decreto fiscale rottamazione

Via libera della Camera al Decreto Fiscale che ora è legge. Con 237 sì, 156 no e tre astenuti Montecitorio ha dato l’ok al provvedimento collegato alla Legge di Bilancio 2018. Ricapitoliamo le novità più importanti contenute nel provvedimento.

Rottamazione bis delle cartelle esattoriali

Al via la rottamazione bis per tutte le cartelle dal 2000 a settembre 2017 e saranno inclusi anche i contribuenti esclusi dalla prima edizione, non in regola. Da questa operazione si attende un incasso pari a 209 milioni di euro.

Lo Spesometro cambia

Dal 2018 la trasmissione dei dati per lo Spesometro potrà essere  annuale o semestrale. Sono abolite  le sanzioni relative agli errori nell’invio dei dati delle fatture del primo semestre 2016, a condizione che siano sanati con un nuovo invio entro febbraio 2018.

Bollette telefonia  e pay tv a 30 giorni

Diventa obbligatoria la fatturazione mensile e non a 28 giorni per telefoni e pay-tv, escluse le promozioni non rinnovabili o inferiori al mese. Gli operatori avranno a disposizione 4 mesi per adeguarsi.

Equo compenso per tutti i professionisti

L’equo compenso viene esteso a tutti i professionisti, anche se non appartenenti ad un ordine, e anche la Pubblica amministrazione sarà tenuta a riconoscerlo. Segnaliamo sull’argomento il parere negativo dell’Antitrust.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Scrivi il tuo commento!
Inserisci il tuo nome