concorso inps

Sulla Gazzetta ufficiale del 27 febbraio scorso è stato pubblicato il bando di Concorso Polizia Penitenziaria da 1220 posti (Scarica il bando). I candidati in possesso dei requisiti previsti dal bando, dovranno presentare la propria domanda di partecipazione solo per via telematica sul sito del Ministero della giustizia entro e non oltre le 23.59 del 29 marzo. 

Vediamo nel dettaglio come compilare l’istanza di partecipazione.

All’interno del modulo di domanda il candidato dovrà dichiarare:

  • cognome e nome;
  • data e comune di nascita, codice fiscale;
  • possesso della cittadinanza italiana;
  • iscrizione alle liste elettorali, ovvero il motivo della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  • di non aver riportato condanne penali o applicazioni di pena ai sensi dell’art. 444 del Codice di procedura penale e di non avere in corso procedimenti penali o amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione, nè che risultino a proprio carico precedenti penali iscrivibili nel casellario giudiziale. In caso contrario,
    dovranno indicare le condanne e i procedimenti a carico e ogni eventuale precedente penale, precisando la data del provvedimento e l’Autorità giudiziaria che lo ha emanato,
  • titolo di studio, con l’indicazione dell’Istituto che lo ha rilasciato e della data in cui è stato conseguito;
  • servizi eventualmente prestati come dipendenti presso pubbliche amministrazioni e le cause delle eventuali risoluzioni di precedenti rapporti di pubblico impiego;
  • se si e’ stati espulsi dalle Forze armate, dai Corpi militarmente organizzati o destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento,
  • di essere a conoscenza delle responsabilità penali previste in caso di dichiarazioni mendaci.

Nella domanda il candidato dovrà indicare l’eventuale possesso di titoli di preferenza di cui all’art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e successive modifiche ed integrazioni.

Ricordiamo che il candidato dovrà fornire un indirizzo email al quale intende ricevere le comunicazioni relative al concorso.

Inoltre i candidati al concorso di cui al comma 1, lettera a), del bando, in possesso dell’attestato di bilinguismo dovranno precisare in quale lingua (italiano o
tedesco) intendano sostenere la prova concorsuale.
I candidati ai concorsi di cui al comma 1, lettere b) e c) del presente bando dovranno dichiarare i servizi prestati quale volontario in ferma prefissata annuale (VFP1) o quadriennale (VFP4), ovvero in rafferma annuale, con l’indicazione obbligatoria delle seguenti informazioni:

  • Forza armata ove presta o ha prestato servizio (Esercito, Marina o Aeronautica);
  • Se si trovi in servizio o in congedo;
  • date di decorrenza giuridica di arruolamento e di congedo da VFP1 e dell’eventuale rafferma annuale e da VFP4, nonche’ la denominazione e la sede dell’ultimo Comando/Reparto di servizio.

Ricordiamo che con l’invio della domanda da parte del candidato il sistema restituirà, oltre al pdf della domanda, una ricevuta di invio, completa del numero identificativo della domanda, data ed ora di presentazione, che il candidato dovrà salvare, stampare, conservare ed esibire il giorno della prova scritta d’esame quale titolo per la
partecipazione alla stessa, assieme alla domanda stessa, che dovrà essere sottoscritta il giorno della prova d’esame, pena la non ammissione alla stessa.

Per la preparazione segnaliamo

Concorso per 1220 allievi agenti polizia penitenziaria

Concorso per 1220 allievi agenti polizia penitenziaria

AA. VV., 2018, Maggioli Editore

Il manuale si indirizza a quanti partecipano al concorso pubblico, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 17 del 27 febbraio 2018, a 1220 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria, di cui 366 posti aperti ai civili, 598 riservati a coloro che sono in servizio e 256 riservati ai volontari in...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome