fondi pensione

Dopo 10 giorni di botta e risposta sono ancora bloccate le pensioni in cumulo gratuito dei professionisti: Inps e Casse previdenziali, nonostante la convenzione presentata a febbraio, non trovano accordo sulla divisione dei costi di gestione e i professionisti che avevano lasciato l’attività, si trovano senza lavoro e senza pensione.

L’ultima puntata si è svolta tra il 22 e il 23 marzo dove l’Inps invia alle Casse il nuovo testo della Convenzione e invita a partire con le erogazioni presentando ai tecnici delle Casse la piattaforma già disponibile. L’Adepp, forte del parere ministeriale sui costi di gestione a suo favore, ribadisce che le convenzioni firmate dalle Casse sono già state spedite alcune giorni fa.

In attesa di un nuovo sviluppo, speriamo positivo per i professionisti, ricapitoliamo i requisiti necessari per la pensione in cumulo gratuito aperto ai professionisti iscritti alle Casse previdenziali dalla Legge di Bilancio 2017.

Requisiti avvocati per cumulo gratuito

Gli avvocati potranno accedere dal 1° gennaio 2019 alla pensione con cumulo gratuito secondo i seguenti requisiti:

  • pensione di vecchiaia: 69 anni di età e 34 anni di contributi,
  • pensione anticipata: 43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini ed a 42 anni e 3 mesi per le donne.

Si potrà comunque andare in pensione con il sistema reddituale solo con almeno 33 anni di contributi, dal 2019 34 anni, altrimenti il calcolo si applicherà il calcolo contributivo.

Resta aggiornato con il nostro Speciale Riforma Pensioni

Requisiti ragionieri per cumulo gratuito

I requisiti per i ragionieri iscritti alla Cnpr per ottenere la pensione con cumulo gratuito sono:

  • pensione vecchiaia: dal 2019 68 anni di età e 40 anni di contributi (con calcolo misto: reddituale sino al 2003, poi contributivo),
  • pensione anticipata:  43 anni e 3 mesi di contributi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi per le donne, dal 2019 (con calcolo contributivo).

Requisiti consulenti del lavoro per cumulo gratuito

I consulenti del lavoro iscritti all’Enpacl dovranno avere almeno 68 anni e 5 anni di contributi per accedere alla pensione di vecchiaia con cumulo gratuito. Potranno accedere con il cumulo alla pensione anticipata ordinaria, ma non alla pensione di vecchiaia anticipata con 39 anni di contributi e 60 anni di età.

Requisiti commercialisti per cumulo gratuito

Anche i commercialisti iscritti al Cnapdc potranno accedere alla pensione di vecchiaia attraverso il cumulo con 68 anni di età e 33 di contributi, ma dovranno rinunciarvi per la pensione di anzianità, o vecchiaia anticipata, con 61 anni di età e 38 anni di contributi.

Liquidazione pensioni in regime di cumulo gratuito

Ricordiamo che le pensioni di vecchiaia attraverso il cumulo gratuito saranno erogate in 2 tempi nel caso in cui i requisiti delle Casse siano più severi rispetto a quelli dell’Inps:

  • la quota Inps sarà versata al compimento dei requisiti, 67 anni dal 2019,
  • la quota della cassa professionale al compimento dell’età pensionabile prevista dal regolamento di previdenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome