concorso dirigenti scolastici 2016

Si svolgerà il prossimo 29 maggio alle 10 la prova preselettiva del Concorso Dirigenti Scolastici, la data esatta è stata pubblicata con l’avviso sulla Gazzetta ufficiale del 27 febbraio, assieme alla data di pubblicazione della banca dati che sarà l’8 maggio.(Scarica il bando).

Per quel che riguarda l’indicazione delle sedi, entro il 14 maggio il Miur pubblicherà l’elenco delle sedi della prova preselettiva con la loro esatta ubicazione, con l’indicazione della destinazione dei candidati distribuiti, ove possibile, per esigenze organizzative, nella regione di residenza in ordine alfabetico, e le ulteriori istruzioni operative.

Come si svolgerà la prova preselettiva del Concorso Dirigenti Scolastici?

Ricordiamo che la prova di preselezione del Concorso dirigenti scolastici sarà indetta nel caso in cui il numero di candidati sia superiore a tre volte quello dei posti disponibili (2425).

I candidati dovranno rispondere in 100 minuti a 100 domande a risposta multipla, estratte da una banca dati di 4 mila quesiti che sarà pubblicata 20 giorni prima della prova. La prova si svolgerà al computer accessibile tramite un codice personale che sarà assegnato il giorno della prova.

Ogni quesito ha solo 1 risposta corretta e sarà proposto in ordine diverso a ciascun candidato.

La prova preselettiva del Concorso dirigenti scolastici verterà sulle seguenti materie:

  • normativa riferita al sistema educativo di istruzione e formazione e agli ordinamenti degli studi in Italia con particolare attenzione ai processi di riforma in atto;
  • modalità di conduzione delle organizzazioni complesse, con particolare riferimento alla realtà delle istituzioni scolastiche ed educative statali;
  • processi di programmazione, gestione e valutazione delle istituzioni scolastiche, con particolare riferimento alla predisposizione e gestione del Piano triennale dell’offerta formativa, all’elaborazione del Rapporto di autovalutazione e del Piano di miglioramento, nel quadro dell’autonomia delle istituzioni scolastiche e in rapporto alle esigenze formative del territorio;
  • organizzazione degli ambienti di apprendimento, con particolare riferimento all’inclusione scolastica, all’innovazione digitale e ai processi di innovazione nella didattica;
  • organizzazione del lavoro e gestione del personale, con particolare riferimento alla realtà del personale scolastico;
  • valutazione ed autovalutazione del personale, degli apprendimenti e dei sistemi e dei processi scolastici;
  • elementi di diritto civile e amministrativo, con particolare riferimento alle obbligazioni giuridiche e alle responsabilità tipiche del dirigente scolastico, nonché di diritto penale con particolare riferimento ai delitti contro la Pubblica amministrazione e in danno di minorenni;
  • contabilità di Stato, con particolare riferimento alla programmazione e gestione finanziaria presso le istituzioni scolastiche ed educative statali e relative aziende speciali;
    sistemi educativi dei Paesi dell’Unione europea.

Leggi anche Concorso Dirigenti Scolastici, le materie da studiare

Per ogni risposta esatta sarà dato 1 punto, zero punti per ogni risposta non data e 0,3 punti per ogni risposta sbagliata. Il punteggio sarà reso noto ai candidati al termine della prova di preselezione e non concorre al punteggio finale nella graduatoria di merito.

I candidati dovranno presentarsi nella sede indicata con un documento di identità valido, il codice fiscale e la ricevuta i versamento attestante il pagamento del diritto di segreteria di 10 euro.

Eventuali ulteriori comunicazioni o rettifiche saranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale del 24 aprile 2018 e sulla sezione ad hoc dedidcata al concorso Dirigneti Scolasticisul sito web del Miur.

Per la preparazione consigliamo

Kit Concorso Dirigente Scolastico

Kit Concorso Dirigente Scolastico

AA.VV., 2017, Maggioli Editore

Il kit comprende tre libri: CONCORSO 2425 DIRIGENTI SCOLASTICI (G.U. N. 90 del 24 novembre 2017) MANUALE PER LA PREPARAZIONE ALLE PROVE CONCORSUALI Il Manuale approfondisce i profili organizzativi e manageriali ed esamina gli aspetti formativi ed educativi, con particolare...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome