Pa nuove assunzioni

Torna nel vivo la trattativa sul rinnovo dei contratti dei lavoratori del Pubblico Impiego. In attesa delle modifiche in Parlamento della Legge di Bilancio 2018, l’ARAN, l’Agenzia di Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni, ha intanto presentato la prima bozza di contratto per gli uffici centrali della pubblica amministrazione.

Tra le novità contenute nel testo troviamo anche i permessi relativi alla Legge 104 che, secondo la proposta dell’ARAN, andranno programmati mensilmente e, in casi eccezionali, richiesti 24 ore prima, ma mai dopo l’inizio dell’orario di lavoro. A questi si potrebbero aggiungere anche i permessi a ore. Con questo nuovo regolamento si intende anche monitorare questi permessi per evitarne l’abuso.

Nella bozza si prevede anche un’equiparazione delle unioni civili per quel che riguarda i permessi “matrimoniali”, l’estensione della tutela in caso di terapie salva-vita, e  i riposi solidali, ovvero la possibilità per i dipendenti di regalare le ferie ai colleghi che ne hanno bisogno per motivi di cura o per assistere figli minori.


Ricordiamo che la bozza del contratto riguarda gli uffici centrali del Pubblico Impiego ovvero ministeri, enti pubblici non economici e agenzie fiscali, che farà da apripista per tutti gli altri comparti.

Volume consigliato

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

La riforma del pubblico impiego e della valutazione

Arturo Bianco, Alessandro Boscati, Renato Ruffini , 2017, Maggioli Editore

Costituzione del fondo per la contrattazione decentrata del personale e dei dirigenti, anche alla luce dei tetti e dei tagli dettati dalla normativa; ripartizione delle risorse per la incentivazione del personale, applicazione della produttività e delle altre forme di...




CONDIVIDI
Articolo precedenteBlack Friday e Cyber Monday fra meno di un mese!
Articolo successivoLegge Fallimentare, cosa cambia dopo la riforma

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here