni, guerra tra Inps e Casse per il cumulo gratuito

Quando l’Inps erogherà le pensioni in cumulo gratuito

L’Inps fa sapere che le prime liquidazioni sono previste entro Pasqua e i relativi pagamenti a partire dal 20 aprile. La questione della spartizione degli oneri amministrativi verrà quindi rimandata ad un secondo tempo per dare precedenza all’erogazione dei pagamenti.

“Quella di pagare immediatamente le pensioni è una scelta saggia che sostenevamo da tempo – ha dichiarato il presidente dell’Adepp Alberto Oliveti –. Prima si soddisfano le legittime esigenze degli aventi diritto e poi, valutando insieme l’andamento delle pratiche, si determina cosa spetta, e a chi, nel rispetto delle leggi vigenti, relativamente agli oneri di gestione”.

Leggi anche In pensione con il cumulo gratuito, i requisiti per i professionisti

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome